Categorie

Philip Meyer

Editore: Armando Editore
Anno edizione: 2006
Pagine: 255 p.
  • EAN: 9788883589072

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Ferruccio

    04/02/2007 11.33.00

    Chi pensasse, come lo fu per me, di aver trovato un manuale per aiutare il proprio stimolo alla diffusione di notizie corrette, verificate e verificabili, cioè in pratica per trasferire ad altri nel modo migliore quanto si è appreso e scientificamente avvalorato, dalla lettura di questo libro rimarrà profondamente deluso. I realtà il volume presenta diversi aspetti utili ai più per comprendere come si muova il mondo del giornalismo, ma in modo completamente diverso da quello che dal titolo si potrebbe intendere. Il giornalista potrà trovare interessanti spunti sul come portare l'intervistato al limite della crisi di nervi; l'analista di dati potrà scoprire il miglior modo per proporre un sondaggio ed i relativi risultati a favore della sua tesi; il cittadino comune avrà modo di prendere coscienza di quanto poco intelligente egli stesso sia considerato. Comunque, non è un testo di facile lettura; la sua maggior parte è dedicata alla presentazione degli strumenti matematici di statistica, la cui utilità è più rivolta allo studente universitario in materie matematiche che al giornalista sociologo. Ed inoltre è pervaso da una continua pubblicità, nemmeno tanto occulta, per un prodotto metodologico di analisi informatizzata dei dati. Per inciso, chi da tempo si occupa di informatica troverà esilaranti alcune interpretazioni nelle traduzioni di termini specifici di settore. Infine è da considerare con attenzione il fatto che tutti gli esempi sono riferiti a situazioni politiche statunitensi, talvolta quindi non di immediata valutazione da parte di un pubblico europeo. Insomma, una lettura difficile anche per un professionista culturalmente preparato e con serie basi scolastiche di tipo matematico. Ancor più difficile attribuire un voto; per quanto mi riguarda, sotto il punto medio.

Scrivi una recensione