Categorie
Editore: Mondadori
Anno edizione: 2003
Formato: Tascabile
Pagine: 285 p., Brossura
  • EAN: 9788804523826
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 5,40

€ 7,50

€ 10,00

Risparmi € 2,50 (25%)

Venduto e spedito da IBS

8 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
Aggiungi al carrello

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    mauro

    19/12/2014 12.36.04

    concordo con antonio, i libri di dazieri sono a volte arrotolati, mancano di suspence... tuttavia è piacevole perdersi nelle sue descrizioni, nei suoi strani mondi urbani, personaggi, ambienti e situazioni sempre ai margini; questo però vuol dire una cosa: che sandrone è un narratore di razza, che ti appassiona e che ti fa innamorare delle cose che scrive. Ho fatto tuttavia una rece per "uccidi il padre", negativa perché il libro è troppo stereotipato, c'è troppa ricerca di ciò che piace o che possa catturare, preferisco il sandrone di queste pagine

  • User Icon

    Standbyme

    24/02/2013 11.57.44

    Non è affatto male questo Dazieri con il suo Sandrone detto "Il gorilla". Un investigatore privato che opera ai limiti della legge, limiti che vengono spesso superati, che indaga con l'aiuto di inseparabili amici e spesso in crisi con la sua compagna Vale. Ex buttafuori, ex frequentatore dei Centri sociali, scanzonato e ironico, Sandrone risulta subito simpatico al lettore e non è necessario iniziare dal primo romanzo della serie per apprezzarne le qualità. Fin qui nulla di nuovo, direte voi, ce ne sono tanti di personaggi letterari così, sicuramente molto più bravi e affermati del nostro investigatore nostrano. Ma c'è una caratteristica che gli altri non hanno: Sandrone ha un "Socio" alla pari che fa spesso il lavoro sporco. Quando c'è da menar le mani, quando non è sufficiente l'amico poliziotto che ti da una dritta, quando bisogna far parlare qualche delinquente per strappargli informazioni di vitale importanza con metodi non proprio ortodossi, ecco che interviene il Socio. Il compenso pattuito con il cliente non viene diviso a metà: se lo incamera tutto Sandrone. E già perché siamo di fronte ad uno sdoppiamento della personalità in cui ognuno conosce l'esistenza dell'altro. Sandrone va a dormire ed ecco che entra in azione il suo alter ego e viceversa. Non possono parlarsi ed incontrarsi e per scambiarsi le informazioni inerenti il prosieguo delle indagini e sui risultati fino a quel momento raggiunti lasciano dei biglietti. In questo, per me secondo romanzo l'indagine porta Sandrone e il Socio ad investigare negli ambienti politici di estrema sinistra e di estrema destra, fino ad arrivare a Genova dove si commemora il primo anniversario del tragico G8. Forse qui un po' troppo di parte ma il lettore dovrebbe giudicare la trama, la prosa e il contenuto del romanzo non l'idea politica dell'autore o del personaggio. L'assassino non è comunque spinto da ideologie bensì da uno dei più classici, vecchi e sempre attuale movente: la vendetta.

  • User Icon

    Antonio

    21/10/2012 20.24.54

    Sinceramente non so per quale motivo legga Dazieri. I suoi gialli non hanno suspence, non sono granchè originali, talvolta sono contorti e complicati. Eppure quando lo leggo vengo preso da una Nostalgia (con la N maiuscola) per una Milano (e una società) che non esistono più, quando i ragazzi si dividevano in rossi e neri, ma erano esseri pensanti non ancora stritolati da Facebook e Twitter. Il Gorilla mi ricorda diversi amici che a quei tempi diventavano paladini per qualsiasi causa valesse la pena di sostenere. Mi manca l'ultimo del Gorilla, la bellezza del malinteso: appena diminuisce di prezzo lo compro.

  • User Icon

    l. paoletto

    08/01/2008 13.46.42

    Discreto libro, discreto giallo e discreta storia.Da leggere

  • User Icon

    Dario Giorgianni

    16/10/2007 21.25.45

    Non capisco perche'ci siano recensioni negative a questo libro.Io l'ho trovato interessantissimo. Scorrevole e diretto,un po come il Gorilla. Credetemi,questo libro mi ha definitivamente legato a Dazieri. Da Leggere!

  • User Icon

    lalli

    12/09/2007 11.36.52

    UN LIBRO SEMPLICE, DIVERTENTE E AVVINCENTE

  • User Icon

    Silvia

    28/03/2007 17.58.39

    Anche questo romanzo del gorilla mi è piaciuto. Divertente, incalzante e avvincente. Mi rimane ancora solo il Karma del gorilla da leggere, poi come farò?

  • User Icon

    Massimo

    28/08/2006 22.01.17

    Dazieri è un autore da leggere, assolutamente. Non è Scerbanenco, ma sa dare quel tocco di originalità e simpatia alle situazioni e ai personaggi cosicché i suoi racconti risultano gradevoli e intriganti. Il disincanto la fa da padrone sconfinando spesso in quella sana ironia (ed autoironia) che attira il lettore a seguire con interesse lo sviluppo di una trama non certo indimenticabile….

  • User Icon

    Anny

    30/06/2006 18.09.36

    Dazieri a mio modestissimo parere non scrive in modo impeccabile e spesso cade in battute datate o già sentite, però le sue storie comunque non mi annoiano, anzi mi tengono compagnia senza troppi impegni. Continuo a mostrare la mia simpatia per il protagonista e il socio!

  • User Icon

    Mauro

    24/06/2005 08.42.56

    Magari mi lascio influenzare dal fatto di aver letto gli altri due prima di questo ma a me è sembrato un lungo e annoiato esercizio di ripetizione di uno schema che nelle prime due opere è stato redditizio. La solita banda di amici, i soliti ambienti contrapposti (ricchi-proletari, bianchi-neri, rossi-nazi) e una storia che si avvita su sè stessa senza decollare mai fino al finale rapido e furbetto che sembra il tombino salvatore di chi si è perso nei tunnel delle fogne. Negativo

  • User Icon

    simona 75

    23/05/2005 17.52.59

    Decisamente non all'altezza dei due precedenti. I personaggi sono meno curati, la storia meno briosa, la lettura meno scorrevole. L'espediente dello sdoppiamento di personalità (peculiarità del personaggio) quasi inesistente... La mia impressione è che Sandrone volesse parlare del G8: perchè tirare in ballo il Gorilla?

  • User Icon

    Giulio

    28/04/2005 20.18.33

    Bello... vado a comprare gli alti due della serie.

  • User Icon

    gire

    16/09/2004 18.01.53

    Gorilla mi sei piaciuto! ti ho letto in 2 giorni e mezzo in scioltezza subito dopo "compagno di sbronze" di Bukowski...sana aria di montagna! ...o meglio di lago!

  • User Icon

    pierluigi

    07/06/2004 09.28.11

    Bisio mi deve 8,4 euro. Un libro già letto (Marlowe)le scopiazzature raramente superano l'originale e questo non è il caso. Si pubblicano troppi libri e trovi sempre qualcuno pronto a farti una recensione. Se non lo leggete non perdete nulla.

  • User Icon

    paola

    31/12/2003 11.35.08

    Bravo Sandrone, sei riuscito ancora una volta a catturarmi con le tue storie, con gli intrecci, i riferimenti ai libri precedenti (io quel vichingo non me lo ricordavo neppure più!) e soprattutto sei riuscito a contestualizzare il tutto ad un anno dalle manifestazioni di Genova.... Per caso anche questo richiamo serve a far capire al lettore di non dimenticare mai nulla???

  • User Icon

    Roberto

    06/11/2003 09.21.58

    Una vera sorpresa! Da leggere tutto di un fiato non cercando di intuire il finale. E' un giallo noir doc, costruito in un intreccio di doppie personalità davvero ben riuscito.

Vedi tutte le 16 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione