Grizzly Man

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Regia: Werner Herzog
Paese: Stati Uniti
Anno: 2005
Supporto: DVD
Salvato in 49 liste dei desideri

€ 9,99

Punti Premium: 10

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (3 offerte da 9,99 €)

Nell'estate del 1990 Timothy Treadwell si avventura in Alaska per vivere insieme agli orsi grizzly. Da allora ogni anno torna in quei luoghi per documentare le abitudini degli orsi. Nel 2003 Treadwell trova la morte proprio ad opera di una di quelle creature che credeva amiche. Il documentario alterna interviste e commenti alle stupefacenti immagini filmate da Treadwell per tracciare un ritratto dell'eccentrico attivista-ecologista.
5
di 5
Totale 6
5
6
4
0
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Maria Rosaria

    23/09/2019 16:59:50

    Ciò che emerge da questo straordinario documentario sono soprattutto le fondamentali divergenze tra il suo protagonista, il naturalista T.Treadwell (protagonista involontario di un documentario sulla sua persona che sarà martoriata, uccisa e depezzata da un orso insieme alla sua compagna) ed Herzog, entrambi registi di documentari, utopisti incoscienti, guerrieri senza paura. Ma mentre Treadwell cantilena le sue dichiarazioni d’amore agli orsi e al paesaggio, Herzog sentenzia severo (con l’usuale voice over) che niente è mai davvero in equilibrio in natura, la perfezione non le appartiene, il romanticismo non le compete, l’universo è governato da caos, ostilità, omicidio. Grizzly Man è un documentario biografico/autobiografico composto dalle immagini filmate in prima persona dall’eccentrico naturalista a dalle riprese di Herzog, che tenta di ricostruirne il passato interpellando parenti e amici e, sovente, se stesso. Assistiamo dunque a una sorta di canto a due voci, alla combinazione di due punti di vista spesso opposti, resi da differenti modalità di ripresa. Un film commovente, dunque, capace di darci il senso assurdo di una morte, e di trasmetterci l’estrema passione di una vita, vissuta senza remore e volutamente in bilico, lungo un invisibile quanto pericoloso punto di non ritorno. “In natura ci sono dei confini”, si leggeva in apertura del sito ufficiale www.grizzlymanmovie.com, “e un uomo ha vissuto gli ultimi tredici anni della sua vita attraversandoli”. Un capolavoro.

  • User Icon

    zelda

    20/04/2013 11:48:45

    Affascinante e indimenticabile viaggio nella mente di un uomo disturbato. O siamo noi quelli disturbati?

  • User Icon

    Nicola

    21/02/2008 15:23:05

    Meraviglioso. Filosofia, poesia, natura e la realtà, cruda e vera dominatrice dell'immaginazione. Il maestro del nuovo cinema ci regala e consacra un altro grandioso personaggio (anche se sembra uscito dalla sua mente, stavolta è vero!).Tim Treadwell, visionario e folle sognatore che ha dato se stesso ai grandi predatori nordamericani, lo ha fatto spiritualmente, ma purtroppo anche fisicamente, ingenuo peter pan che ha perso di vista il vero ordine naturale del cosmo... Che dire, Herzog ci regala un commento in prima persona che è spietato e terribilmente affascinante, ci mostra il lato oscuro dell'uomo che si riflette nell'atavica ferocia primordiale, ci racconta del progressivo distacco di un uomo tormentato da noi "creature civilizzate", ci mette davanti ai nostri canini ormai lisciati ma ancora ben definiti... Grande, grande opera, disarmante certo ma anche per questo una grande opera d'arte! Il commento finale del regista sull'ipotetico "mondo misterioso degli orsi" è da antologia... DA AVERE.

  • User Icon

    ANGELO

    14/02/2007 23:43:44

    Uno dei migliori documentari del grande HERZOG. Le riprese finali dall'alto sono pura "poesia" cinematografica.Duro e toccante allo stesso tempo.La stupenda colonna sonora di RICHARD THOMPSON è la sua degna cornice. IMPERDIBILE.

  • User Icon

    PAOLO

    16/01/2007 10:41:53

    Bellisiimo documentario di Herzog soprattutto grazie alle immagini di Treadwell.La storia di un "Guerriero gentile" che forse ha sopravvalutato le sue capacità ed ha dato un significato troppo romantico alla Natura.Molto toccante in alcune scene e sconvolgente per la descrizione dell' epilogo finale.

  • User Icon

    PaoloCB

    04/01/2007 19:43:38

    Un film estremo,sconvolgente...Cinema purissimo,primordiale proprio in virtù del suo essere "oltre" e "troppo avanti", del suo spingersi al di là di ogni limite e confine pensabili dell'immagine e della vita , del suo toccare lidi e risultati mai raggiunti prima dallo sguardo,cinema prorompente e potentissimo in tutta la sua carica eversiva e destabilizzatrice, in tutta la sua nichilistica poetica celebrativa della sconfitta e della morte. Elegia dlla natura(dell'uomo), della vita e della morte,languido omaggio alla bellezza e alla "perfezione" della follia,un soffio al cuore indimenticabile...

Vedi tutte le 6 recensioni cliente
  • Produzione: Fandango, 2007
  • Distribuzione: Mustang
  • Durata: 103 min
  • Lingua audio: Inglese (Dolby Digital 5.1)
  • Lingua sottotitoli: Italiano
  • Formato Schermo: 1,78:1
  • Area2
  • Contenuti: trailers; dietro le quinte (making of): making of della colonna sonora; interviste: incontro con Enrico Ghezzi; biografie
  • Werner Herzog Cover

    Nome d'arte di W. Stipetic, regista tedesco. Studia storia, teatro e letteratura all'Università di Monaco ma non porta a termine i corsi per dedicarsi al cinema. Per finanziare i suoi progetti fonda una casa di produzione che però fallisce immediatamente, costringendolo a lavorare in una fabbrica metallurgica per potere sostenere economicamente sé stesso e i suoi interessi artistici. Il suo primo film, Lebenszeichen (Segni di vita, 1968), storia di un soldato tedesco che durante la seconda guerra mondiale impazzisce in un'isola greca e intraprende una lotta con la natura, lascia intravedere le basi di una poetica assolutamente originale, fondata sulla ricerca di immagini «non ancora viste», su una grande sensibilità visiva verso il paesaggio e sulla predilezione per personaggi dolenti e feriti,... Approfondisci
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali