Hijo de puta. La parabola di un legionario

Orietta Cicchinelli

Editore: MGC Edizioni
Anno edizione: 2016
In commercio dal: 19 aprile 2016
Pagine: 114 p., Brossura
  • EAN: 9788898803118
Usato su Libraccio.it - € 4,86

€ 8,55

€ 9,00

Risparmi € 0,45 (5%)

Venduto e spedito da IBS

9 punti Premium

Disponibile in 4/5 settimane

Quantità:
 
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Manuela Splendorini

    27/06/2016 14:25:45

    Ho letto questo romanzo in una sera. Anzi, l'ho divorato! Conoscevo l'autrice solo come giornalista e non sapevo avesse una scrittura così fluida e al contempo profonda. Bellissima scoperta, mi permetto di consigliare a tutti anche il primo libro della Cicchinelli. Si chiama la madre. Brava Orietta!!!

  • User Icon

    Luca Gradoli

    06/06/2016 15:04:50

    La vita di Giovanni raccontata sotto mille sfaccettature. La legione, le sue donne, i suoi amici. La sua solitudine. Tanta, troppa. Ma con un quaderno per amico dove appuntare tutte le tattiche. Un romanzo di speranza, che esorcizza la morte e un vero e proprio diario per gli appassionati del genere. Due libri in uno con una splendida copertina che impreziosisce il lavoro e vale da sola tutta l'opera.

  • User Icon

    Loredana Marinaccio

    16/05/2016 22:35:08

    L'epopea di un eroe peccatore, dall fascino tenebroso, la cui storia ti cattura e conquista. Una vita tutta giocata all'azzardo quella di "Hijo de puta", raccontata con una scrittura fluida e corposa. Un'avventura tra Italia e Spagna giocata sempre sul filo, tra lecito e illecito. Colpisce dritto al cuore e tocca le corde della sensibilità, grazie allo stile dell'autrice, sempre diretto ma ricco di sfumature. Interessante anche il materiale cartaceo raccolto. E il pensiero corre alla trasposizione cinematografica. Perché non trarne spunto per il grande schermo ? Loredana Marinaccio.

  • User Icon

    Andrea G

    16/05/2016 17:24:58

    In tempi in cui le storie di vita tracimano spesso e volentieri in agiografie superficiali, "Hijo de puta", con uno spaesante tono lieve, è una biografia fuori dal comune,che non nasconde nulla di una vicenda in cui solitudine e violenza si mischiano a umanissimi squarci di tenerezza quasi infantile. La storia vera, e non ancora conclusa, di un avventuriero solitario come non si credeva ne esistessero più.

  • User Icon

    Alberto De Vita

    10/05/2016 12:45:20

    Ogni uomo ha un tesoro nella sua anima. Un tesoro di esperienze che sarebbe un piacere sentire raccontare. Ma nella società moderna tutti corrono e non hanno tempo di mettersi ad ascoltare. Le persone iniziano le conversazioni ma non hanno interesse a sentire i racconti degli altri. Tutti si sbrigano a raccontare un loro aneddoto per non essere da meno di chi gli sta parlando. Io vorrei tornare indietro ai tempi che mi mettevo vicino ai mi nonni ad ascoltare i loro racconti. Era la mia tv! Grazie, Orietta Cicchinelli, per avermi donato questo racconto...

  • User Icon

    Oriana cicconi

    10/05/2016 12:34:56

    Pezzetti di una varia umanità che ti si appiccicano addosso s'incontrano, pagina dopo pagina, in questo sorprendente libro. Al di là della storia di vita, molto insolita, interessante e curiosa, ci si estranea da tutto il resto grazie a una scrittura mai faticosa e libera da troppi fronzoli descrittivi. Brava! E continua così!

  • User Icon

    domenico paris

    05/05/2016 10:08:54

    Un libro che racconta la storia dura ed emozionante di un uomo che, arrivato al crepuscolo della vita, ripercorre le tappe della sua militanza nel Tercio de Extranjeros, la legione straniera spagnola. Grandi avventure, personaggi di ogni tipo e una sottile vena di poetica malinconia caratterizzano il suo racconto, che Orietta Cicchinelli rende indimenticabile con uno stile veloce e intenso che vi terrà incollati fino all'ultima pagina. Da leggere.

  • User Icon

    Emilio Gelmi

    04/05/2016 18:22:56

    Un libro che si legge di un fiato. Una volta iniziato non si molla più fino all'epilogo. Una storia avvincente e un protagonista che vive la "parabola" della propria vita in modo intenso, anche nei momenti più drammatici dalla sua infanzia in avanti. Un a lettura certamente consigliata agli adulti ma soprattutto ai ragazzi in quanto costituisce anche un vero e proprio "manuale di vita". E. G.

  • User Icon

    Giuseppina Astolfi

    04/05/2016 17:46:37

    Un libro che si legge tutto d'un fiato. Una storia di solitudine quella del protagonista, un ex combattente italiano della Legione spagnola (di cui poco si sa), nato nel 1948 da una famiglia di partigiani, che oggi vive alla Caritas di Roma, dopo un passato di alterne vicende. Dall'altare alla polvere, quest'uomo, di nome Giovanni, si affida a un drappello di sconfitti (come lui) per ritrovare nel suo cuore la consapevolezza di poter essere amato. L'autrice, Orietta Cicchinelli, ci fa assistere a un film in cui i flash-back si alternano a lunghi piani sequenza dell'oggi, dando vita a una trama avvincente. Voto: ottimo!

Vedi tutte le 9 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione