Harry Potter e il prigioniero di Azkaban. Vol. 3

J. K. Rowling

Traduttore: B. Masini
Curatore: S. Bartezzaghi
Editore: Salani
Anno edizione: 2012
Formato: Tascabile
In commercio dal: 23 febbraio 2012
Pagine: 392 p., Brossura
  • EAN: 9788862561709
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con Carta del Docente e 18App

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

€ 8,50

€ 10,00

Risparmi € 1,50 (15%)

Venduto e spedito da IBS

9 punti Premium

Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email
ti avviseremo quando sarà disponibile
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Paolo

    27/10/2012 21:36:02

    Il terzo volume, pur essendo ancora rivolto ad un pubblico di bambini ha una storia diversa: maggiormente articolata, che va ad addentrarsi meglio nel mondo magico, che offre al protagonista delle verità che lo sconvolgono e lo rendono felice, che lo fanno indirizzare con ancora maggiore decisione verso la strada che intraprenderà. Appaiono qui personaggi caratterizzati magnificamente, che avranno una fondamentale importanza in quel che rimane della saga.

Scrivi una recensione

Dopo lo straordinario successo che ha accolto i primi due episodi delle sue avventure, ecco il terzo romanzo dedicato alle imprese dell'apprendista mago Harry Potter, nuovo eroe dei piccoli lettori di tutto il mondo. Atteso con impazienza da un pubblico di affezionati fan (non solo giovanissimi), il ritorno del tredicenne più famoso d'Inghilterra non mancherà di incantare ragazzi e adulti, trascinandoli nel meraviglioso e fantastico universo della magia. Sì, perché Harry Potter non è un bambino come tutti gli altri. Occhialuto, simpatico e un po' impacciato ma anche incredibilmente coraggioso, Harry è figlio di maghi e mago lui stesso. Frequenta una scuola speciale, dove sono di casa bacchette magiche, presenze inquietanti e creature fantastiche, poltergeist, ippogrifi e gufi portalettere. In compagnia di amici fidati e di pittoreschi professori, tra una lezione di Aritmanzia e una di Divinazione, un laboratorio di pozioni e una partita di Quidditch (il suo sport preferito da giocarsi a cavallo di sfreccianti manici di scopa), la vita del giovane eroe non corre sui binari di una quotidiana tranquillità. Al contrario, è un'esistenza molto movimentata. Numerosi pericoli la minacciano: il più tremendo è rappresentato dal malvagio Voldermont, nemico "storico" di Potter e responsabile della morte dei suoi genitori. Gli si affiancherà in questo episodio un pericoloso assassino fuggito niente meno che dall'inespugnabile prigione dei maghi. Costruito su di una trama perfetta, dal ritmo incalzante e dai personaggi indimenticabili, il terzo romanzo di Joanne Rowling piace per la vena di ironia che lo pervade e per la capacità di far scaturire dalla realtà quotidiana un mondo magico, dai risvolti fantastici. E, soprattutto, per la simpatia e l'umanità che ispira la piccola figura di Harry.