La guerra delle salamandre - Karel Capek - ebook

La guerra delle salamandre

Karel Capek

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Editore: KKien Publ. Int.
Formato: EPUB
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 1,06 MB
  • EAN: 9788833260587
Salvato in 1 lista dei desideri

€ 1,99

Punti Premium: 2

Venduto e spedito da IBS

EBOOK

Compatibile con tutti i dispositivi, eccetto Kindle

Cloud: Sì Scopri di più

Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Capek è stato un grande scrittore ceco e in patria tutti lo conoscono già prima di arrivare a scuola perché ha scritto anche tante favole per bambini. In La guerra delle salamandre, pubblicato nel 1936, sono presenti tanti diversi stili: ci sono parti utopistiche (tutta la trama), tragiche (la terza parte fino al penultimo capitolo), storiche (?apek è stato ispirato dal vero Andrias Scheuchzeri il cui scheletro era all'inizio considerato di un umano-testimone del diluvio universale), filosofiche (l'ultimo capitolo), scientifiche, giornalistiche (riflessi della politica cecoslovacca, europea e mondiale) e, nonostante la tematica, anche tantissime umoristiche. Quest'opera è anche un'analisi socio-politica con una visione ora utopistica ora distopica dell'umanità, è una metafora impietosa della disumanizzazione dell'uomo: il quadro apocalittico descritto da Capek investe la negatività di quegli aspetti umani, tra cui la convinzione della propria superiorità morale e intellettuale, che si nasconde sotto falsi alibi utili soltanto a soddisfare la sete inestinguibile di potere e di ricchezza che storicamente - e tragicamente - ha troppo spesso caratterizzato la natura umana. Le salamandre rispecchiano il lato oscuro dell'uomo: sono creature senza anima, intelligenti e meccaniche nel ragionare e nell'agire. La loro sopravvivenza dipende dall'uomo che le sfama e le sfrutta con fredda determinazione, fino a che la situazione si capovolgerà e la specie umana si troverà a rischio d'estinzione. Di fronte alla catastrofe annunciata, quale sarà l'atteggiamento umano?
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

  • Karel Capek Cover

    (Malé Svatonovice 1890 - Praga 1938) scrittore ceco. Laureatosi in filosofia a Praga, dal 1917 al 1920 fu redattore di «Fogli nazionali» e di «Il Giornale del popolo». Insieme al fratello Josef scrisse le prime raccolte di racconti (Il giardino di Krakonoš, 1918; Profondità splendenti, 1916) e i drammi Dalla vita degli insetti (1921) e Adamo il creatore (1927). Da solo compose le novelle di Il crocefisso (1917) e Racconti penosi (1921), in cui espresse il suo tormentato pessimismo. In La fabbrica dell’Assoluto (1922), Krakatit (1924) e La guerra con le salamandre (1936), tratteggiò satiricamente, in chiave avveniristica, i più vistosi «vizi» del nostro secolo: lo strapotere delle macchine, la feticizzazione delle scienze, la cieca smania di potere politico. Nella trilogia Hordubal (1933),... Approfondisci
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali