€ 9,99

Venduto e spedito da IBS

10 punti Premium

Disponibile in 4 gg lavorativi

Quantità:
Aggiungi al carrello

Capolavoro del ribellismo americano con l'intenso e tormentato James Dean

Trama
Jimmy Stark è arrivato a Los Angeles con la famiglia che deve andarlo a prendere alla stazione di polizia in stato di ubriachezza. I nuovi compagni di scuola lo prendono di mira e il capo della banda Buzz lo sfida in una gara di auto pericolosa in cui perde la vita. Gli altri sospettano che Jimmy abbia fatto la spia alla polizia e lo cercano. L'amico Plato, che stravede per lui, cerca di metterlo in guardia.

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    OskarSchell

    14/04/2009 09:41:23

    Assolutamente in disaccordo col primo commento. James Dean è superbo, Natalie Wood e Sal Mineo molto molto bravi. La sequenza iniziale vale praticamente tutto il film ed è molto simbolica sulla vera natura di Jimmy all'interno della trama.

  • User Icon

    Giuseppe

    31/05/2008 00:07:20

    Bellissima pietra miliare della storia del cinema interpretata dal grande James Dean nel ruolo di Jim e da Natalie Wood nel ruolo di Judy. James Dean è una leggenda e ogni sua interpretazione è stata grandiosa,un attore che con la sua morte prematura a soli ventiquattro anni è entrato nella storia del cinema e del costume,un attore straordinario che in questo film mi ha lasciato con la pelle d'oca dall'emozione,Natalie Wood bravissima e tutto il cast è altrettanto. Una cosa sola penso quando vedo questi film interpretati da questi grandi miti:cinema di così alto livello non potrà mai più esserci!

  • User Icon

    pennyjo

    25/10/2007 19:18:44

    ...é un film che racconta come vivevano i ragazzi negli anni'50" MA UN FILM GIRATO NEGLI ANNI '50 DI QUALI GIOVANI DOVEVA RACCONTARE?

  • User Icon

    Raffaele

    01/04/2007 12:25:11

    Stupisce che questo film sia datato 1955. In anticipo rispetto ad "Arancia meccanica", "I guerrieri della notte" e al ribellismo che caratterizzerà il cinema americano della seconda metà anni '60, Nicholas Ray si conferma autore moderno e narratore atipico rispetto agli standard, più convenzionali, della Hollywood d'oro. Temi sempre attualissimi, come il disagio dei giovani, a confronto con degli adulti assenti, vigliacchi, incapaci di comunicare con i figli ("Non si parla con i figli, li si rimprovera soltanto" è il rassegnato commento di Natalie Wood), vengono narrati con crudo realismo e disarmante sociologia, che nulla cedono all'enfasi del dramma o alla retorica della morale. Eccellente il cast (non solo l'ottimo e compianto James Dean). Da segnalare la crepuscolare fotografia notturna di Ernest Haller e la fosca, ma melanconica colonna sonora di Leonard Rosenman.

  • User Icon

    Dorina

    31/03/2006 17:40:36

    Il film, essendo della metà del '900 mi ha fatto capire come e quanto le battute sono lente ed altrettanto noiose. Il protagonista deve superare i suoi limiti di coscienza, dopo che un ragazzo gli ha bucato una ruota della macchina, lo ha sfidato con il coltello e lo ha sfidato con la macchina. Il prot. conosce Giulia ed un ragazzino... IL FILM A ME NON é PIACIUTO TANTISSIMO, PERCHè NON é COME UN FILM DEI GIORNI NOSTRI, MA é UN FILM CHE RACCONTA COME VIVEVANO I RAGAZZI NEGLI ANNI '50.

