Categorie

Alexander Lernet-Holenia

Traduttore: E. Dell'Anna Ciancia
Editore: Adelphi
Edizione: 2
Anno edizione: 1988
Pagine: 174 p. , Brossura
  • EAN: 9788845903052

scheda di Vittori, M.V., L'Indice 1989, n. 2

Dotato di un fisico apprezzabile, di un'intelligenza notevole e di una ancor più notevole faccia tosta, il giovane Juan Moncada è uno specialista nella difficilissima arte che va sotto il nome di 'captatio benevolentiae'. Accigliati capuffici, nobili squattrinati, avvizzite segretarie, furbe avventuriere e facoltose fanciulle, tutti elargiscono benevolenza a Moncada. Due i suoi teatri d'azione: la turbolenta Buenos Aires e la dimora del conte Guillermo de Moncada, immersa nell'indolenza del paesaggio spagnolo. La macchinazione che con tanto estro aveva ordito a Buenos Aires - insieme all'avvenente Rafaela - lasciandosi credere l'erede dell'illustre casato Moncada ora rischia di rivolgersi clamorosamente contro di lui. Nel frattempo fuggito dall'Argentina, egli ha conosciuto Beatriz, bella, ricca nonchè intelligente fanciulla, e, arrivato a destinazione, propone al vero conte Moncada un patto vantaggioso per entrambi: al nobile impoverito - presunto padre ritrovato - i soldi dell'eredità di Beatriz, a lui il prestigio sociale. Ma ricompare in scena, a sorpresa, l'ex complice Rafaela, ardita truffatrice di un truffatore, che vuol mandare all'aria le nozze di Juan. Niente paura, comunque, il lieto fine ci sarà. Vantaggioso per tutti, brioso, trascinante così come è stato l'intrigo. Ed ancor più avvincente è lo stile di Lernet-Holenia: le battute hanno la leggerezza del paradosso, la schermaglia linguistica è scintillante d'ironia. Un romanzo godibilissimo.