Il grande giorno di Jim Flagg (DVD)

The Good Guys and the Bad Guys

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Titolo originale: The Good Guys and the Bad Guys
Regia: Burt Kennedy
Paese: Stati Uniti
Anno: 1969
Supporto: DVD
Salvato in 2 liste dei desideri

€ 12,99

Punti Premium: 13

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (6 offerte da 12,50 €)

Lo sceriffo Jim Flagg viene destituito quando chiede al sindaco di organizzare i cittadini di Progress contro un gruppo di banditi. Allora fa per conto suo e... lo catturano. Poi, però, la ferocia dei delinquenti è tale che persino un ex fuorilegge che lo teneva prigioniero passa dalla sua parte. Gran finale con sparatoria collettiva. Il periodo di transizione fra l'illegalità avventurosa dei pionieri e l'ordine di una civiltà basata su regole precise viene qui descritto in toni di efficace umorismo satirico.
  • Produzione: A & R Productions, 2018
  • Distribuzione: A & R Productions
  • Durata: 90 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 2.0);Inglese (Dolby Digital 2.0);Spagnolo (Dolby Digital 2.0)
  • Formato Schermo: 2,35:1 16:9
  • Robert Mitchum Cover

    Attore statunitense. Comincia la carriera d'attore al Long Beach Teather Guild, dove ha un ruolo in una pièce di Sherwood e dove nel 1943 un produttore di Hollywood lo nota. Ma il teatro è solo una piccola parentesi tra mille mestieri, da quando, giovanissimo, sceglie come casa l'intero territorio degli Stati Uniti. Il suo primo film importante è Missione segreta (1945), diretto da M. LeRoy e nello stesso anno interpreta I forzati della gloria di W. Wellman. L'anno successivo al suo esordio nella settima arte è gia tra le prime «Stars of Tomorrow». Il suo sguardo sbeffeggiante diventa noto con i film che seguono, tra i quali Anime ferite (1946) di E. Dmytryk, Notte senza fine (1947) di R. Walsh, Odio implacabile (1947) ancora di Dmytryk, Le catene della colpa (1947) di J. Tourneur, Sangue... Approfondisci
  • Martin Balsam Cover

    Attore statunitense. Si forgia all'Actor's Studio e poi sui palcoscenici di Broadway e sui set televisivi. Debutta sul grande schermo a trentaquattro anni in Fronte del porto (1954) di E. Kazan per poi passare al più impegnativo ruolo di uno dei giudici popolari in La parola ai giurati (1957) di S. Lumet. Con il suo fisico tarchiato e la placida faccia da uomo qualunque, si specializza in ruoli di poliziotto, tra i quali spicca quello del detective Arbogast, accoltellato in cima alle scale da A. Perkins/Norman Bates in Psyco (1960) di A. Hitchcock. Seguono decine di film in cui B., pur non protagonista, lascia sempre un segno, da Colazione da Tiffany (1961) di B. Edwards a Tutti gli uomini del presidente (1976) di A.J. Pakula. In Italia si fa apprezzare tra gli altri da L. Comencini (Tutti... Approfondisci
Note legali