Il gigante (2 DVD). Special Edition

The Giant

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Titolo originale: The Giant
Paese: Stati Uniti
Anno: 1956
Supporto: DVD
Numero dischi: 2
Salvato in 43 liste dei desideri

€ 8,99

Punti Premium: 9

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (10 offerte da 6,28 €)

Saga di una famiglia di allevatori di bestiame del Texas, il cui proprietario fatica a stare al passo con il mondo che cambia e con il suo agguerrito vicino, il quale si arricchisce grazie al petrolio.
4,3
di 5
Totale 10
5
7
4
1
3
0
2
2
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    n.d.

    21/06/2019 17:40:27

    Prodotto ottimo. Servizio eccellente. Spedizione nei tempi previsti.

  • User Icon

    OskarSchell

    14/04/2009 10:50:59

    Estremamente interessante come la recitazione di James Dean eclissò il fascino e la prestanza di Rock Hudson. Bellissima nel suo ruolo di donna dalle idee emancipate la Taylor, ottimo Hudson. Consigliato!

  • User Icon

    OskarSchell

    10/04/2009 12:02:35

    Eccezionale il modo in cui James Dean riuscì ad oscurare l'attore protagonista, Rock Hudson, sicuramente più prestante dal punto di vista fisico, con la sua capacità di entrare veramente nel personaggio, con la sua recitazione lontana dagli schemi hollywoodiani, col suo modo di essere e di calamitare l'attenzione, nonostante non fosse, almeno apparentemente, un personaggio estremamente carismatico. Elizabeth Taylor interpreta un personaggio femminile intelligente e quasi emancipato. Rock Hudson è bravo, Sal Mineo è un piacere rivederlo ancora.

  • User Icon

    Giuseppe

    12/09/2007 08:39:08

    Bellissima e commovente la storia,bellissimi e mitici gli attori,in sintesi questo è un film che ha fatto la storia del grande cinema! Questi erano film non quelli di oggi che quando vai al cinema ed esci fuori te li sei già dimenticati!

  • User Icon

    JACK P. TESTORI

    28/12/2006 15:21:09

    LA PIU' GRANDE, SENTITA E MERAVIGLIOSA EPICA TEXANA, CHE SOLO CHI AMA DISPERATAMENTE L'AMERICA PUO' APPREZZARE APPIENO - AVRO' VISTO 20 VOLTE GIANT, MA OGNI VOLTA PIANGO SENTITAMENTE ALLE SUE INTENSISSIME SCENE. 3 SOPRATTUTTO :IL MATRIMONIO DI ROD TAYLOR - IL FUNERALE DI ANGELO OBREGON - E IL CLAMOROSO DISCORSO DI JAMES DEAN DI FRONTE ALLA PLATEA VUOTA DI NOTTE, CON QUELLA CADUTA SIMBOLICA, ICONICA, MAGISTRALMENTE RAPPRESENTATIVA DELLA SUA ROVINA INTERIORE. SIA PER SEMPRE LODE A GEORGE STEVENS, AL GRANDE TEXAS, E AGLI STATI UNITI D'AMERICA

  • User Icon

    HULK

    10/10/2006 10:29:54

    Doveva essere la consacrazione per ROck, ed invece è stata, un solo uomo al comando James Dean. E' talmente grande la lezione di recitazione, certo oggi passa quasi per 'normale', ma quando LUI spaccò lo schermo,quando Lui inventò l'attore moderno, insieme a Brando, Clif.....inarrivabile.

  • User Icon

    tatyana

    16/02/2006 16:32:07

    E' un kolossal di grande portata,spicca solo la meravigliosa interpretazione del grandissimo ROCK HUDSON che e' stato eletto attore dell'anno 1957,il film non sarebbe stato il successo clamoroso che e' stato ed e' se non ci fosse stato lui' ROCK! Trentenne BELLO e affascinante abbagliava la platea,ed anche oggi quando lo si guarda in ogni sua interpretazione; FA SMANIARE DI VERO CUORE! GRANDE ROCK HUDSON FOR ETERNITY.................. Sarai sempre il meglio per sempre! SMACK!!!

  • User Icon

    Beppe il Brema

    27/06/2005 12:05:53

    I film della serie delle grandi famiglie americane, con questo si sono arricchiti di un vero capolavoro che pure dell'epoca è intramontabile e sta fra i grandi. Sia pure nel rispetto della libertà di opinioni sancita dall'Articolo 21 della Costituzione, i detrattori farebbero meglio a limitarsi alle saghe di Topolino Paperino e Clarabella.

  • User Icon

    lilla

    18/06/2005 09:09:54

    unica nota positiva in questo polpettone insipido e lunghissimo è la presenza di James Dean.

  • User Icon

    erica

    17/03/2005 17:18:15

    è un classico film dell'epoca

Vedi tutte le 10 recensioni cliente
  • Produzione: Warner Home Video, 2003
  • Distribuzione: Warner Home Video
  • Durata: 198 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 1.0 - mono);Francese (Dolby Digital 1.0 - mono);Inglese (Dolby Digital 2.0 - stereo)
  • Lingua sottotitoli: Italiano; Inglese; Spagnolo; Tedesco; Francese; Olandese; Arabo; Bulgaro; Rumeno; Italiano per non udenti
  • Formato Schermo: 1,66:1
  • Area2
  • Contenuti: commenti critici; commenti tecnici; interviste; documentario; foto; dietro le quinte (making of); trailers
  • Rock Hudson Cover

    "Nome d'arte di Roy Harold Sherer jr., attore statunitense. Figlio di genitori divorziati, rifiutato da molte scuole di recitazione, con un passato fatto di lavori umili prima e dopo la guerra (combattuta in qualità di meccanico su una portaerei), quando invia le sue foto ai produttori hollywoodiani non può contare su nient'altro che i suoi capelli neri ondulati, la mascella forte, l'altezza imponente e il fisico prestante e atletico, ma è quanto basta. Dopo l'esordio con Falchi in picchiata (1948) di R. Walsh, la sua prestanza fisica viene messa in mostra in molti film d'avventura, fino a quando il suo sguardo patetico e dolente, da bravo ragazzo troppo cresciuto in altezza, nel melodramma La magnifica ossessione (1954) di D. Sirk riesce a conquistare il grande pubblico e a imporsi definitivamente.... Approfondisci
  • James Dean Cover

    Propr. J. Byron D., attore statunitense. Nato in una famiglia metodista, giovanissimo perde la madre e, a causa dei rapporti conflittuali con il padre, viene allevato dagli zii in una fattoria a Fairmount. Si avvicina al mondo dello spettacolo con piccole apparizioni televisive e teatrali. Nel 1952 si iscrive all'Actor's Studio di L. Strasberg e ottiene i suoi primi successi a Broadway, vincendo un premio come miglior attore esordiente. Notato dal regista E. Kazan, viene scelto per interpretare il ruolo del fragile e ribelle Caleb Trask, in perenne lotta con un padre severo e prepotente, nel dramma psicologico La valle dell'Eden (1955). È la consacrazione: critica e pubblico sono concordi nell'affermare che è nata una stella e il giovane solitario e sbandato è uno dei pochi attori a ricevere... Approfondisci
Note legali