Traduttore: C. Prosperi
Editore: La nave di Teseo
Collana: Oceani
Anno edizione: 2017
In commercio dal: 26 ottobre 2017
Pagine: 326 p., Brossura
  • EAN: 9788893442763
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 10,26
Descrizione
Dal maestro del thriller psicologico, in un crescendo di tensione, un romanzo sui lati oscuri del dolore, dell’amore e della follia

«Patrick McGrath è il maestro del comportamento psicotico, dell'amore malato, del pensiero ossessivo e della disintegrazione»La Repubblica

Londra, gennaio 1947. La guerra è finita da due anni e la città è in macerie. In uno degli inverni più freddi da che se ne ha memoria, anche trovare qualcosa da mettere in tavola è molto difficile. Ad abbattere ancor di più gli animi, arriva la perdita inaspettata e scioccante di uno dei più amati attori teatrali del momento: Charlie Grice muore in circostanze poco chiare, gettando la moglie Joan, donna bellissima e innamorata, che lavora come guardarobiera del teatro, in un dolore sordo e senza limiti. Controvoglia, Joan assiste con la figlia Vera alla prima replica dello spettacolo che era di suo marito, sottoponendosi al trauma di vedere un altro uomo interpretarne il ruolo. L’idea la terrorizza, ma quando l’attore appare sul palco, la vedova è sconvolta nel rendersi conto che dietro agli occhi dell’uomo brucia ardente lo spirito di Charlie. Più tardi, nel backstage, incontrando il sostituto, il suo cuore, stordito dalla gioia, ha la conferma che il suo grande amore vive nel giovane attore Daniel Francis. Ne diventa amica, lo invita a casa e comincia a donargli gli abiti del marito, sottratti al suo guardaroba. Nasce così una relazione che oscilla tra l’attrazione e l’assedio del fantasma di Charlie, che trascina Joan in un gorgo. Chiamata da una voce amata e spaventosa al tempo stesso, la donna scoprirà il terribile segreto che avvolge anche la morte di suo marito Charlie Grice: la guerra, dopotutto, non è ancora finita.

€ 16,15

€ 19,00

Risparmi € 2,85 (15%)

Venduto e spedito da IBS

16 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:

Altri venditori

Mostra tutti (2 offerte da 18,05 €)

 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Alberto

    22/02/2018 08:03:13

    Mi ha lasciato con un retrogusto non buono. Uso la negazione di buono perchè non posso dire cattivo. Anche in questo romanzo c'è la follia, ma l'opera è distante mille miglia dalla ''Follia'' che abbiamo tutti amato e apprezzato. Mi sembra un romanzo inespresso, certo c'è un finale, ci sono dei bei personaggi, un contesto interessante (non sapevo della tenace presenza di nazi-fascisti in UK), ma non bastano per far fare un salto di qualità.

  • User Icon

    Crotalotto

    15/01/2018 14:12:55

    Ho amato Follia che secondo me è stato l'apice stilistico di questo autore la cui cifra, intrighi psicologici e trame gotiche è comunque bel presente in tutte le sue opere. Questo romanzo è diverso, nel senso che credo vada letto più come una commedia dark che come un vero thriller. Quindi sì, può risultare deludente se ci si aspetta la suspance e i tempi incalzanti di altri romanzi precedenti, ma se viene letta per quello chè, una commedia nera ambientata a teatro, scritta in un certo senso dal punto di osservazione del pubblico... Beh, è molto divertente e scorrevole. Non vedo l'ora di finirlo, sono a 1\2 ed è solo il secondo giorno!

  • User Icon

    Paola

    19/12/2017 08:05:18

    Per la prima volta ho fatto fatica a finire un libro di Mcgrath! la trama è lenta, noiosa e non si capisce dove vuole arrivare manco alla fine del libro. Ritroviamo alcuni caratteristiche e tratti tipici dell'autore, ma per il resto non sembra manco lo stesso scrittore di Follia ad averlo scritto. Mi dispiace, ma non lo consiglio. Che Delusione!

  • User Icon

    gabril

    15/12/2017 17:42:40

    Mc Grath ha scritto Follia. Direi che poteva bastare.

  • User Icon

    archipic

    06/12/2017 17:35:14

    Atmosfere dark e personaggi teatrali popolano quest'ultimo lavoro di McGrath. Bella l'ambientazione e la caratterizzazione dei personaggi ma come resa complessiva siamo assai distanti dai suoi predenti lavori. Solo a tratti si rivedono i tratti narrativi che avevano caratterizzato i suoi libri migliori e in alcuni punti si fa fatica a procedere. Una scrittura comunque di spessore.

  • User Icon

    Rosanna

    04/12/2017 12:20:32

    Anche a mio parere è sotto alla media. Ho faticato a finirlo.

  • User Icon

    n.d.

    01/12/2017 20:18:00

    molto molto bello consigliatissimo molto avvicente e di un periodo storico che amo

  • User Icon

    n.d.

    01/12/2017 08:20:14

    Io amo l'autore, quindi era quasi una garanzia

  • User Icon

    Sempre io

    16/11/2017 05:12:54

    Un po' sotto la sua media. Ottime psicologie come sempre, ma scrittura un po' forzata. Speriamo nel prossimo.

  • User Icon

    jle

    10/11/2017 14:39:11

    Libro scritto molto bene e i personaggi sono descritti benissimo. Atmosfera cupa e tetra proprio riferito agli anni della guerra. Lo scrittore ha fatto un altro centro dopo " Follia".

Vedi tutte le 10 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione