Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

La gita delle ragazze morte. Testo tedesco a fronte - Anna Seghers - copertina

La gita delle ragazze morte. Testo tedesco a fronte

Anna Seghers

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Curatore: R. Calabrese
Editore: Marsilio
Anno edizione: 2010
In commercio dal: 20 ottobre 2010
Pagine: 121 p., Brossura
  • EAN: 9788831707039
Salvato in 40 liste dei desideri

€ 11,40

€ 12,00
(-5%)

Punti Premium: 11

Venduto e spedito da IBS

spinner

Disponibilità immediata

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
spinner
PRENOTA E RITIRA Verifica disponibilità in Negozio

La gita delle ragazze morte. Testo tedesco a fronte

Anna Seghers

Caro cliente IBS, da oggi puoi ritirare il tuo prodotto nella libreria Feltrinelli più vicina a te.

Verifica la disponibilità e ritira il tuo prodotto nel Negozio più vicino.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: 02 91435230

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


La gita delle ragazze morte. Testo tedesco a fronte

Anna Seghers

€ 12,00

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l'elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio ufirst.
4
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
5
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

La gita delle ragazze morte. Testo tedesco a fronte

Anna Seghers

€ 12,00

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l'elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio ufirst.
4 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
5 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

Altri venditori

Mostra tutti (3 offerte da 12,00 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Considerato uno dei più grandi racconti della letteratura tedesca, "La gita delle ragazze morte" (1943-44) unisce felicemente gli aspetti apparentemente inconciliabili dell'opera di Anna Seghers: impegno politico e dimensione mitica, fedele rappresentazione della realtà e trasfigurazione della parola poetica, coralità e autobiografia. Viaggio nel ricordo e ricordo di un viaggio, una gita scolastica a ridosso della prima guerra mondiale diventa l'affresco di un'epoca e attraverso i destini individuali raffigura il suicidio di un'intera società. Sguardo femminile, dolente confronto con l'ebraismo, tecniche della visualità s'intrecciano nella riflessione su appartenenza collettiva e responsabilità individuale in tempi oscuri, sui grandi temi della vita e della morte, come messaggio di speranza in un linguaggio di palpitante attualità.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

5
di 5
Totale 4
5
4
4
0
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    stefano

    15/12/2020 10:46:51

    Breve racconto veramente potente e suggestivo. L'incanto del linguaggio ci guida in una sorta di viaggio nella memoria dove eventi passati e futuri si intrecciano e si confondono come una nebbia. Quella stessa nebbia che fa emergere le contraddizioni delle persone, la loro invincibile mostruosita' che si contrappone alla bellezza e semplicita' dell'infanzia. Un esempio cristallino di come gli intellettuali tedeschi hanno saputo fare i conti con se stessi.

  • User Icon

    lazzaro95

    23/09/2019 22:24:10

    La storia che ci narra Anna è apparentemente semplice: nel racconto Anna ricorda una gita a cui prese parte con la classe femminile che frequentava da ragazzina in una fresca giornata di primavera. La penna della scrittrice traccia con precisione la fisionomia delle amiche, i lineamenti del viso, la giovinezza in fiore; ma ciò su cui si sofferma la narrazione sono senz’altro i gesti che le compagne si scambiano e che rendono conto dei profondi rapporti d’amicizia e di complicità che le legano. L’atmosfera ridente e delicata in cui il lettore è calato attraverso un linguaggio fortemente visuale, cinematografico vorrei dire, è però turbato da ombre nere che immediatamente riportano il lettore alla realtà, sottraendolo all’atmosfera sognante di quella giornata di primavera. Il racconto della Seghers si rivela immediatamente essere condotto attraverso la strategia stilistica del "futuro ricordato" dove, una Netty Reiling ormai matura, rifugiata nelle aride e calde terre messicane, cammina attraverso ricordi che la conducono, come in una fiaba, nella visione passata della sua infanzia. Mito, leggenda e realtà conducono un racconto che rende senz’altro conto alla prosa dell'autrice. Assolutamente consigliato.

  • User Icon

    Cristiano Cant

    19/08/2017 09:53:07

    L'idillio prima del confliitto, gli incanti di un ricordo perfetto in tutte le sue ricchezze dentro una vigilia di lunghissimo buio. E le sorti di quest'amaro contrasto affidate ai fogli di un racconto superlativo, fra gli indimenticabili di un Novecento tanto sfregiato. Coralita' e abbandono, distensione piu' che condivisa in una gita negli anni dieci del secolo, ma negli stessi luoghi che presto saranno teatro di ben altre sorti. Un paesaggio umano e geografico sul quale irrompera' il barbaro annuncio delle armi, l'onda malata di un trentennio che poi sfocera' nel lercio e demenziale alfabeto del nazismo. La Seghers dosa ogni passaggio e ogni dialogo fermandoli come in un'atmosfera timorosa e ignara insieme del futuro vicino; qualcosa si avverte nell'aria, qualcosa sfiora le narici dell'intuito, ma domina un senso di liberta' che commuove, la cornice e' come un castissimo adagio che libera le menti, sguardi e respiri paiono sospendersi in un rifiuto cosciente. E' tutta li' la bravura, in quel seme di breve promessa non ancora tarlato dal nonsenso imminente. Una specie di resistenza anteriore alle fauci folli e sanguinarie che stanno per affacciarsi. Novella magistrale dove la memoria si fa custodia di un prima che non tornera' piu' e di destini che presto si spezzeranno scegliendo ognuno ia propria strada. Restera' pero' quella gita, quel sogno, quel preludio gioioso e freschissimo che scansera' in un sempre stupendo ogni terrifica rotta di male.

  • User Icon

    paolo g

    07/04/2016 14:22:41

    Breve, ma molto bello. Un pacato ma assordante grido di dolore e denuncia di un regime e una guerra inumani, attraverso i volti e gli atti di una gioventù che non c'è più se non nel ricordo. Struggente per la materia trattata, originale per l'atmosfera onirica e i vari piani temporali che si accostano illuminando tutto.

Vedi tutte le 4 recensioni cliente
  • Anna Seghers Cover

    Nata a Magonza, Anna Seghers (pseudonimo di Netty Reiling), studiò storia dell'arte a Colonia e Heidelberg, laureandosi con una tesi sull'ebraismo nell'opera di Rembrandt. Moglie dello scrittore ungherese László Radványi, si affermò come scrittrice nel 1928 con il racconto lungo Der Aufstand der Fischer von St. Barbara, grazie al quale vinse il premio Kleist. Iscrittasi al Partito Comunista, dopo la presa al potere di Adolf Hitler nel 1933 le sue opere furono messe al bando e lei si rifugiò in Francia. Durante la guerra civile spagnola svolse attività di propaganda a Madrid e nel 1941 emigrò in Messico, dove scrisse La settima croce. Tornata a Berlino nel 1947, divenne uno degli intellettuali di spicco della Repubblica Democratica Tedesca,... Approfondisci
Note legali
Chiudi