Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Guernica - Carlo Lucarelli - copertina

Guernica

Carlo Lucarelli

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Editore: Einaudi
Anno edizione: 2000
In commercio dal: 16 maggio 2000
  • EAN: 9788806153397
Salvato in 3 liste dei desideri

€ 4,90

Venduto e spedito da Librisline

Solo una copia disponibile

+ 2,90 € Spese di spedizione

prodotto usato
Quantità:
LIBRO USATO
Nuovo - attualmente non disponibile
Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile
spinner

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto sarà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

Altri venditori

Mostra tutti (3 offerte da 4,90 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Spagna, 1937. In uno scenario di guerra feroce come ogni guerra, vivido e vero come fosse oggi, una strana coppia di italiani di parte franchista - il capitano Degli Innocenti e il suo attendente, l'indimenticabile doppiogiochista Filippo Stella - sprofonda nella ricerca di un cadavere che forse non è un cadavere, visto che taglia teste di uomini vivi. Che cosa troveranno veramente questi due moderni Chisciotte e Sancho, mentre intorno a loro da ogni parte si annuncia l'orrore, non è dato sapere, ma solo intuire.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4
di 5
Totale 7
5
3
4
3
3
0
2
0
1
1
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Ivan Mecca 1891

    13/09/2020 22:07:28

    Piccolo gioiellino confezionato dalla magistrale mano di Lucarelli. Nella Spagna insanguinata da una feroce e medievale guerra civile, dove anche i simboli della religione sono dissacrati e usati come armi partigiane, si muovono due novelli Sancho Panza e Don Chisciotte, ma del tutto privi della seppur minima parvenza di comicità ma al contrario tragici e feroci, allo sbando in una terra dilaniata, all'inseguimento di un folle, animalesco serial killer, vittima anch'egli degli orrori della guerra. Non so come fosse l'altro finale ma quello scritto da Lucarelli per questo volume è a mio parere molto originale, oltre che una perfetta conclusione di una storia tesa come la corda di un violino, che ho letto tutto d'un fiato in poche ore di una serata di tarda estate. Molto carino il cammeo di Hemingway, alcolizzato e lucido, per quanto in questo periodo lo stia detestando (Son due settimane che tento senza successo di finire Fiesta, un libro illeggibile). Come sempre quando Lucarelli scrive gialli storici ci troviamo di fronte ad un magistrale esempio di romanzo di genere.

  • User Icon

    Guido

    18/10/2014 14:53:56

    Questo libro non è il solito tomo che ci si aspetta in cui si leggono molte date, nomi ecc, narra invece "il come" viene vista da ambo le parti la battaglia svoltasi a Guernica: con che spirito e con dedizione.

  • User Icon

    Francesco

    27/02/2007 01:02:58

    Questo racconto lungo è una vera chicca e la trasformazione progressiva dei protagonisti condotta con grande finezza.

  • User Icon

    Marco

    20/07/2006 13:25:54

    lo stile di lucarelli nn mi piace affatto, le trame sono carine, xo' tutti i suoi libri hanno un ritmo spezzettato da discorsi scritti in maniera difficile da segiure con linearita'....mi ha deluso molto e alla fine mi sono fermato a 3/4 del libro x il malditesta....

  • User Icon

    cdescisciolo

    25/05/2006 18:40:42

    Un libro che inizia in maniera strana ma in pochissime pagine rapisce il lettore e lo trascina nella sua realtà. E in quella realtà le cose accadono rapide, crude, bianche o nere, per arrivare ad un finale che ha davvero del geniale. Per gustarlo appieno serve però scrollarsi di dosso i canoni di lettura con cui troppo spesso si legge un libro.

  • User Icon

    marco

    26/01/2004 23:17:52

    Dal più profondo di un sogno di Borges Carlo Lucarelli si risveglia attraversato dalla folgore creativa. E sono 80 pagine rapinose e visionarie. Il noir più bello della letteratura italiana. What more?

  • User Icon

    Maurizio Froldi

    06/11/2001 00:38:26

    Guernica non è per chi ama i libri che spiegano il perché e il percome. Se invece si amano storie che hanno una conclusione metaforica e che lasciano al lettore il diritto di ramificare il finale, questo libro è perfetto. Impossibile riassumere la vicenda, per quanto questo libro finisca prima di pagina novanta, riuscendo comunque a istillare frammenti di paura. Basterà dire che mentre i due protagonisti vanno verso Guernica, piovono dal biblico cielo rane e lucertole. Guernica è perfetto per quanti amano Lucarelli (per gli altri il voto è 3/5), perché essi vi trovano richiami ad altre opere e gli perdonano senz'altro l'aver voluto scrivere una frase come “Lo guardai e da come mi guardò guardarlo capii che aveva capito che avevo già capito anch’io”. Neppure il meraviglioso Giambattista Marino era mai arrivato a tanto.

Vedi tutte le 7 recensioni cliente
  • Carlo Lucarelli Cover

    Affermato scrittore di letteratura gialla e noir, vive tra Mordano (Bo) e San Marino. Il suo percorso narrativo va dai racconti brevi sparsi nelle varie antologie del Gruppo 13 (di cui fa parte) alla trilogia giallo-storica con il commissario De Luca pubblicata dalla Sellerio (Carta bianca, L'estate torbida e Via delle Oche). Dopo Almost blue (1997), Il giorno del lupo (1998 e 2008), L'isola dell'Angelo caduto (1999, Finalista al Premio Bancarella 2000), Mistero in blu (1999 e 2008), Guernica (2000) e Lupo mannaro (2001), tra i suoi libri pubblicati da Einaudi Stile libero ci sono il romanzo Un giorno dopo l'altro (2000 e 2008) e i racconti di Il lato sinistro del cuore (2003); poi Misteri d'Italia (2002), Nuovi misteri d'Italia (2004), La mattanza (2004) e Piazza Fontana (2007), gli ultimi... Approfondisci
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali