Get a Grip

(Remastered)

Artisti: Aerosmith
Supporto: CD Audio
Numero dischi: 1
Etichetta: Geffen Records
Data di pubblicazione: 9 gennaio 2002
  • EAN: 0606949309527

55° nella classifica Bestseller di IBS CD - Hard Rock e Metal - Hard Rock

pagabile con 18App

Articolo acquistabile con 18App

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

€ 10,50

Venduto e spedito da IBS

11 punti Premium

Disponibile in 5 gg lavorativi

Quantità:
Disco 1
  • 1 Intro
  • 2 Eat The Rich
  • 3 Get A Grip
  • 4 Fever
  • 5 Livin' On The Edge
  • 6 Flesh
  • 7 Walk On Down
  • 8 Shut Up And Dance
  • 9 Cryin'
  • 10 Gotta Love It
  • 11 Crazy
  • 12 Line Up
  • 13 Amazing
  • 14 Boogie Man

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Tommaso

    20/05/2006 02:00:28

    Mi trovo, anche in questo caso, in disaccordo con l'opinione precedente. D'accordo, il disco ha venduto oltre 12 milioni di copie nel mondo. Ha vinto 3 grammy. Ha intasato ogni "video rotation" di Mtv e ogni stazione radio. D'accordo, ci sono brani come "Cryin'", "Crazy", oppure "Amazing", che tolgono il fiato da quante emozioni riescono a suscitare. Tuttavia, è un disco più furbo che bello. Furbo perchè sfrutta 5 singoli spacca-sassi (oltre ai tre sopra anche "Eat the Rich e "Livin' on the edge"), e per il resto vivacchia. Ci sono altre 9 tracce oltre ai 5 singoli, e non riescono minimamente a reggere il passo, fatta eccezione per la bellissima "Fever". In alcuni casi si raggiungono punte di rara bruttezza come "Gotta love it". L'acquisto è consigliato perchè, grazie ad alcune tracce che contiene, resta una pietra miliare del rock anni novanta. Però è inferiore, qualitàtivamente, all'album successivo "Nine Lives".

  • User Icon

    Carboni

    05/01/2006 21:21:41

    O mamma. Che album. Uno dei più belli in assoluto. Entra nella storia Get A Grip. Non esiste una canzone di questo disco che non sia eccezionale dal punto di vista dell’impatto emotivo. Straordinario. Il punto più alto in assoluto degli Aerosmith. Tanto alto che dopo non potranno far altro che non essere più capaci di raggiungerlo. Dall’ “Intro” sino a “Boogie man”, questo disco è assolutamente da avere. Basta così.

Scrivi una recensione