Categorie

The Illusion of Progress

Artisti: Staind
Supporto: CD Audio
Numero dischi: 1
Etichetta: Roadrunner
Data di pubblicazione: 12 settembre 2008
  • EAN: 0016861790226
Descrizione

Negli ultimi dieci anni gli Staind hanno venduto oltre dodici milioni di copie in tutto il mondo e con gli ultimi tre dischi hanno debuttato al numero 1 della classifica americana di Billboard, diventando così una delle rock band di maggiore successo del nuovo millennio. Con “The Illusion Of Progress” dimostrano di essere un gruppo che non ripete mai se stesso. L’inconfondibile voce di Aaron Lewis – uno dei migliori cantanti che il rock ci abbia regalato negli ultimi anni – si sposa alla perfezione con il tappeto ritmico creato dagli altri tre membri.Il primo singolo “Believe” (inviato ai Network e alle principali radio rock nazionali e locali) è già destinato ad entrare nel novero dei classici del gruppo americano, che ancora una volta ci stupisce per la sua capacità di mescolare il rock più duro con istanze melodiche pregne di sensibilità ed emozioni.L’edizione europea contiene 2 bonus track esclusive “It’s Been Awhile” e “Schizophrenic Conversations” registrate in versione acustica al The Hiro Ballroom.

Disco 1
  • 1 This Is it
  • 2 The Way I Am
  • 3 Believe
  • 4 Save Me
  • 5 All I Want
  • 6 Pardon Me
  • 7 Lost Along the Way
  • 8 Break Away
  • 9 Tangled Up in You
  • 10 Raining Again
  • 11 Rainy Day Parade
  • 12 The Corner
  • 13 Nothing Left to Say
  • 14 It's Been Awhile
  • 15 Schizophrenic Conversations
Mostra tutti i brani

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Lorenzo

    01/12/2008 13.55.49

    Beh non sono assolutamente d'accordo con la recensione di M&D figlia di un ascolto quanto meno distratto. The Illusion Of Progress nota invece un'evoluzione musicale verso un nuovo sound, una maggiore consapevolezza e lucentezza dei testi, una band in perfetta forma. The Corner, Pardon Me, Raining Again e All I Want sono brani che si distaccano abbastanza dai lavori precedenti (senza stravolgimenti però), mentre Rainy Day Parade e Break Away esaltano la loro potenza classica. Gli Staind avrebbero potuto facilmente fare un Break The Cycle-bis, questo è innegabile, ma sono andati oltre, senza rivoluzioni. Album promosso a pieni voti :)

  • User Icon

    SoFarAway

    10/09/2008 13.58.37

    Gli Staind non potevano mancare un altro capitolo straordinario della loro discografia. Rispetto al passato le atmosfere soo più postive e il sound più allegerito ed introspettivo (come si evince anche dalla cover). Tuttavia non mancano momenti heavy come This Is It, The Way I Am e Break Away. Believe e All I Want sono dei successi già scritti mentre Nothing Left To Say è di un'intensità paurosa. Ci sono più assoli, come nella memorabile Pardon Me e la brillante Lost Along The Way. La sperimentazione si nota soprattutto nell'acustica Tangled Up In You e in The Corner, autentica cavalcata dove le emozioni si intrecciano. Ancora sugli scudi Aaron Lewis ma anche il resto della band fornisce una prestazione maiuscola. 5/5

Scrivi una recensione