I guardiani del destino

(The Adjustment Bureau)

Titolo originale: The Adjustment Bureau
Regia: George Nolfi
Paese: Stati Uniti
Anno: 2010
Supporto: DVD
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

€ 9,99

Venduto e spedito da IBS

10 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
Aggiungi al carrello

Un thriller di classe per scrutare cosa c'è dietro a un amore splendido

Trama
David Norris, un giovane uomo col vizio della politica, è candidato alla carica di senatore nello stato di New York. In vantaggio sul suo giurassico avversario, David punta tutta la sua campagna sulla freschezza dei suoi pochi anni e su uno spiccato talento oratorio. Ma una foto goliardica, pubblicata intempestivamente dalla stampa, compromette la sua vittoria, assicurandogli nondimeno la simpatia, la fiducia e il voto di Elise, una ballerina promettente incontrata per caso nel bagno degli uomini.

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    massimo

    13/11/2011 10:38:49

    La recensione precedente è molto colta, ma alla fine resto dell'idea che il film non è un granchè. Riprende il tema classico dei poteri oscuri, del "sistema" che decide il destino del mondo da sconfiggere per autodeterminarsi, senza offrire niente di particolarmente interessante. C'è un buon cast e qualche discreta scena d'azione, ma poco di più.

  • User Icon

    "The Adjustment Bureau", l'esordio registico di George Nolfi, è una continua "transizione attraverso porte", idea non presente nella ventina di pagine del racconto di Dick ("Adjustment Team", "Squadra riparazioni", del 1954), e che invece pone a proprio rimando basilare, ancora una volta, l'apologo "Davanti alla [porta della] legge" contenuto ne "Il processo" di Kafka (scritto nel 1914 e pubblicato postumo). Per fortuna Nolfi derubrica l'angelologia sull'esempio di "The Mothman Prophecies": enti cosmici non così diversi da noi. E il nucleo del racconto è di rilievo assoluto: l'auspicio che il predeterministico destino della realtà fisica non sia antiprovvidenziale, bensì stia selezionando l'evento decisivo con cui il libero arbitrio diventi un falso problema poiché ci troveremmo auto/etero-vincolati a godere della massima felicità. È un argomento che trova ben poca trattazione e divulgazione nonostante andrebbe considerato d'importanza suprema. L'intreccio fra (pseudo)sci-fi, action movie e love story è accuratissimo: nessun effetto speciale in stile Scott senior, Verhoeven, Spielberg, Woo, Tamahori e altri hitech-maniaci (qui basta e avanza l'avere un cappello o il proteggersi vicino all'acqua, simboli del limite alla conoscenza predittiva e dell'eracliteo "panta rei" contrapposto al Piano nell'accezione di fatalistica immutabilità), la trama è movimentata quel tanto da non ridurre l'esistenza a psicologismo, l'amore è vissuto di coppia come scommessa sul valore aggiunto dell'interazione romantica ed erotica: rapporto sentimental/sessuale con risonanza superadditiva. Il cast difetta a causa d'un Matt Damon inquartatosi al punto che il film ironizza sul suo collo e per una Emily Blunt col physique du rôle adatto solo a personaggi negativi tipo in "Il diavolo veste Prada". Ulteriore difetto è il tono narrativo scelto, troppo spesso da commedia leggera quasi per smorzare la drammaticità del tema affrontato. Comunque un'opera prima quantomai incompresa e sottovalutata.

Scrivi una recensione
  • Produzione: Universal Pictures, 2011
  • Distribuzione: Universal Pictures
  • Durata: 106 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 5.1);Inglese (Dolby Digital 5.1);Spagnolo (Dolby Digital 5.1)
  • Lingua sottotitoli: Inglese; Italiano; Portoghese; Rumeno; Serbo-croato; Sloveno; Spagnolo
  • Area2
  • Contenuti: scene inedite in lingua originale: scene eliminate e prolungate; dietro le quinte (making of): "Attraversare New York" - "Destinato ad Essere" - "Diventare Elise"; commenti tecnici: commento al film con lo Sceneggiatore/Regista George Nolfi