Categorie

Colin Dexter

Traduttore: L. Nera
Collana: La memoria
Anno edizione: 2016
Pagine: 381 p. , Brossura

99 ° nella classifica Bestseller di IBS Libri - Narrativa straniera - Gialli - Narrativa gialla

  • EAN: 9788838934506

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    cantarstorie

    08/10/2016 20.34.27

    ...e ancora una volta, ecco Morse, ecco Lewis... di nuovo una trama avvincente, innescata dall'abile gioco di vite dei personaggi, e da continui cambi di luce, che sorprendono e disorientano, come in un arguto gioco enigmistico. Impossibile non concordare coi tanti commenti che precedono: ancora una volta, Dexter non delude.

  • User Icon

    Gianluca G

    25/09/2016 14.54.13

    Colin Dexter non delude mai. Anche in questo caso si tratta di un romanzo giallo che si colloca nella piu' pura tradizione britannica del genere. Come nei romanzi precedenti di Dexter, l'Ispettore Morse procede per tentativi e ricostruzioni progressive, imboccando piste che si rivelano sbagliate, per poi risolvere brillantemente il caso. Il tutto nella cornice di una Oxford ricostruita alla perfezione (il museo Ashmolean, per esempio, esiste veramente). Una lettura molto piacevole. Infine, vorrei precisare che Sellerio sta pubblicando i gialli di Dexter della serie di Morse in ordine rigorosamente cronologico.

  • User Icon

    Aris-34

    31/05/2016 20.41.08

    Insomma.....inizio a temere che l''editore abbia pubblicato prima i libri migliori perché mi sembra di assistere ad una lenta inesorabile discesa qualitativa rispetto alle prime pubblicazioni. Troppo cervellotico.

  • User Icon

    Wentworth

    29/04/2016 09.20.59

    Solito piacevole Morse, gente che va, gente che viene, strani incroci in treno, in autobus, in bicicletta, a piedi. Inutile tentare di capire...occorre solo lasciarsi soggiogare dalla buona scrittura e attendere la spiegazione finale, che tra l'altro mi ha ricordato uno dei più famosi romanzi di Agatha Christie.

  • User Icon

    giuliano

    05/04/2016 18.26.38

    A mio parere sicuramente il più brutto (o meglio, il meno bello) tra i romanzi con protagonista l'ispettore Morse. Premetto che Colin Dexter è uno degli autori "gialli" che più apprezzo ma da questo titolo sono rimasto veramente deluso; lo stile è sempre il solito, piace o non piace, ma questa volta il racconto è veramente tirato per i capelli e si trascina letteralmente pagina dopo pagina in modo faraginoso. Il finale è forzato (sebbene di una certa ingegnosità), i personaggi risultano insulsi e con poco spessore. 3 per stima

  • User Icon

    Marcello

    29/03/2016 23.33.36

    Poliziesco stile antico e quindi eccessivamente contorto e prolisso. Tanti filoni, troppi intrecci,troppe ipotesi su personaggi riducibili a comparse come pretesto ed un finale banale non immaginabile e quindi spiegato in lunghe pagine. Non ci siamo ! Finisce anche per essere noioso per lunghi tratti. Nemmeno da ombrellone !!!!

  • User Icon

    Pupottina

    24/03/2016 07.58.53

    è un romanzo stimolante dal punto di vista intellettuale e avvincente da quello narrativo. È un ottima lettura per gli amanti del giallo.

  • User Icon

    claudio

    10/03/2016 19.15.45

    Grande il nostro Morse. L'ispettore capo, con il suo fido Lewis, si trova invischiato in un furto, una morte per infarto, un omicidio: il tutto all'interno di una compagnia di americani in visita per una quindicina di giorni in Inghilterra. Come al solito parte per la tangente, sbagliando clamorosamente, ma poi con pazienza -come usa con i cruciverba- ricomincia da capo e risolve il caso. Lo scapolone Morse resta però deluso da una sua conquista femminile.

  • User Icon

    Sergio27

    11/02/2016 11.59.02

    Se avessi saputo che Sellerio lo pubblicava in italiano non mi sarei sforzato tanto di leggerlo in inglese... Colin Dexter è un grande! E Morse è l'ispettore più interessante e "vivo" dopo Maigret!

Vedi tutte le 9 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione