Offerta imperdibile
Salvato in 41 liste dei desideri
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
La guerra di Spartaco
6,00 € 12,00 €
LIBRO
Venditore: IBS
+60 punti Effe
-50% 12,00 € 6,00 €
disp. immediata disp. immediata
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
6,00 €
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Lin Bookstore
12,00 € + 4,90 € Spedizione
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Libreria Bortoloso
12,00 € + 5,49 € Spedizione
disponibile in 5 gg lavorativi disponibile in 5 gg lavorativi
Info
Nuovo
Multiservices
12,00 € + 5,50 € Spedizione
disponibile in 8 gg lavorativi disponibile in 8 gg lavorativi
Info
Nuovo
SUKKAZONE
12,00 € + 10,00 € Spedizione
disponibile in 2 gg lavorativi disponibile in 2 gg lavorativi
Info
Nuovo
Libro di Faccia
8,30 € + 5,30 € Spedizione
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Usato Usato - In buone condizioni
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
6,00 €
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Lin Bookstore
12,00 € + 4,90 € Spedizione
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Libreria Bortoloso
12,00 € + 5,49 € Spedizione
disponibile in 5 gg lavorativi disponibile in 5 gg lavorativi
Info
Nuovo
Multiservices
12,00 € + 5,50 € Spedizione
disponibile in 8 gg lavorativi disponibile in 8 gg lavorativi
Info
Nuovo
SUKKAZONE
12,00 € + 10,00 € Spedizione
disponibile in 2 gg lavorativi disponibile in 2 gg lavorativi
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Libro di Faccia
8,30 € + 5,30 € Spedizione
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Usato Usato - In buone condizioni
Chiudi
La guerra di Spartaco - Barry Strauss - copertina
Chiudi

Prenota e ritira

Verifica la disponibilità e ritira il tuo prodotto nel Negozio più vicino. Scopri il servizio

Chiudi

Riepilogo della prenotazione

La guerra di Spartaco Barry Strauss
€ 12,00
Ritirabile presso:
Inserisci i dati

Importante
  • La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
  • Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l’elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio Ufirst.
  • Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l’articolo verrà rimesso in vendita)
  • Al momento dell’acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio.
Chiudi

Grazie!
Richiesta inoltrata al negozio

Chiudi

Descrizione


Questa è una storia di guerra. Un caso di insurrezione condotta da un genio della guerriglia e della reazione del potere regolare che imparò, con fatica e dolorosamente, come battere il nemico giocando al suo stesso gioco. Ma questa è anche la storia di un conflitto etnico, una storia d'amore, una crociata. C'era una moglie o un'amante di cui non resta il nome, sacerdotessa di Dioniso, che predicava un messaggio trascinante: Spartaco aveva una missione divina. Non solo. Questa è una storia sulla complessità delle rivolte di schiavi e di politica dell'identità. Pur ribellandosi contro Roma, Spartaco era più romano di quanto volesse ammettere, e certamente più di quanto i Romani potessero ammettere. Li terrorizzò non solo perché era straniero, ma perché era familiare. Spartaco era un soldato che aveva servito Roma, e il suo comportamento forse ricordò ai Romani i loro eroi. Come il generale Marcello, bramava di uccidere. Come Cicerone, era un oratore. Come Catone, era un uomo di gusti semplici. Come i Gracchi, credeva nell'idea di dividere la ricchezza. Come Bruto, lottava per la libertà. Roma era grande, potente e lenta; Spartaco era piccolo, indomabile e veloce. Roma era vecchia e attaccata alle proprie tradizioni; Spartaco era un innovatore. Roma era pesante, Spartaco era agile. Ci volle la fame per prenderlo.
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

3
2011
Tascabile
3 febbraio 2011
XI-265 p., Rilegato
9788842095620

Valutazioni e recensioni

5/5
Recensioni: 5/5
(7)
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(7)
4
(0)
3
(0)
2
(0)
1
(0)
Riccardo Alberti
Recensioni: 5/5

Alla fine dell'Ottocento quando nasceva il figlio di un internazionalista il padre sceglieva di solito un nome evocativo: Augusto come il rivoluzionario Blanqui, Filippo come l'eterno giacobino Buonarroti, Andrea come il primo parlamentare socialista Andrea Costa o Amilcare come Cipriani, il capitano della Comune e di Domokos. Più tardi, se comunista, Uliano o Vladimiro, come Vladimir Il'ič Ul'janov (Lenin). Se più originale avrebbe forse optato per Comunardo, Libero, Germinale o Agitatore; Idea Nuova Socialista, Vittoria Proletaria o Italia Libera nel caso fosse stata una bambina, come le figlie di Alberto Beneduce. Tuttavia il nome maggiormente diffuso era Spartaco: come il comunista Lavagnini, assassinato dai fascisti nel 1921, o il sindacalista anarchico Stagnetti, morto al confino nel 1927, o gli anarchici Castaldi e Ermini, eroi della Resistenza uccisi dai nazisti. Lega Spartachista si chiamava l'organizzazione di Rosa Luxemburg e Karl Liebknecht che guidò la Rivolta di Gennaio berlinese. Lo stesso Marx scrisse ad Engels: «Spartaco emerge come la figura più grandiosa di tutta la storia antica». E anche Lenin e Stalin videro in lui l'incarnazione del rivoluzionario proletario. No, non vi preoccupate, il libro di Strauss non parla di questo, è esattamente quello che sembra, un testo di storia romana; la mia premessa ha l'unica finalità di evidenziare come la figura del gladiatore trace abbia goduto di una straordinaria popolarità che ha conosciuto il suo climax nel film di Kubrick con Kirk Douglas. La biografia è un saggio molto valido che, partendo dalle scarse fonti, offre un'ottima rappresentazione, proposta con la consueta sapienza narrativa anglosassone, della terza guerra servile e dell'uomo che la guidò per due anni. Ho apprezzato in particolare l'accuratezza della ricostruzione dei movimenti dell'esercito ribelle e la meticolosa descrizione dei luoghi, mentre la lettura complessiva dell'evento è abbastanza convenzionale e preferisco quella di Brizzi.

Leggi di più Leggi di meno
Simone
Recensioni: 5/5

Ottimo libro su Spartaco, soprattutto per chi come me ha visto la serie Tv e ha voluto verificare quanto veritiera fosse.

Leggi di più Leggi di meno
Giuseppe52
Recensioni: 5/5

Barry Stauss La guerra di Spartaco, edizione 2011, Laterza Intanto un’osservazione principale un testo ben scritto, con note fatte con criterio ed un’ampia bibliografia aggiornata. Uno dei pregi della ricerca di Barry Strauss è l’accurata ricerca dei movimenti di Spartaco e la loro ubicazione, non sempre facile da individuare. Il testo esalta e mette nella dovuta luce le capacità militari di Spartaco, l’uso della guerriglia per sconfiggere la fanteria pesante romana. Nell'esame della rivolta Strauss mette in evidenza, anche l’aspetto religioso. La religione nel mondo antico era uno strumento di comunicazione, di coesione sociale e questo elemento viene fuori nella narrazione del rapporto di Spartaco con la sua compagna. Oggi è oramai chiaro che la rivolta di Spartaco non è stata una rivolta soltanto di soli schiavi, anche di uomini liberi in particolare quello che rimaneva dei contadini e pastori italici dopo le mattanze delle guerre sociali. Quindi un fenomeno complesso che mise a dura prova la struttura del potere di Roma. La nascita della leggenda di Spartaco è inizialmente frutto del racconto dei vincitori. Ne consiglio vivamente la lettura.

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Recensioni

5/5
Recensioni: 5/5
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(7)
4
(0)
3
(0)
2
(0)
1
(0)
Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Cerca Cerca
Cerca
Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore