Categorie

Catherine Dunne

Traduttore: A. Arduini
Editore: Guanda
Collana: Le Fenici
Anno edizione: 2014
Pagine: 108 p., Brossura
  • EAN: 9788823509733
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it € 4,32

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Laura

    26/01/2016 13.04.02

    Questo racconto lungo o romanzo breve dipinge molto bene il tradimento, che non si può confinare solo nelle storie d'amore, ma spesso travolge e ferisce le amicizie o gli altri rapporti interpersonali. E' la narrazione di un'estate in cui la protagonista cresce, cambia, vive intensamente la sua età, allontanandosi da casa ed assaporando una possibile vita diversa. E' vero che la Dunne ci ha abituati a ben altre cose, però, sa descrivere bene la sensazione dolce-amara di onnipotenza dei 16 anni.

  • User Icon

    Maria Teresa

    07/07/2014 18.18.50

    Scrivere un racconto lungo (anche se fatto passare per romanzo) non è così semplice; infatti l'autrice non c'è riuscita molto bene. Una storia che si regge su poco e si conclude anche in modo realisticamente poco credibile.

  • User Icon

    JeS

    13/06/2014 17.22.12

    Personalmente non mi è piaciuto. Inizialmente non vedevo l'ora di sapere come sarebbe andata a finire la storia ma poi delusione totale. Forse avevo troppe aspettative.

  • User Icon

    MARILENA

    26/12/2013 18.00.41

    Non si capisce il senso nemmeno dell'amicizia che intende raccontare in queste pagine.Ho letto tutti i suoi libri, ma questo non e' nemmeno un racconto...si ha l'impressione di aver sentito una storia incompleta e male raccontata...risparmiate i soldi che costa, in attesa di qualcosa di meglio.

  • User Icon

    Franco Bianco

    09/12/2013 09.57.54

    Sono stupito nel leggere tutti commenti molto positivi a questo libro. Ho letto quasi tutti i precedenti romanzi di Dunne, della quale sono un grande ammiratore: ma francamente nel leggere questo suo ultimo "racconto lungo" (più che romanzo) ho trasecolato, non mi sembrava di avere fra le mani un prodotto di quella scrittrice a me tanto cara. La vicenda che racconta è di una banalità estrema, la prosa è lontanissima dall'eleganza sua consueta, il lavoro psicologico sui personaggi è di una superficialità incredibile: mi chiedo come mai nessuno che le voglia bene abbia dissuaso la scrittrice dal pubblicare un libro che segna una distanza siderale dai suoi precedenti, bellissimi. Un grosso infortunio, lo dico con grande dispiacere sperando che sia un "malessere" solo passeggero: un libro da dimenticare, sperando che ne seguano altri della qualità alla quale siamo abituati, e dalla quale questo è così disgraziatamente lontano.

  • User Icon

    Isa

    19/11/2013 12.35.48

    Non ho dato il voto massimo solo perche' avrei voluto leggere ancora qualche pagina! Nonostante l'esile numero di pagine, la scrittrice e' riuscita a dare spessore al romanzo.

  • User Icon

    Titty

    08/09/2013 11.40.51

    Una storia di una vera amicizia ..... bello, lo consiglio!

  • User Icon

    Letizia

    22/08/2013 14.45.51

    Una storia di una vera amicizia, analizzando tutte le sfumature di questo sentimento, l'unione e la complicità, i momenti di crisi e l'abbandono, il perdono e il ricordo di ciò che è successo e che ha aiutato a crescere. Lettura veloce che offre molti spunti di riflessione e invoglia a vivere l'amicizia in tutti i suoi aspetti.

  • User Icon

    orsetto

    25/07/2013 14.29.43

    una bella storia di amicizia tra due ragazze giovani che si trovano a lavorare insieme in un albergo. Dunne ci descrive questo periodo della vita ( 16 anni una e 20 l'altra), mostrandoci le difficoltà , le incomprensioni , le speranze che alimentano le loro giornate .Sono ben trattati il tema dell'abbandono , e quello del perdono . Un po' diverso dagli altri romanzi dell'autrice, più una novella che ci lascia dentro nostalgia e anche un po' di tristezza.Molto piacevole alla lettura,secondo me una novità tra i romanzi della Dunne

  • User Icon

    Rita

    23/07/2013 09.49.58

    Più che un romanzo e una novella lunga, scritto con la delicatezza che conosciamo e con delle pennellate che rendono il quadro perfetto nei particolari più sottili. Venato da una leggera tristezza che rende tutto il racconto molto reale. Una estate in cui accade tutto e che accompagna la vita della protagonista fino alla fine. Un libro che leggi in un'ora ma che ti rimane dentro come se quelle esperienze le avessi vissute in prima persona...e forse è proprio così.

  • User Icon

    faffa

    24/06/2013 19.42.32

    Catherine Dunne con forza e delicatezza ha narrato la storia di un'amicizia nata con naturale spontaneità ed empatia tra la sedicenne Miriam e la ventenne Marie-Terese durante una vacanza-lavoro presso un albergo lungo la costa a 30 km da Dublino, nell'estate del 1933. Un'amicizia che, però, si incrina e lascia il segno perché, specialmente per Miriam, diventa anche metafora della vita che da adolescenziale diventa adulta. Miriam è la voce narrante del romanzo che in realtà è una lunga lettera a Marie-Terese: nostalgicamente viene ricordato il passato di quaranta estati prima, ma con una tanto aspirata serenità per un inganno riscattato. Regalo di compleanno che ho molto gradito ... da parte della mia storica amica dai tempi del liceo!!!!

Vedi tutte le 11 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione