Categorie

Vladimir I. Arnold

Traduttore: Aicardi
Collana: Saggi. Scienze
Anno edizione: 1996
Pagine: 120 p. , ill.
  • EAN: 9788833909882

scheda di Costa, T., L'Indice 1996, n. 9

Questo libro di poco più di cento pagine è costellato da un insieme di sorprese, forse più di quante se ne trovino in un libro giallo. Arnol'd, uno dei più grandi matematici del nostro secolo, fa una ricostruzione storica e un'analisi scientifica del periodo in cui Newton diffuse i suoi "Principia Mathematica". Come è noto, le scoperte di Newton hanno permesso i contributi di altri scienziati dello stesso periodo, come Huygens, Barrow e Hooke. L'autore ricostruisce inoltre, sulla base di documenti dell'epoca, come altri scienziati, meno noti, abbiano contribuito alla scoperta della teoria della gravitazione universale e alla dimostrazione dell'ellitticità delle orbite dei pianeti. La presentazione di Arnol'd è basata su concetti matematici della teoria dei gruppi e utilizza teorie e impostazioni contemporanee. Si tratta di concetti, enunciati nei primi anni ottanta da Arnol'd stesso, sulle singolarità dei fronti d'onda. Oltre alle pagine più tecniche, nel libro vi sono delle piacevoli descrizioni delle condizioni in cui lavoravano i contemporanei di Newton, dei loro problemi e difetti, delle insinuazioni di Voltaire e Swift contro Newton, il tutto senza mai perdere un tono ironico con costante riferimento allo stato attuale delle università.