Categorie

Chökyi Nyima (Rinpoche)

Traduttore: C. De Falco, M. Maglietti
Anno edizione: 1999
Pagine: 128 p., Brossura
  • EAN: 9788834013144
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:


scheda di Comba, A. L'Indice del 2000, n. 06

Molti conoscono il Bardo Thodol, un insegnamento del buddhismo tibetano reso celebre nelle interpretazioni psichedeliche di Timothy Leary e dei poeti della beat generation. Sono parole da sussurrare all'orecchio del morente per guidarlo nel periodo della meditazione post mortem. Di solito la parola "bardo" indica proprio il periodo intermedio fra morte e rinascita, un periodo in cui si ha una straordinaria occasione per liberarsi dal samsara, se si riesce a non farsi catturare dai pensieri negativi. Ma bardo Š anche qualsiasi periodo di tempo che comporti una particolare modalit… di vita e di coscienza: c'Š il bardo della veglia, del sogno e del sonno profondo, come pure il bardo della meditazione. Questa Guida al bardo Š per l'appunto un'esposizione molto chiara del modo in cui bisogna prepararsi al momento della morte, agendo negli altri periodi intermedi. Liberarsi dopo la morte Š nel contempo pi— facile e pi— difficile: pi— facile, perch‚ la mente non Š pi— connessa al corpo fisico e quindi non ne subisce i condizionamenti; pi— difficile, perch‚ se non ci si allena durante la vita non si Š in grado di riconoscere la luminosit… della propria natura fondamentale, la natura della buddhit…. Si viene fuorviati da proiezioni mentali che provocano smarrimento e conducono a una nuova rinascita. Dunque si pu• dire che questo volume costituisca, ovviamente in assenza di istruzioni orali, il miglior complemento alla lettura del Bardo Thodol (edito in italiano da Ubaldini, Newton Compton, Utet, Tea, Shang-Shung).

(A.C.)