Artisti: Thea Gilmore
Supporto: Vinile LP
Numero dischi: 1
Etichetta: FullFill
Data di pubblicazione: 10 luglio 2015
  • EAN: 0684340002513
Disponibile anche in altri formati:

€ 30,90

Venduto e spedito da IBS

31 punti Premium

Disponibile in 5 gg lavorativi

Quantità:
Aggiungi al carrello
Descrizione

La Gilmore si è piano piano costruita la sua affezionatissima fanbase sin dal suo esordio Burning Dorothy, registrato quando era appena maggiorenne. Il nuovo Ghosts & Graffiti è il suo quindicesimo album ed è in parte un nuovo lavoro e in parte una retrospettiva. Contiene 4 brani inediti, 6 nuove versioni di vecchio materiale e una serie di suoi singoli radiofonici per un totale di 20 brani. Tra folk poetico e impegno politico, Ghosts & Graffiti volge lo sguardo tanto verso il futuro quanto verso il passato. Il nuovo materiale vede la Gilmore analizzare dal punto di vista politico gli ultimi anni. La stessa 'My Voice' è stata scritta in uno spogliatoio a Leamington come reazione rabbiosa ai risultati delle votazione, con il popolo chiamato nuovamente alle urne. Una delle poesie a tema politico di Thea, ‘Don't Set Foot Over The Railway Tracks’, nata dopo aver ascoltato un dibattito nella Camera dei Comuni, vive di luce propria grazie al supporto di un’altra voce importante in ambito sociale, ovvero quella di John Cooper Clarke. Allo stesso modo, di getto, è nata ‘Inch by Inch’, scritta il giorno dell’elezione di Barack Obama nel 2008 con Joan Baez come ospite, storica voce della controcultura. Altre collaborazioni vedono protagonist I Am Kloot, King Creosote, i futuri compagni di tour, The Waterboys, lo scrittore Neil Gaiman, che ha curato i testi del libretto, e Joan as Police Woman nella rivisitazione di uno dei brani più belli di Thea.

Disco 1
  • 1 Notturno op.9 n.2 (Chopin)
  • 2 Preludio Do Maggiore (dal Clavicembalo ben temperato, vol.1)
  • 3 Kinderscenen op.14 n.1 (Schumann)
  • 4 Rêverie (Debussy)
  • 5 Sonata n.14 (“Al chiaro di Luna”) (Beethoven)
  • 6 Improvviso op.90 n.3 (Schubert)
  • 7 Intermezzo op.118 n.2 (Brahms)
  • 8 Sogno d’amore (Listzt)