Hollywood o morte!

Hollywood Or Bust

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Titolo originale: Hollywood Or Bust
Regia: Frank Tashlin
Paese: Stati Uniti
Anno: 1956
Supporto: DVD
Salvato in 10 liste dei desideri

€ 10,39

€ 12,99
(-20%)

Punti Premium: 10

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (8 offerte da 10,78 €)

Grazie ad una lotteria, un intraprendente giovanotto vince una limousine e, in compagnia di un amico, decide di andare ad Hollywood per conoscere Anita Ekberg. Durante il viaggio, l'amico lo convince ad una rovinosa sosta a Las Vegas.
4
di 5
Totale 1
5
0
4
1
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Riccardo F. Esposito

    02/08/2014 10:49:29

    Divertente satira - "tashlinesque", come scrisse un critico per definire il personalissimo stile del regista, che faceva spesso agire attori in carne ed ossa come personaggi dei cartoni animati - tutt'altro che superficiale. Il suo bersaglio non è soltanto il cinefilo sfegatato, ma anche la rappresentazione della donna in certo cinema americano. Le deliziose pin-up che popolano la campagna durante il viaggio ad Hollywood di Dean e Jerry, sembrano provenire direttamente da un calendario disegnato da Gil Elvgren o da Walt Otto!

  • Produzione: A & R Productions, 2012
  • Distribuzione: A & R Productions
  • Durata: 95 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 2.0 - stereo);Inglese (Dolby Digital 2.0 - stereo);Francese (Dolby Digital 2.0 - stereo)
  • Formato Schermo: 1,85:1
  • Area2
  • Contenuti: speciale
  • Jerry Lewis Cover

    "Nome d'arte di Joseph Levitch, attore e regista statunitense. L'inizio della sua lunga e fortunata carriera è legato a D. Martin, con il quale lavora per un decennio a partire dal 1946. Insieme debuttano nella commedia La mia amica Irma (1949) di G. Marshall, e poi nel suo sequel, raggiungendo presto il successo grazie alla capacità di ipnotizzare il pubblico con il loro stile pazzo e personalissimo. In un crescendo di continui successi, tra cui sono da ricordare almeno Occhio alla palla (1953) e Il nipote picchiatello (1955) di N. Taurog, e Artisti e modelle (1955) di F. Tashlin, i due finiscono per rimanere intrappolati in storie troppo convenzionali e ripetitive e nel 1956 decidono di sciogliersi, ma L. dimostra a sé stesso e agli altri di essere in grado di proseguire da solo con Il delinquente... Approfondisci
  • Dean Martin Cover

    Nome d'arte di Dino Paul Crocetti, attore e cantante statunitense. Pugile, croupier, cantante confidenziale, si rende noto grazie all'amicizia e collaborazione con J. Lewis, con il quale debutta nel 1946 in un locale del New Jersey formando il duo comico americano che accompagna quasi dieci anni di storia degli Stati Uniti. Il cinema li vede insieme in più di sedici film, a partire da La mia amica Irma (1949) di G. Marshall, fino a Hollywood o morte! (1956) di F. Tashlin. Purtroppo la coppia artistica è costretta sciogliersi alla fine degli anni '50 a causa di un conflitto di personalità e M. lascia temporaneamente il grande schermo per dedicarsi alla canzone, portando alla ribalta successi sempre verdi come «That's Amore» e «Everybody Loves Somebody Sometimes». Nonostante la fama di grande... Approfondisci
  • Anita Ekberg Cover

    Propr. Kristin A. Marianne E., attrice svedese. Eletta Miss Svezia, inizia a lavorare nel cinema a partire dal 1951. Dopo aver partecipato a Portami in città (1953) di D. Sirk, Piangerò domani (1955) di D. Mann e Artisti e modelle (1955) di F. Tashlin, riceve un Golden Globe nel 1956 come migliore giovane promessa. Il film che la trasforma nell’icona di un mondo spensierato già sul punto di declinare è La dolce vita (1960) di F. Fellini: l’attrice immersa nella fontana di Trevi è una delle immagini più suggestive del cinema italiano. Giocando sulle sue forme generose, Fellini la trasforma in seguito nell’incubo di un moralista bacchettone nell’episodio Le tentazioni del signor Antonio contenuto in Boccaccio ’70 (1962). L’attrice è uno dei topoi femminili del grottesco immaginario felliniano... Approfondisci
Note legali