Il giardiniere del re

Philippa Gregory

Traduttore: M. Deppisch
Collana: Pandora
Anno edizione: 2016
Pagine: 471 p., Rilegato
  • EAN: 9788820060183
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:

€ 16,92

€ 19,90

Risparmi € 2,98 (15%)

Venduto e spedito da IBS

17 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Yaris

    11/03/2017 08:19:05

    Un romanzo storico delicatissimo, come i tepali di un tulipano, piacevolissimo nella lettura - almeno dopo le prime cento pagine, in cui stenta un pochino a prendere il volo. Il protagonista si distacca dai personaggi delle dinastie reali che hanno popolato i romanzi della Gregory pubblicati in Italia fino a questo momento, e dal momento che questo libro è precedente agli altri nella redazione, si può supporre che l’autrice stesse ancora cercando la sua strada, nel senso buono del termine – ovviamente (!) - e che non avesse ancora sperimentato abbastanza per rimestare nel torbido della vita di corte… anche se di torbido e di corte ce n’è anche qui, e in abbondanza, dal punto di vista però di un semplice giardiniere, che poi tanto semplice non è, tanto devoto ai suoi signori e alle sue piante da annullare se stesso, e questo forse è stato l’aspetto che mi è piaciuto di meno del personaggio. Se a una prima occhiata risulta simpatico, debole ma tenace oppositore del fondamentalismo religioso che pure permea la sua famiglia, alla lunga lascia un’impressione decisamente meno positiva: la devozione per chi lo paga, duchi, conti, regina francese e re d’Inghilterra per finire in bellezza, sfiorano il patetico e l’ottuso, e spaventano più dei fanatici puritani che lanciano anatemi e progettano una nuova patria nel New England prima che in paradiso. Altra cosa che non mi è piaciuta, lo stile per così dire saltellante della narrazione. Anni che si susseguono a gruppi di due o tre, troppo distaccati per parlare di uniformità, e anche per affezionarsi ai protagonisti, soprattutto all’inizio. Comunque un ottimo romanzo, ma le serie sui Tudor e sulla guerra delle sue rose sono decisamente altra cosa.

  • User Icon

    Attilio Alessandro Bollini

    23/01/2017 16:41:54

    Che felicità leggere ancora, dopo tanto tempo, un bel libro della Gregory. Questo, meno intricato dei romanzi sulle dinastie inglesi, è piacevolissimo. Un vero romanzo storico che consiglio a tutti, piacevole, scorrevole ed accattivante.

  • User Icon

    lalla278

    03/11/2016 10:16:55

    Un libro molto scorrevole ed accattivante.

  • User Icon

    Federico De Vittori

    04/09/2016 20:20:44

    Davvero un bel libro. Ho letto tutto di Philippa Gregory ma avevo una resistenza per questo libro e il suo seguito. Francamente devo ricredermi. Scrivere di un giardiniere e saper far vivere il romanzo come se parlasse di un reale è davvero una notevole qualità della Gregory. Ottima la traduzione di Marina Deppisch. Impossibile smettere di leggerlo.

  • User Icon

    Emanuela

    11/08/2016 16:08:00

    Che scrittrice meravigliosa Philippa Gregory! Credevo che questo libro non mi sarebbe piaciuto come i suoi altri precedentemente letti perché non aveva dei reali (nel senso di re e regine), come protagonisti, ed invece è riuscita ad ammaliarmi persino con la storia di un "giardiniere". La sua scrittura è meravigliosa (e ottimamente tradotta), e la storia è coinvolgente dall'inizio alla fine, non spaventano le 400 pagine che scorrono fluide. Non vedo l'ora di leggere il seguito!

Vedi tutte le 5 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione