Categorie

Jean Paulhan

Curatore: G. Merlino
Collana: Il divano
Anno edizione: 1993
Formato: Tascabile
Pagine: 81 p.
  • EAN: 9788838909566

scheda di Bertini, M., L'Indice 1994, n. 7

Tra i numerosi Paulhan proposti negli ultimi due o tre anni da diversi editori italiani, questo è certamente il più immediatamente godibile, il più perfetto nelle sue minuscole dimensioni e nella sua ingannevole, compassata serietà. Invitato per qualche settimana dalle autorità di una cittadina svizzera, Paulhan, accompagnato da due amici, un pittore e un architetto, si sforza diligentemente di apprezzare quel che tutti ammirano: i "paesaggi indimenticabili", le vette coronate di nevi eterne, gli abissi vertiginosi. Tra questi oggetti nobilissimi e la sua ammirazione si frappongono sempre, però, mille piccoli elementi che distolgono la sua attenzione e la fissano irresistibilmente su obiettivi meno monumentali: i prodigi dei water svizzeri, circondati da lunette decorate e stuoini colorati, i distributori automatici di cioccolato, gli edelweiss di legno montati a spilla. Tra aneddoti e digressioni, si snoda così un racconto di sapore sterniano, che a tratti anticipa l'iperrealismo di Perec, a tratti sembra riecheggiare le pagine più divertenti di Jerome. Il saggio introduttivo di Giuseppe Merlino è in sintonia con la levità, la sottigliezza e l'eleganza del testo.

Non una vera e propria Guida informativa, ma una divagazione fantastica mossa dalla curiosità per i luoghi.