Harry Potter e l'Ordine della Fenice. Vol. 5

J. K. Rowling

Editore: Salani
Anno edizione: 2003
In commercio dal: 1 gennaio 2003
Pagine: 807 p., Rilegato
  • EAN: 9788884513441

Età di lettura: Da 10 anni

pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

€ 20,40

€ 24,00

Risparmi € 3,60 (15%)

Venduto e spedito da IBS

20 punti Premium

Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email
ti avviseremo quando sarà disponibile
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Monica

    15/01/2016 20:12:10

    Ho amato e a tratti odiato questo quinto libro di Harry Potter. L'ho amato perché mi ha fatto conoscere nuovi personaggi in particolare Luna Lovegood, mi sono piaciute le vicende di Harry con Cho e ho trovato geniale l'inserimento della Umbridge e di tutte le avventure che ne conseguono. Ho amato i thestral, grimmauld place, l'ordine della fenice. Inoltre in questo libro vengono svelati alcuni segreti che rendono interessante il proseguo della storia. Unica pecca: alcune parti le ho trovate tirate per le lunghe, ripetitive e quindi noiose.

  • User Icon

    Giada

    13/02/2013 15:11:18

    Sicuramente il mio preferito tra i sette romanzi di Harry Potter. Da una parte, abbiamo l'universo di Harry, ormai nel pieno dell'adolescenza: rabbioso, lunatico, additato da tutti come ciarlatano, con i primi problemi d'amore tipici della sua età. Sempre in primo piano i legami di amicizia tra lui, Ron e Hermione. Bella la storia dell'Esercito di Silente e la lotta dell'intera scuola contro l'odiosa Umbrdge. Fenomenale, come sempre, Silente. Ho amato particolarmente la prof. Mc Granitt, leale, inflessibile e fedele. Dall'altra parte, c'è la storia vera e propria che prende finalmente forma, con gli ultimi capitoli che scorrono ad un ritmo incessante e che ti lasciano senza fiato. Questo, tra i sette, è il libro che mi ha più commosso. Finalmente, alla fine, capiamo quello che dovrà succede per forza di cose: l'epica battaglia, la grande lotta finale, ma capiamo anche quanta strada c'è da fare, ancora. Il finale del libro lascia basiti, annichiliti e con una grande voglia di scoprire cosa accadrà nel successivo romanzo. Grandiosa l'autrice, che ha saputo gestire così magistralmente una trama tanto intricata rivelandoci, in ogni libro, la giusta quantità di informazioni, mai eccessiva, perfetta.

  • User Icon

    Paolo

    27/10/2012 21:39:30

    Con la fine del quarto volume cessa l' introduzione al romanzo vero e proprio. Il quinto capitolo, visto da molti come il meno riuscito, è il testo che pone le basi della storia che verrà esposta negli ultimi due capitoli; è insomma il romanzo della riflessione. Credo che tutta la sequenza sia ben architettata, molto avvincente; i personaggi caratterizzati benissimo: dalla odiosissima professoressa Umbridge, al nuovo Silente, invecchiato ma contemporaneamente geniale come al solito.

  • User Icon

    nadia

    29/05/2012 11:14:58

    Ho appena finito di rileggerlo (per la quarta o quinta volta) e di nuovo mi trovo con gli occhi lucidi... sarò sempre grata alla Rowling per l'universo di Harry Potter. Sempre sempre.

  • User Icon

    armando

    30/12/2011 13:20:04

    Una vera e propria delusione questo quinto volume della saga di harry potter.Dopo 4 ottimi libri la saga inizia a presentare dei difetti strutturali abbastanza marcati.Le prime 500 pagine sono oltremodo noiose e ripetitive,raccontando ancora una volta le vicende sentimentali e scolastiche di harry e dei suoi amici.Proprio il protagonista è soggetto in questo volume ad una preoccupante involuzione: invece di acquistare maturità in vista dello scontro ormai vicino con voldemort,harry diventa sempre più irascibile e immaturo,ma il suo comportamento non deriva dai legittimi dubbi sulla riuscita della sua missione bensì appare come il frutto di una crisi adolescenziale abbastanza irritante.Il finale del libro,giusto per completare il disastro è oltremodo confuso e prevedibile,con la solita trita e ritrita profezia che viene messa in ballo. Speriamo davvero che la rowling smetta di cercare, in maniera peraltro abbastanza deludente,di scrivere dei romanzi di formazione(perchè non è ha le capacità) e ritorni ad essere l'ottima scrittrice fantasy che abbiamo conosciuto fino al quarto volume,anche se la sensazione che lascia questo quinto libro mi porta a pensare che i soldi e il successo le abbiano dato alla testa e che il meglio della saga sia ormai alle spalle.

  • User Icon

    sam

    16/09/2011 16:09:30

    Noioso e prevedibile.Con questo libro la rowling dimostra definitivamente di essere una mediocre scrittrice pompata all'inverosimie dai media.Se volete leggere del vero fantasy comprate i libri di tolkien,brooks o jordan;perchè questi rischiano di farvi odiare il genere.

  • User Icon

    anna

    07/09/2011 11:10:00

    Bellissssimo!!!per arrivare al primo vero colpo di scena bisogna attendere fino alla fine ovvero 700 pagine ma le avventure che accadono durante l'anno scolastico preparano egregiamente la lotta finale. Insomma leggere 800 pagine e non sentirle non è da tutti!

  • User Icon

    walker

    23/08/2011 21:04:49

    Il pegggior libro della saga in assoluto.Dopo l'ottimo quarto volume le mie aspettative sono state tradite.Le prime 700 pagine sono di una noia mortale;l'autrice scade nella piattezza e nella banalità dilungadosi sulle vicende scolastiche e amorose dell'orribile protagonista.Non c'è alcunchè di epico e avventuroso e l'unica nota parzialmente positiva è il buon personaggio della umbridge,per il resto un libro insignificante.Se robetta del genere fosse studiata nelle scuole come è stato affermato nelle recensioni precedenti allora arriveremmo davvero alla frutta.Se proprio bisogna studiare un autore fantasy allora studiamo tolkien,che è davvero grande autore al contrario della rowling....

  • User Icon

    marty

    13/07/2011 19:10:17

    questo libro è davvero fantastico diventa mano a mano sempre più cupo come per farti capire che dovrà succedere qualcosa nei prossimi libri davvero stupendo. questa saga è magnifica e il modo in cui scrive la rowling è fantastico.

  • User Icon

    eLLiNa 96

    12/03/2010 15:12:54

    carino, ma mi aspettavo di più! é piuttosto noioso..non succede nulla di avvincente. ah e tutti quei cambiamenti nel carattere dei personaggi: ma da dove li ha tirati fuori?? cmq in generale carino.

  • User Icon

    piccolalettrice99

    16/01/2010 19:19:39

    noioso+harry potter antipatico e violento+appassionante alla fine=voto 4- p.s. potter riguardati!

  • User Icon

    Brogan

    07/11/2009 11:50:12

    Riconosco la validità di alcune critiche mosse a questo episodio della saga ( prolissità, toni eccessivamente cupi, demoralizzante sfortuna e del protagonista ) eppure non posso fare a meno di considerarlo il più bello della serie, almeno fino ad ora. i personaggi sono tutti magnetici e caratterizzati da una straordinaria introspezione psicologica.. i sentimenti e i caratteri sono sfumati e sfaccettati, notevolmente credibili.. la storia prosegue avvincendo il lettore che non può concludere il libro senza commuoversi! Promosso a pieni voti.

  • User Icon

    Sofy

    28/06/2009 12:32:27

    A me è piaciuto tantissimo!!! Si è vero che è estremamente lungo xò è intrigante e ben scritto!!! Io nn ho staccato gli occhi dal libro!

  • User Icon

    Toschis

    19/05/2009 20:44:19

    Iseguimenti mozzafiato e tragiche perdite....inizia la gurra... Magnifico libro!!! X Selis...non dovresti....

  • User Icon

    Selina

    19/04/2009 15:45:21

    Bellissimo :D per ora il mio preferito..Ci sono personaggi stupendi..Lo so,forse non dovrei ma..io ADORO Bellatrix..Stupenda.

  • User Icon

    sonia83

    12/01/2009 13:49:50

    bello! non è sicuramente il migliore di questa saga!!!

  • User Icon

    Agnesina

    15/12/2008 17:23:58

    Temo (per dirla come il professor Silente), che Harry sia un pò troppo sfortunato...anzi...(e qui abbandonerò l'imitazione di Silente) CAVOLO SE IO FOSSI HARRY POTTER MI SAREI SUICIDATA!!!!!! Perdonatemi...è che non riesco a capire come una scrittrice così eccezionale abbia potuto creare un personaggio protagonista così tanto straordinario e poi giocare al tiro al bersaglio con lui (harry ovviamente è il bersaglio). Tuttavia non me la sento di dare un giudizio negativo perchè stimo troppo questa scrittrice ( e pure harry e silente) ma temo che quando scriverò il commento riguardante il sesto libro (non posso crederci LUI non può morire...) non sarò così gentile ma per ora...50punti a grifondoro!!!

  • User Icon

    Antonietta

    10/12/2008 18:22:39

    La rowling è troppo brava...BELLISSIMO LIBRO!!!

  • User Icon

    jejehp4ever

    10/07/2008 11:25:49

    I LOVE HP. e questo libro è semplicemente stupendo. triste alla fine ma ci vuole sempre un pò di tristezza altrimenti nessuno leggerebbe il libro. come sempre la rowling ci stupisce. e allora GRAZIE ANCORA PER QUESTO LIBRO.

  • User Icon

    fabio j.

    01/06/2008 15:42:19

    Leggermente meno bello del quarto capitolo, ma davvero trascinante. Massimo dei voti.

Vedi tutte le 942 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione

A due anni dall'uscita del quarto libro, ecco finalmente anche in Italia l'attesissimo seguito delle avventure di Harry Potter, il giovane mago amato da milioni di piccoli e grandi lettori di tutto il mondo. In questo quinto volume della saga, il personaggio creato dalla fantasia della scrittrice inglese J.K. Rowling è deciso a farsi perdonare la sua lunga assenza regalando all'impaziente pubblico una nuova storia, sempre più ricca e articolata.
Il tempo passa anche per Harry, e il giovane eroe cresce. Al termine del libro precedente, Harry Potter e il calice di fuoco, ci aveva lasciato con il fiato sospeso, dopo avere sventato per un soffio i temibili progetti di Lord Voldemort. Ora lo ritroviamo, ormai quindicenne, ancora una volta alle prese con le fantastiche arti magiche e con le insidie delle oscure forze del male, ma anche, più umanamente, vittima dei "malanni" dell'adolescenza. Come ogni ragazzino della sua età, infatti, anche Harry scopre i lati più spigolosi e nascosti del suo carattere ribelle: è sempre più spesso impulsivo, e insofferente, soprattutto nei confronti dei suoi spregevoli parenti "babbani", i Dursley, che durante le vacanze scolastiche lo costringono a rinchiudersi in casa, negandogli qualunque contatto con il mondo della magia. Tutto ciò non fa che accrescere le preoccupazioni per le trame segrete di Voldemort e la voglia di rivedere gli amici e la scuola di alta stregoneria. Alla vigilia del quinto anno di corso la via per Hogwarts si rivelerà però costellata da numerosi ostacoli, tra cui un'aggressione dei temibilissimi "Dissennatori" e un'incredibile udienza disciplinare, in cui Harry verrà processato per uso improprio delle arti magiche. Per di più la misteriosa scomparsa di Hagrid, il preoccupante silenzio del preside Silente e l'arrivo di una nuova orribile e malvagia insegnante, la professoressa Umbridge, getterà nello scompiglio gli allievi del corso di "Difesa contro le Arti Oscure". Le forze del male non sono ancora state definitivamente sconfitte; ben presto per l'apprendista mago si profila un'altra tremenda lotta per salvare la propria vita. Ma non tutti i guai vengono per nuocere: in questa nuova avventura Harry avrà l'occasione per mettere alla prova il suo coraggio, vedrà riconfermata l'importanza di valori forti e irrinunciabili come l'amicizia, la solidarietà, la correttezza; scoprirà persino l'eccitazione e la frenesia del primo amore.
Anche questa volta le sorprese e il divertimento non mancheranno per chi vorrà addentrarsi nel fantastico universo che la creatività di J.K. Rowling rende sempre più sorprendente, grazie a una trama stupefacente e all'invenzione di mirabolanti creature e nuovi indimenticabili personaggi: un universo tanto fantastico e irreale, quanto animato di sentimenti, sogni, paure e aspirazioni reali, che sono parte indissolubile della vita quotidiana di tutti noi "babbani" e nei quali non è difficile identificarsi.