Il giallo di Ponte Vecchio. Un'indagine di Giuliano Neri

Letizia Triches

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Collana: Gli insuperabili
Anno edizione: 2015
Formato: Tascabile
In commercio dal: 2 aprile 2015
Pagine: 318 p., Rilegato
  • EAN: 9788854174825
Salvato in 5 liste dei desideri

€ 2,80

€ 2,95
(-5%)

Venduto e spedito da Martina's Fumetti

Solo una copia disponibile

+ 6,00 € Spese di spedizione

Quantità:
LIBRO
Nuovo - attualmente non disponibile
Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile
spinner

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto sarà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Il giudice Lapo Treschi è nei guai. Firenze, infatti, è turbata da una serie di misteriosi delitti e trovare il colpevole e rassicurare la gente non è certo un compito semplice. Soprattutto perché tra gli omicidi non ci sono legami precisi e l'assassino non lascia tracce. Un caso indecifrabile, all'apparenza. Eppure ci deve essere un particolare che sfugge, qualcosa che è sotto gli occhi di tutti e che nessuno riesce ancora a vedere. È per questo che Lapo si rivolge all'esperto d'arte Giuliano Neri, suo amico di vecchia data. Uomo estremamente curioso e meticoloso, Neri è un restauratore, famoso per la sua abilità nel ritrovare nelle tele indizi anche minuscoli e per la capacità di scandagliare ogni dettaglio fino a scoprire il mistero che si cela dietro un'opera. E proprio davanti al restauro di un quadro attribuito a Rosso Fiorentino, che nasconde un enigma da svelare, i due si troveranno intrappolati in un labirinto da cui sarà difficile uscire...
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

1,99
di 5
Totale 5
5
1
4
0
3
1
2
1
1
2
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Lucia

    28/04/2020 11:46:40

    L'ho letto dopo l'ultimo dell'autrice, "Delitto a villa Fedora", e, in effetti, ho notato una certa differenza: la vicenda fatica un po' a scorrere all'inizio, poi, però riesce a catturare l'attenzione del lettore. Sicuramente nei romanzi successivi, la "mano" della scrittrice migliora e le trame diventano più avvincenti, questo libro, però, va letto per conoscere la figura di Giuliano Neri, restauratore e investigatore che sarà protagonista di altri romanzi, acquisendo maggiore spessore. In tutti i libri dell'autrice, comunque, è sempre presente il rimando alle arti figurative, derivante dalla sua esperienza di storico dell'arte, che li rende raffinati e mostra la sua grande passione per questo ambito. Insomma, anche se non il migliore della scrittrice, un romanzo piacevole e interessante.

  • User Icon

    nicoletta

    09/03/2020 12:02:13

    Il mio giudizio si distacca nettamente dagli altri! A me è piaciuto molto, e sicuramente ho voglia di leggere altro della Triches, che ha un'ottima proprietà di linguaggio, che non è poco di questi tempi.

  • User Icon

    Giuly

    21/12/2015 00:05:42

    Assolutamente evitabile: piatto e insignificante, del thriller ha poco o nulla. Sconsigliato.

  • User Icon

    enrico

    22/06/2014 00:06:38

    Se avessi saputo prima che l'autrice era una docente universitaria forse non avrei comprato il libro... Stilisticamente anche bello a tratti, ma dispersivo e pieno di parti del tutto inutili. I rapporti tra i personaggi sono precari, descritti male e troncati da un epilogo che pare separato dal resto della narrazione. Si ha la sensazione di avere a che fare con un vecchio romanzo inglese riambientato in salsa fiorentina ed a mio avviso il risultato è mediocre

  • User Icon

    alessandro

    07/05/2014 06:26:38

    Quando ho letto il titolo l'ho comprato subito, sperando di gustarmi un giallo ricco di suspense, invece...sono rimasto deluso! Innanzitutto non è un giallo-thriller ma un semplice poliziesco da giornale, poi c'è la descrizione di una serie di problemi familiari che non hanno niente a che fare con la trama principale che - ripeto - secondo il titolo e la pubblicità doveva essere un giallo. Noiosissimo. In più la scrittrice, prima di scrivere l'opera, doveva venire un po' a Firenze per conoscere meglio le strade e la città è avrebbe sentito che a Firenze non si dice papà ma Babbo (che poi non è dialetto ma puro italiano). Sconsigliatissimo.

Vedi tutte le 5 recensioni cliente
  • Letizia Triches Cover

    Letizia Triches è nata e vive a Roma. Docente e storico dell'arte, ha pubblicato numerosi saggi sulle riviste «Prometeo» e «Cahiers d'art». È autrice di vari racconti di genere giallo-noir. Con la raccolta Tris di quadri ha vinto la prima edizione (2010) del Premio Chiara, sezione inediti. Il suo romanzo Verde napoletano (Pendragon) è stato tra i semifinalisti del Premio Scerbanenco 2009. Tra le altre sue opere, ricordiamo Giallo in Trastevere (Pendragon, 2010) e Il giallo di Ponte Vecchio. Un'indagine di Giuliano Neri (Newton Compton, 2014). Il suo racconto "Guardami morire" appare nell'antologia Delitti di Capodanno, sempre nel 2014 e sempre per Newton Compton. Approfondisci
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali