Heavier Things

Artisti: John Mayer
Supporto: CD Audio
Numero dischi: 1
Etichetta: Sony Music
Data di pubblicazione: 10 ottobre 2003
  • EAN: 5099751347224
pagabile con 18App

Articolo acquistabile con 18App

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

€ 10,90

Venduto e spedito da IBS

11 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
Disco 1
  • 1 Clarity
  • 2 Bigger than my body
  • 3 Something's missing
  • 4 New deep
  • 5 Come back to bed
  • 6 Home life
  • 7 Split screen sadness
  • 8 Daughters
  • 9 Only heart
  • 10 Wheel

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Filippo W2M

    05/06/2006 14:26:58

    Non ancora ventiseienne, questo ragazzo di Atlanta cresciuto a dosi abbondanti di blues, si è ritrovato in vetta alle classifiche di vendita negli States con il suo terzo album: Havier things. Come possa esserci riuscito - vendendo tra l'altro ben 300.000 copie nella prima settimana - è presto detto: il ragazzo, sia come chitarrista sia come vocalist, ha talento; la sua casa discografica - niente meno che la Columbia Records, della grande famiglia Sony - ha investito enormi somme nel lancio di questo album; il Mayer-sound è strettamente legato a quello di una band che vende milioni di copie come niente fosse: la Dave Matthews Band. Per quanto mi riguarda il giovane John, come anche la succitata Band, non riesce mai ad entusiasmarmi, forse perchè la musica di entrambi - benchè di ottima fattura e densa di arrangiamenti raffinati - sembra... non decollare mai. Le dieci tracce di Havier things sono, comunque, in grado di evocare atmosfere anche molto distanti e diverse tra loro: dalla opening Clarity - quasi una rivisitazione in chiave Dave Matthews Band della bella Even after all di Finley Quaye - alla BrianAdamsesca Bigger than my body; dalla bluesy ballad Come back to bed, striata di raggi di sole che filtrano tra le tende di una camera da letto, alla scatenata - per gli standard di Mayer - Only heart. Un disco dunque che si fa ascoltare con piacere, ma senza quella visceralità che la musica deve avere per chiuderti lo stomaco, per diventare un pezzo speciale nella colonna sonora della nostra vita... Bello senz'anima!

Scrivi una recensione