Topone PDP Libri
Salvato in 168 liste dei desideri
disponibile in 5 gg lavorativi disponibile in 5 gg lavorativi
Info
Hitler e il nazismo magico
10,00 €
LIBRO
Venditore: Multiservices
10,00 €
disp. in 5 gg lavorativi disp. in 5 gg lavorativi
+ 2,50 € sped.
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Multiservices
10,00 € + 2,50 € Spedizione
disponibile in 5 gg lavorativi disponibile in 5 gg lavorativi
Info
Nuovo
LETTORILETTO
4,99 € + 5,00 € Spedizione
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Usato Usato - Ottima condizione
Libraccio
5,40 € Spedizione gratuita
Usato
Aggiungi al carrello
ibs
9,50 €
disponibile in 7 settimane Non disponibile
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Multiservices
10,00 € + 2,50 € Spedizione
disponibile in 5 gg lavorativi disponibile in 5 gg lavorativi
Info
Nuovo
ibs
9,50 €
disponibile in 7 settimane Non disponibile
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
LETTORILETTO
4,99 € + 5,00 € Spedizione
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Usato Usato - Ottima condizione
Libraccio
5,40 € Spedizione gratuita
Usato
Aggiungi al carrello
Chiudi
Hitler e il nazismo magico - Giorgio Galli - copertina
Chiudi
Chiudi

Promo attive (0)

Descrizione

Perché Hitler ha attaccato la Polonia con la convinzione che l'Inghilterra e la Francia non sarebbero intervenute, trasformando così una guerra, che doveva essere limitata, in un conflitto prima europeo e poi mondiale? Domanda inquietante, alla quale gli storici hanno provato a dare risposte cercando di individuare una logica in comportamenti che sembravano del tutto estranei a qualsiasi logica. Giorgio Galli, invece, accetta la possibilità che Hitler e il nazismo avessero una logica e una cultura proprie e in questo libro dimostra come alcune radici culturali del nazismo affondino in quegli antichi mondi di conoscenza che erano stati sconfitti, ma non cancellati, dal pensiero scientifico del Cinquecento e del Seicento e dall'Illuminismo.
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

1
2005
Tascabile
11 maggio 2005
XLVI-301 p., Brossura
9788817006347

Valutazioni e recensioni

3,57/5
Recensioni: 4/5
(7)
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(2)
4
(2)
3
(1)
2
(2)
1
(0)
scarabeuslupia
Recensioni: 5/5

Il Prof. Giorgio Galli in questa interessante opera illustra gli aspetti esoterici (o meglio occultistici) presenti nel Terzo Reich. L'autore cerca di analizzare il ruolo di determinate società segrete inglesi che per i tedeschi potevano essere un "ponte occulto" per cercare la pace tanto sperata con l'Inghilterra per continuare l'avanzata ad est e per costituire con l'Impero britannico una sorta di alleanza ariana sul continente, analizza inoltre la formazione occulta di determinate società es. quella di Thule e del Vril e la formazione occulta dei vari gerarchi (non tutti es. Goebbels e Goring non avevano una formazione occultistica). Galli è un buono studioso e questo libro tenta di ricostruire il substrato di una cultura occultistica dove si formò il nazionalsocialismo, che non era un fenomeno irrazionale della cultura occidentale ma che aveva radici fisse sia nel progresso e nello scientismo ma che cercava di recuperare pezzi anche dall'occultismo che si pensava scomparso con l'avvento dell' Illuminismo in Europa. Il libro lo consiglio anche per la mole di fonti, per poi approfondire l'argomento altrove (infatti questo è un primo escursus nella materia). Interessanti anche sono le analisi su Junger, Schmitt ed Haushofer che le ritengo troppo grossolane.

Leggi di più Leggi di meno
rigus68
Recensioni: 2/5

Galli si propone di spiegare l’ascesa del nazismo e la sua folle corsa alla guerra totale tramite l’affiliazione di gruppi di esaltati a circoli esoterici in gran voga fin dagli inizi del XX secolo (Madame Blavatskij e il suo movimento teosofico, il Golden Dawn, le teorie di antichi maestri indiani e tibetani) associati a fanta-geografia (la mitica Thule, il magico regno di Agharti e la sua capitale Sham bha lah, la leggendaria Atlantide, patria degli iperborei) e fanta-cosmogonia per cui l’umanità avrebbe avuto origine da extraterrestri che avrebbero dato origine a cinque diversi tipi di razze di prova. A questi circoli esoterici si associano testi-spazzatura quali Isis Unveiled, Le Stanze di Dzyan, La Perduta Lemuria, Im Herzen vom Asien, per non parlare di Vie de Jezeus Christna che, a detta dell’autore (Louis Jacolliot) sarebbe stato il precursore di Gesù Cristo. Questi circoli “rosacrociani” avrebbero fatto da ponte di collegamento tra Germania e Inghilterra, convincendo Hitler a offrire ripetutamente un patto di non-belligeranza tre le due nazioni in cambio della loro conquista e spartizione del mondo, a dispetto di America e Russia. Questo tomo di Galli è ostico e indigeribile, intanto perché parla a un ristretto gruppo di specialisti della materia, poi perché le sue spiegazioni sono astruse e poco probabili e infine perché questo suo testo è ossessivamente ripetitivo e inconcludente. Non si può per ben 330 pagine insistere ad nauseam sul folle volo di Hess nel maggio 1941 in UK (velivolo caduto in Scozia, lui catturato e prigioniero di guerra per anni) col presunto scopo di offrire tale patto di pace e spartizione del mondo agli inglesi da parte di Hitler. Intanto perché la vera storia dietro la “missione” di Hess è ancora avvolta nel mistero e poi perché questo suo “volo di Icaro” è stato totalmente ininfluente agli avvenimenti bellici. Perché invece non parlare dello smodato uso di droghe di Hitler e della sua influenza sulle sue strategie belliche?

Leggi di più Leggi di meno
n.d.
Recensioni: 3/5

Molto approfonditi e interessanti i contenuti, anche se il discorso è per chi ha un po' di basi sull'occultismo in Europa a inizio XX secolo (Golden Dawn, Vril, Thule Gesellschaft etc...). Il testo salta di nome in nome senza fare troppe contestualizzazioni. Molto interessante ma non particolarmente divulgativo, specie per il tono.

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Recensioni

3,57/5
Recensioni: 4/5
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(2)
4
(2)
3
(1)
2
(2)
1
(0)

Conosci l'autore

Giorgio Galli

1928, Milano

Giorgio Galli ha insegnato per oltre trent’anni Storia delle dottrine politiche all’Università di Milano ed è stato uno dei maggiori politologi italiani. Il suo lavoro s’incentrava sulla storia politica italiana del Novecento, argomento dei suoi libri e saggi giornalistici, prevalentemente su “Panorama”. È stato inoltre autore di studi sul complesso intreccio fra vicende e dottrine storico-politiche e tradizioni culturali antiche e profonde. Tra i suoi libri ricordiamo Hitler e il nazismo magico (1989), La politica e i maghi. Da Richelieu a Clinton (1995) e, con Giuliano Boaretto, Alba magica. Le elezioni italiane e il New Age della scienza politica (1996). Per Mimesis ha pubblicato Storia d’Italia tra imprevisto e previsioni (2014)...

Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Cerca Cerca
Cerca
Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore