Categorie

Ottó Károlyi

Editore: Einaudi
Anno edizione: 2000
Pagine:

2 ° nella classifica Bestseller di IBS Libri - Cinema, musica, tv, spettacolo - Musica - Teoria della musica e musicologia

  • EAN: 9788806154448

Un prontuario destinato a chi - studenti, pubblico di concerti, dilettanti di ogni provenienza - vuole entrare nel recinto di chi sa la musica.
Il volume di Károlyi si presenta come una introduzione ideale al mondo della musica, di cui vengono esaminati in concreto i «materiali» e le leggi generali cosi come sono applicate dai grandi compositori, e sottolineati gli elementi di fondo necessari a capire gli aspetti «tecnici» dell'opera musicale.In questa Grammatica si trovano spiegate, in particolare, le caratteristiche del suono e del linguaggio musicale, le forme, gli strumenti. Anche la terminologia, che spesso mette in imbarazzo il profano, è oggetto di attenzioni particolari in questo volume utilizzabile anche come guida pratica per risolvere le difficoltà dell'ascolto musicale.

Nota all'edizione italiana di Giorgio Pestelli Prefazione. - Parte prima: Suoni e simboli. Il suono: materiale della musica. La notazione musicale. Ritmo. Ornamenti. Tempo. Indicazioni dinamiche. Toni e semitoni. Scale. Tonalità. Intervalli. - Parte seconda: Armonia e contrappunto. Melodia. Armonia. Accordi e loro collegamenti. Cadenze. Consonanza e dissonanza. Accordi di nona, undicesima, tredicesima; altri accordi particolari. Modulazione. Basso numerato. Contrappunto. Canone. Fuga. - Parte terza: Forme musicali. Motivo. Frase. Periodo. Forma binaria. Forma ternaria. Forme musicali basate sulla danza. Suite. Tema con variazioni. Rondò. La sonata. Forma sonata. Rondò sonata. Sinfonia. Concerto. Ouverture. Forme vocali. Musica a programma. - Parte quarta: Strumenti e voci. La voce umana. Strumenti a corda. Strumenti a corde pizzicate. Strumenti a corde percosse. Temperamento equabile. Strumenti a fiato. Strumenti a fiato in legno. Strumenti ad ancia. Strumenti traspositori. Ottoni. Strumenti a percussione. - Parte quinta: Partitura e lettura della partitura. Partitura. Lettura della partitura. - Appendici. - Bibliografia. - Indice analitico.

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    ann

    02/03/2005 20.47.05

    A me Karoly piace, (anzi mi è piaciuto più di Rattalino, gloria nazionale). Ma bisogna avere delle conoscenze musicali per apprezzarlo. Si pensa sempre che si possa capire la musica senza saperne, ahimè mi ci sono scornata. Invece è come la matematica. Ha un codice e delle regole. Naturalmente chi mai si metterebbe a studiarle se poi non avesse occasione di praticarla? come sempre...prassi teoria prassi. Non mi ricordo bene chi lo diceva.. Io penso che un altro approccio alla musica, questo sì fruibile a tutti, sia quello storico sociologico estetico. da tempo vorrei intervistare un certo signore che parla di musica alla radio Svizzera, in maniera assolutamente meravigliosa. si chiama Carlo Piccardi (un nome un destino). Ha fatto una volta una trasmissione sul passaggio dal barocco al classicismo all'ottocento: affascinante. Perchè? Perchè spiegava come la musica cambiasse a seconda di chi era il committente, chi era il pubblico, qual'era insomma il contesto. Beh, si passa dalle strade alle corti imperiali, ai salotti borghesi..vuoi dire? Segnalo il grande musicologo e pianista: Charles Rosen (edito in italia da Adelphi e penso presente coi suoi articoli sulla "Rivista dei Libri"). Ann

  • User Icon

    Giulia

    08/02/2004 15.58.24

    Ottimo bigino musicale. Devo confessare però che non l'ho mai finito..(tutta la parte sull'organologia e sulla lettura delle partiture mi è ignota)

Scrivi una recensione