Topone PDP Libri
Salvato in 9 liste dei desideri
attualmente non disponibile attualmente non disponibile
Info
Ho osato vincere
18,05 € 19,00 €
LIBRO
Venditore: IBS
+180 punti Effe
-5% 19,00 € 18,05 €
ora non disp. ora non disp.
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
18,05 €
disponibile in 7 settimane Non disponibile
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
18,05 €
disponibile in 7 settimane Non disponibile
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Chiudi
Ho osato vincere - Francesco Moser,Davide Mosca - copertina
Chiudi

Prenota e ritira

Verifica la disponibilità e ritira il tuo prodotto nel Negozio più vicino. Scopri il servizio

Chiudi

Riepilogo della prenotazione

Ho osato vincere Francesco Moser,Davide Mosca
€ 19,00
Ritirabile presso:
Inserisci i dati

Importante
  • La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
  • Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l’elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio Ufirst.
  • Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l’articolo verrà rimesso in vendita)
  • Al momento dell’acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio.
Chiudi

Grazie!
Richiesta inoltrata al negozio

Chiudi

Descrizione

"Cadi nove volte, rialzati dieci." Francesco Moser in bicicletta è stato un numero uno, vincendo più di ogni altro ciclista italiano. Ma tutti i suoi grandi successi - dal Mondiale su pista del 1976 a quello su strada del 1977, dalle tre Parigi-Roubaix inanellate di seguito fra il 1978 e il 1980 alla vittoria al Giro d'Italia del 1984 - sono nati dalla tenacia con cui si è saputo risollevare dopo le sconfitte, rimontando ogni volta in sella deciso a dare battaglia, senza mai risparmiarsi sui pedali. Così Moser è diventato uno degli sportivi più amati di ogni tempo, fino alla consacrazione del record dell'ora, il primato stabilito a Città del Messico nel 1984 a trentatré anni, quando erano in molti a considerarlo ormai sul viale del tramonto. Del resto lui è sempre stato l'uomo dei primati. Non solo per i tre record dell'ora - in altura, al livello del mare e al coperto - ma perché fu un innovatore su tutti i fronti, proiettando il ciclismo di quegli anni nel futuro: fu il primo a usare le ruote lenticolari, a indossare gli occhiali antivento, a sperimentare nuovi metodi d'allenamento, tutti dettagli che poi gli altri corridori copiarono. Con la schiettezza che l'ha reso celebre, in queste pagine Moser ripercorre in prima persona la propria epopea sportiva, dall'infanzia contadina nella sua Palù di Giovo, in Trentino, ai record messicani, dai duelli con Merckx alla rivalità con Saronni, dalle infernali classiche del Nord ai Giri d'Italia, dalle brucianti sconfitte alle incredibili vittorie.
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

2015
12 maggio 2015
221 p., Brossura
9788804655114

La recensione di IBS

Francesco Moser è l'italiano che vanta il maggior numero di vittorie nella storia del ciclismo. Meglio di lui hanno fatto soltanto Van Looy e Mercks. Forse però, più ancora delle sue vittorie, sono state le sue sconfitte a farlo diventare uno degli sportivi più amati di ogni tempo. Vinse un giro d'Italia, e per altre cinque volte andò sul podio. Trionfò alla Milano-Sanremo dopo undici tentativi. Vinse un mondiale, e in un paio di occasioni lo perse per un manciata di centimetri portando a casa due argenti Vinse tre Parigi Roubaix di fila e altre due volte finì secondo. E a trentatre anni a Città del Messico stabilì il record dell'ora che stupì il mondo intero. Nato da una numerosa famiglia contadina, si dedicò fin da piccolo alla campagna. La mamma lo voleva con sé perché già tre fratelli si erano dedicati alle corse. Un giorno però saltò dal trattore alla bicicletta e non scese più. Durante la sua infinita carriera lo diedero per finito spesso, ma ogni volta seppe rialzarsi e tornare più grande di prima. È l'uomo dei primati. Non solo per i tre record dell'ora: in altura, al livello del mare e al coperto. Fu un innovatore su tutti i fronti. Portò il ciclismo contadino dell'epoca nel futuro. Fu il primo a usare le ruote lenticolari, gli occhiali antivento, le ripetute in salite, e tanti altri particolari tecnici e fisici che poi tutti copiarono. Dopo Coppi e Bartali, nessuno come lui ha saputo catturare l'amore delle persone, che nel fiero e verace si rispecchiavano. Primo ciclista ad avere club dedicati a lui, a un certo punto vantava più tifosi della maggior parte di squadre di calcio. Con la schiettezza che l'ha reso celebre, in questo libro Moser ripercorre in prima persona tutta la sua epopea, dall'infanzia contadina ai record, dai duelli con Mercks alla rivalità con Saronni, dalla infernali classiche del nord ai giri d¿Italia, dalle brucianti sconfitte alle incredibili vittorie. Un'epopea ineguagliata, un grande romanzo popolare di un eroe che ha saputo conquistare un posto eterno nell'immaginario collettivo del nostro paese.

Leggi di più Leggi di meno

Conosci l'autore

Davide Mosca

1979, Savona

Davide Mosca (Savona, 1979) è autore di diversi romanzi storici, tra cui ricordiamo i best-seller Il profanatore di biblioteche proibite (Sperling & Kupfer 2012), La cripta dei libri profetici (Sperling & Kupfer 2013) e Breve storia amorosa dei vasi comunicanti (Einaudi 2019).

Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Cerca Cerca
Cerca
Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore