Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

The God of Small Things

Arundhati Roy

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Anno: 1997
Rilegatura: Paperback / softback
Pagine: 352 p.
Testo in English
Dimensioni: 178 x 111 mm
Peso: 190 gr.
  • EAN: 9780006551096
Salvato in 2 liste dei desideri

€ 8,67

€ 9,13
(-5%)

Punti Premium: 9

Venduto e spedito da IBS

spinner

Disponibile in 10 gg

Quantità:
LIBRO INGLESE

Altri venditori

Mostra tutti (2 offerte da 9,13 €)

The literary phenomenon of the year. More magical than Mistry, more of a rollicking good read than Rushdie, more nerve-tinglingly imagined than Naipaul, here, perhaps, is the greatest Indian novel by a woman. Arundhati Roy has written an astonishingly rich, fertile novel, teeming with life, colour, heart-stopping language, wry comedy and a hint of magical realism. Set against a background of political turbulence in Kerala, Southern India, The God of Small Things tells the story of twins Esthappen and Rahel. Amongst the vats of banana jam and heaps of peppercorns in their grandmother's factory, they try to craft a childhood for themselves amidst what constitutes their family - their lonely, lovely mother, their beloved Uncle Chacko (pickle baron, radical Marxist and bottom-pincher) and their avowed enemy Baby Kochamma (ex-nun and incumbent grand-aunt).
  • Arundhati Roy Cover

    (Assam 1961) scrittrice, saggista e attivista indiana. Ha esordito sulla scena letteraria nel 1997 con il romanzo d’ispirazione autobiografica Il dio delle piccole cose (The god of small things, vincitore del Booker Prize), ambientato nel Kerala degli anni ’70, dove convivono intoccabili, comunisti, indù, cattolici, intellettuali, turisti e imprenditori; attraverso le vicende di una famiglia la narrazione ricostruisce quelle più generali di una nazione, le tradizioni culturali e i cambiamenti portati dal contatto con l’Occidente, e spostandosi di continuo dal presente al passato assume tratti epici. Il suo secondo romanzo è Il mistero della suprema felicità, edito nel 2017.Indirizzatasi all’attivismo politico e pacifista, è diventata... Approfondisci
Note legali
Chiudi