La gioia di scrivere. Tutte le poesie (1945-2009). Testo polacco a fronte - Wislawa Szymborska - copertina

La gioia di scrivere. Tutte le poesie (1945-2009). Testo polacco a fronte

Wislawa Szymborska

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Traduttore: L. Rescio
Curatore: P. Marchesani
Editore: Adelphi
Collana: Gli Adelphi
Edizione: 1
Anno edizione: 2009
Formato: Tascabile
In commercio dal: 3 giugno 2009
Pagine: LIV-774 p., Brossura
  • EAN: 9788845924002
Salvato in 628 liste dei desideri

€ 18,05

€ 19,00
(-5%)

Punti Premium: 18

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
spinner
PRENOTA E RITIRA

La gioia di scrivere. Tutte le poesie (1945-2009). Testo pol...

Wislawa Szymborska

Caro cliente IBS, da oggi puoi ritirare il tuo prodotto nella libreria Feltrinelli più vicina a te.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: 02 91435230

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


La gioia di scrivere. Tutte le poesie (1945-2009). Testo polacco a fronte

Wislawa Szymborska

€ 19,00

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l'elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio ufirst.
4
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
5
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

La gioia di scrivere. Tutte le poesie (1945-2009). Testo polacco a fronte

Wislawa Szymborska

€ 19,00

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l'elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio ufirst.
4 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
5 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

Altri venditori

Mostra tutti (9 offerte da 18,05 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Nell'arco di poco più di un decennio - da quel non troppo lontano 1996 in cui fu insignita del Premio Nobel per la letteratura - Wislawa Szymborska è diventata un autore di culto anche in Italia. Né questo vasto successo deve meravigliare. Grazie a un'impavida sicurezza di tocco, la Szymborska sa infatti affrontare temi proibiti perché troppo battuti - l'amore, la morte e la vita in genere, anche e soprattutto nelle sue manifestazioni più irrilevanti - e trasformarli in versi di colloquiale naturalezza e (ingannevole) semplicità. Il volume raduna l'intera produzione poetica della Szymborska, inclusa la recentissima raccolta "Qui", apparsa in Polonia nel 2009.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4,88
di 5
Totale 33
5
30
4
2
3
1
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Vale

    15/05/2020 21:41:06

    Meraviglioso. Poesie delicate scritte con occhi stupiti. Da avere, aprire in una pagina qualsiasi e leggere. Ho amato molto le poesie nella parte finale.

  • User Icon

    ChiaraV

    15/05/2020 12:10:14

    Questa raccolta si chiama "la gioia di scrivere", ma la vera gioia è leggerla. È una raccolta che tratta i temi più vari, sempre con lo sguardo acuto tipico della Szymborska, che ci fa accedere a parole e concetti che restano nella nostra anima, indimenticabili. Come hanno detto altri lettori, da tenere sul comodino e riaprire periodicamente.

  • User Icon

    olly

    15/05/2020 00:16:31

    Questo libro è sempre sul mio comodino, basta aprirlo casualmente per venire immersi nel mondo , leggero ma mai superficiale, costruito dalla Szymborska con le parole. Una delicatezza infinita e la capacità di fornire sempre un punto di vista originale sulle cose. Un capolavoro senza tempo.

  • User Icon

    Vittoria

    14/05/2020 17:37:04

    Un ottimo volume, qui è raccolta la quasi totalità degli scritti di questa poetessa, con il testo polacco a fronte.

  • User Icon

    Aphra

    14/05/2020 16:34:14

    "[...] Conosciamo noi stessi solo fin dove siamo stati messi alla prova./ Ve lo dico io dal mio cuore sconosciuto”. Questo verso di Wislawa Szymborska è diventato il mio mantra. Questa sua raccolta postuma, va centellinata strofa dopo strofa.

  • User Icon

    Fabrizio

    14/05/2020 12:41:07

    Mi spiace ma l'opera di questa autrice non mi ha entusiasmato. Testi semplici, non banali, ma senza voli lirici che ti lasciano senza parole, che ti fanno tornare a rileggere passaggi, ecc.. Sono a 3/4 del libro, l'unica che mi ha colpito nel profondo è "Chiedo Scusa". Poi mi restano nella memoria la poesia su Hitler neonato e come scrivere un curriculum. Il libro comunque lo consiglio, con un prezzo ragionevole si ha l'intera opera di un premio Nobel in edizione accurata,

  • User Icon

    federica

    14/05/2020 07:32:48

    E' uno dei libri di poesie del mio cuore. La Szymborska non è mai banale. Ogni volta riesce ad emozionarmi e farmi rimanere a bocca aperta. Sono tante le mie preferite...non potrei scegliere, ma consiglio a tutti di acquistarlo, credo che ogni libreria dovrebbe custodire questo testo. incredibile!

  • User Icon

    Jaele

    12/05/2020 11:47:21

    In tutti i dettagli a cui si aggrappa la memoria si cela la poesia, e Wislawa riesce a restituirla con l'inchiostro, granello dopo granello

  • User Icon

    Federica

    12/05/2020 08:43:25

    Premio nobel per la letteratura nel 1996. Da leggere assolutamente! Penna meravigliosa...

  • User Icon

    coco

    11/05/2020 13:16:39

    Una delle raccolte di poesie più belle che abbia letto. Se sei un’amante del genere non può mancare sul tuo comodino. Lo consiglio ai più

  • User Icon

    A.Iantomasi

    23/01/2020 14:17:37

    La grande capacità dell'autrice è quella di "rileggere" gli eventi quotidiani in chiave intima, ma al contempo universale e collettiva.

  • User Icon

    Consuelo

    30/10/2019 22:17:05

    Una delle più belle raccolte di poesie che abbia letto. La sua ironia mista al suo cinismo svelano una vena poetica non indifferente. La consiglio a tutti.

  • User Icon

    Veronica

    25/09/2019 10:50:34

    'Dunque ci sei? Dritto dall’animo ancora socchiuso? La rete aveva solo un buco, e tu proprio da lì? Non c’è fine al mio stupore, al mio tacerlo. Ascolta come mi batte forte il tuo cuore.' Prescrizione: una poesia a sera, tutti i giorni, per tutta la vita. Meglio due. Non esagerare con le dosi, crea dipendenza.

  • User Icon

    Irene

    23/09/2019 16:13:18

    Wislawa Szymborska è fantastica, ironica al punto giusto ma anche quasi cinica. Da tenere sul comodino.

  • User Icon

    Alessio

    20/09/2019 16:20:05

    Bellissima raccolta di poesie, una delle più belle. Consiglio la lettura.

  • User Icon

    Pao

    20/09/2019 14:13:03

    Szymborska conosce l'animo umano ed è immensa la tenerezza con cui lo tratta. Al contempo dimostra di essere una poetessa lucida e arguta. Un bellissimo libro.

  • User Icon

    Andrea

    19/09/2019 11:21:55

    La mia amatissima Wisława Szymborska! Probabilmente una delle mie poetesse preferite, bellissima questa edizione che raccoglie quasi tutte le sue poesie.

  • User Icon

    Bartek

    24/08/2019 07:27:15

    Szymborska, il nostro orgoglio polacco. Una poesia bella e meravigliosa. "La gioia di scrivere" per lei e per noi la gioia di leggere.

  • User Icon

    Ale

    11/03/2019 18:01:47

    Raccolta completa di tutte le poesie della poetessa premio Nobel che spaziano da temi quotidiani ad altri più complessi mantenendo lo stile frsco e semplice che da sempre caratterizza la Szymborska. Un libro da tenere sempre a portata di mano e leggere a piccoli sorsi quando se ne sente il bisogno. Ho apprezzato l'edizione contenente il testo polacco a fronte che da copletezza al volume.

  • User Icon

    Alberto

    10/03/2019 17:40:31

    Il libro è una raccolta completa di opere della noblista polacca, che ovviamente non si legge tutta d'un fiato - è piuttosto un libro da tenere sul comodino, per poterci ritornare quando se ne sente il bisogno. La prefazione scritta con molta cura, contiene analisi complessiva della poesia di Szymborska, tenendo conto dei cambiamenti e della evoluzione della sua scrittura. Molto interessante anche la nota biografica che riprende i momenti salienti della vita della poetessa. La poesia stessa non si recensisce, si legge e la si vive con profonda partecipazione e una bella dose di emozione. Consigliato a tutte le persone sensibili! Ottimo.