  • User Icon

    Jason

    05/12/2005 13:14:11

    Molti, incluso un ospite in questo spazio, hanno spesso focalizzato i loro interventi solo su James Dean, su quanto fosse bravo, carismatico, emblematico, magnetico e chi più ne ha più ne metta. Nulla da obiettare; gli attribuisco anch'io gran parte delle suddette qualità. Pochi però che abbiano fatto cenno a Natalie Wood, una delle attrici più belle, brave e affascinanti dell'intera storia hollywoodiana. Peccato. Cercherò di essere io ad omaggiarla brevemente. Dean aveva raggiunto lo status di icona già nel suo primo film "La valle dell'Eden" e ha avuto il suo canto del cigno ne "Il Gigante", ma "Gioventù bruciata", mentre non ha aggiunto nulla al suo status ben delineato già al primo colpo, è stato invece il trampolino di lancio per Natalie Wood, il film che l'ha proiettata nell'Olimpo delle star assolute, anche a seguito della sopravvenuta tragica morte di Dean alla fine delle riprese. Nat volle fortissimamente il ruolo di Judy e fece letteralmente di tutto per ottenerlo, perfino allacciare una relazione con Nick Ray, assai osè per l'epoca, essendo lei diciassettenne, mentre il regista era un uomo maturo di oltre quarant'anni. Natalie era convinta, nonostante le perplessità della madre onnipresente e ossessiva, che il film l'avrebbe lanciata definitamente e ne ebbe la clamorosa conferma già durante le riprese. Una mattina, arrivando in macchina negli studi della Warner, un inserviente insolitamente ossequioso le si rivolse con un: "Miss Wood, prego da questa parte!". Le aveva riservato il posto macchina. Non era mai accaduto e Nat interpretò il gesto deferente nel modo più ovvio: era diventata una star. Alcuni momenti topici della pellicola sono entrati di diritto nella leggenda del cinema, come quando Nat, visibilmente vibrante ed eccitata, dà il via alla corsa delle macchine o come quando, in un momento di abbandono nella villa deserta, confessa a Jimmy il suo amore con toccante tenerezza. Sacrosanta la sua nomination all'Oscar insieme a Sal Mineo e colonna sonora da brivido, stupenda ed evocativa...

  • User Icon

    Grangola

    27/06/2005 01:05:29

    Superficiale e qui e là davvero ridicolo. Film significativo, senza dubbio, ma per motivi che sono tutto fuori che estetici.

  • User Icon

    Gianluca

    14/06/2005 12:13:43

    Magnifico!fin dalla prima scena si vede che fantastico attore era James Dean

  • User Icon

    Magic84

    05/04/2005 19:04:39

    Valutare male questo film è chiara espressione di immaturità, di certo chi cerca film come x-men o il pianeta delle scimmie non è certo gente che può apprezzare un film come gioventu bruciata....

  • User Icon

    kristina

    20/03/2005 16:20:27

    non avevo intenzione di recensirlo, ma dato che c'è un'unica recensione negativa non posso esimermi dal farlo. È un film complesso, psicologicamente molto acuto e probabilmente non dice nulla a chi lo guarda aspettandosi violenza giovanile, bullismo e teppismo. Parla dei rapporti genitori-figli e della solitudine in famiglia. Tutto qua. Se siete dei patiti di x-men, pianeta delle scimmie o roba simile inevitabilmente vi deluderà.

  • User Icon

    Alex

    04/04/2004 23:25:12

    Mi aspettavo di meglio data la sua fama; ma davvero tanto di meglio.

Vedi tutte le 11 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione
  • Produzione: Warner Home Video, 2000
  • Distribuzione: Warner Home Video
  • Durata: 111 min
  • Lingua audio: Inglese (Dolby Digital 5.1);Francese (Mono);Italiano (Mono)
  • Lingua sottotitoli: Inglese; Francese; Italiano; Olandese; Arabo; Spagnolo; Portoghese; Tedesco; Rumeno; Bulgaro; Italiano per non udenti
  • Formato Schermo: 2,35:1
  • Area2
  • Contenuti: trailers; interviste; dietro le quinte (making of); documentario