Vedi tutte le 33 recensioni cliente

Wislawa Szymborska, premio Nobel per la letteratura nel 1996, ci fa vivere, attraverso le sue poesie, l’insolito, l’enigmatico e il prodigio di ogni aspetto della vita dell’uomo. Nei suoi versi si passa da Thomas Mann a Eraclito, dai saluti di due amanti in una stazione a un gatto abbandonato in un appartamento vuoto, dal vero significato dell’anima alla cipollità della cipolla.
Con un linguaggio semplice ma mai banale la poetessa riesce ad affrontare temi quotidiani analizzandoli con ironica intelligenza. La sensibilità e l’empatia con cui l’autrice evoca la propria vita e il proprio mondo fanno sì che chiunque legga i suoi versi si immerga nel mondo della Szymborska, sentendosi parte di quella realtà, come se ogni componimento fosse stato scritto per lui soltanto e al tempo stesso per l’umanità intera, come se le sensazioni e le paure descritte fossero le sue stesse sensazioni, le sue stesse paure.

Leggendo le sue poesie, che apparentemente ritraggono scene di vita quotidiana, ci rendiamo conto che dietro al mondo ordinario si celano altri mondi, “quelli immaginati e i non mondi”, e riusciamo anche noi a “percepire il miracolo normale del vivere”.

La gioia di scrivere è una raccolta di poesie che racconta semplicemente la vita, con un linguaggio che non avete mai sentito e che vi sembrerà di avere sempre conosciuto. È un libro che non deluderà gli amanti della poesia e che conquisterà chi ha ancora poca dimestichezza con la poesia.

Recensione di Vera Linder
A cura del Master in Editoria dell’Università degli Studi di Milano in collaborazione con la Fondazione Arnoldo e Alberto Mondadori

La poesia del quotidiano, la poesia che non ti aspetti: la Szymborska stupisce con un libro fresco e appassionante che fa sentire meno soli. Una parola semplice e cristallina. E fortissima.

«Ad alcuni piace la poesia», scriveva Wislawa Szymborska, premio Nobel polacco del ’96. Piace-/ ma piace anche la pasta in brodo,/ piacciono i complimenti e il colore azzurro,/ piace una vecchia sciarpa,/ piace averla vinta,/piace accarezzare un cane. La poesia non è un genere facile, vuole dirci l’autrice; di solito interessa a pochi, e se piace, piace come piacciono molte altre piccole cose. La gioia di scrivere, invece, ha tutti gli ingredienti per  riuscire ad appassionare, scardinando in un attimo, col suo linguaggio in apparenza semplice e colloquiale, la diffusa idea della poesia come qualcosa di incomprensibile ed elitario.

Adelphi raccoglie l’opera quasi omnia della poetessa in un libro che sa parlare a tutti (anche a chi non pensa di poter amare i versi): da come Scrivere il curriculum a Un parere in merito alla pornografia, si rivolge al pubblico più vasto. In equilibrio fra i temi più leggeri e quotidiani, visibili in poesie quali La cipolla o Lode della cattiva considerazione di sé, la Szymborska sa toccare al contempo, con grazia e leggiadria, anche argomenti difficili, tragedia, morte, dolori compresi, come nella famosa poesia Il gatto in un appartamento vuoto: Morire – questo a un gatto non si fa. […] Qualcosa qui non comincia/ alla sua solita ora./ Qualcosa qui non accade/ come dovrebbe./ Qui c’era qualcuno, c’era,/ poi d’un tratto è scomparso/ e si ostina a non esserci. Ne deriva un mix avvolgente di cui non saprete più fare a meno. La gioia di scrivere è un libro da assaggiare in pillole, al bisogno, e che a leggerlo fa sentire meno soli.

Recensione di Linda Del Sarto
A cura del Master Professione editoria cartacea e digitale

  • Wislawa Szymborska Cover

    Wislawa Szymborska nasce nel 1923 è Kornik. Nel 1931 si trasferisce con la famiglia a Cracovia dove studia Lettere e Sociologia. Da allora vive in questa città, da cui si allontana solo per brevi, ma periodici viaggi in Olanda. Partecipa alla vita culturale, collaborando nel dopoguerra alla rivista "Walka" ("Lotta") e in quel periodo mostra una tiepida adesione al socialismo reale. La sua prima raccolta di versi è del 1945, Cerco la parola. Seguiranno: Per questo viviamo del '52, Domande rivolte a se stessa del '54, Appello allo Yeti del '57, Sale del '62, Cento giochi"del '67, Qualche incidente del '72; nel '73 pubblica una raccolta di prose Letture non obbligatorie, nel 1986 esce un'altra raccolta di poesie, Gente sul ponte. Pubblica la sua ultima... Approfondisci
Note legali