The Illusionist

Regia: Neil Burger
Paese: Stati Uniti; Repubblica Ceca
Anno: 2005
Supporto: DVD
Disponibile anche in altri formati:

€ 9,99

Venduto e spedito da IBS

10 punti Premium

Disponibile in 2 settimane

Quantità:
Aggiungi al carrello

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Kiara88

    30/07/2009 18:06:29

    Mamma mia da quanto tempo non vedevo un film tanto bello!...E c'è da dire che gli interpreti sono pochi e per giunta neanche famosissimi!...Un film curatissimo in ogni suo particolare e in grado di far sognare anche i più scettici. Edward Norton poi è davvero bravissimo (oltre ad essere bellissimo). 5 come giudizio è davvero troppo poco, darei 10 se fosse possibile!!! Credo proprio che lo annovererò tra i miei film preferiti!!

  • User Icon

    Mauro Lanari (un bacio a Ivi)

    30/07/2009 00:00:26

    Fino a oggi, le due principali intuizioni di Rimbaud, “Je est un autre” e “L’amour est à réinventer”, sono state presentate e analizzate tramite forme e maniere sempre disaggregate. Forse invece le si dovrebbe congiungere in un unico teorema: “io è un altro” poiché al contempo anche “l’amore è da reinventare”. Vale a dire: l’alienazione persisterebbe in quanto persisterebbe ancora pure un’idea sbagliata, difettosa, distorta e fuorviante dell’amore. Risolto uno dei due problemi, dovrebbe subito risolversi anche quello correlato. Nemmeno l’arte cinematografica s’è mostrata capace d’evitare o superare una tale scissione: se i Nolan tematizzano in modo ossessivo la questione del soggetto, come se la filosofia dedicata a ciò avesse un senso in sé, viceversa altrove si mette in scena la problematica amorosa come se fosse possibile venirne a capo senz’affrontare l’annesso enigma della soggettività. La conseguenza è che “The Prestige”, considerato a se stante, è insulso o comunque monco tanto quanto “The Illusionist”. La sola, vera magia che dovremmo porci per meta, scopo, télos, dovrebbe essere quella d’un amore eterno, d’un legame affettivo perfetto poiché anche illimitato, infinito, perenne; questo è il significato poetico di “The Illusionist”: ingannare la morte, vincerla vincendo la maledizione del tempo a termine. Non mi sembra un argomento d’adolescenti o uno stereotipo abusato: persino “Il settimo sigillo” si ferma prima, accontentandosi di rinviare la morte quel poco che può servire a chi cerca delle risposte e non delle soluzioni. Nel 2006-7 si è invece giunti a d-enunciare la necessità e l’esigenza d’il-ludere, e-ludere, giocare (ludere) la morte stessa, dominando a proprio favore la dimensione cronologica (cfr. i due trucchi iniziali di rallentamento e accelerazione del flusso temporale). In conclusione: una coppia di film complementari, usciti simultaneamente quasi per sincronicità e per integrarsi a vicenda, ma proprio per questo nient’affatto l’uno migliore dell’altro.

  • User Icon

    vale

    24/05/2008 17:29:06

    bellissimo,meraviglioso,stupendo,fantastico...e questi aggettivi non rendono l'idea di quanto sia fenomenale the illusionist! assolutamente da guardare...e da ricordare! edward norton è il migliore...

  • User Icon

    davide

    17/04/2008 19:55:07

    E' semplicemente magico!

  • User Icon

    sonia

    31/03/2008 08:31:50

    Semplicemente magico! Bravissimi Norton e Giamatti.

  • User Icon

    patrizia

    23/02/2008 12:43:57

    è un film stupendo!!! Edward Norton è sempre il migliore.

  • User Icon

    Gianluigi

    18/01/2008 12:27:01

    Regia e fotografia mozzafiato. Casting da 10 e lode. Attori a loro volta magicamente infusi nei rispettivi personaggi. Atmosfere che profumano di leopardiano vago ed indefinito. I tempi del racconto sono stati scelti chirurgicamente ma riescono ad esprimere una fluidità quasi aeriforme. Sceneggiatura e dialoghi che si stagliano come pietre preziose nelle straordinarie trame filate e intessute dalla regia. Totale compenetrazione tra la traccia cerebrale dello spettatore e lo scorrere dei fotogrammi, con evasione completa dall'Universo intorno a sé. Brividi lungo tutta la spina dorsale provocati da puro distillato di romanticismo. Svilente e vana la ricerca di aggettivi che possano illudersi di definirlo, senza aver fatto scorrere la pellicola fino all'ultima, dannatissima scritta dei titoli di coda.

  • User Icon

    fronk

    17/01/2008 08:48:03

    Capolavoro.

  • User Icon

    Stride

    09/10/2007 23:26:33

    Meraviglioso.

  • User Icon

    Antonio

    30/09/2007 09:39:43

    Straordinariamente bello.

  • User Icon

    DANIELA

    28/09/2007 15:05:23

    BELLISSIMO!!! un film da vedere.

Vedi tutte le 11 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione

Emozionante storia di un triangolo sentimentale viennese d'inizio '900, tra magia e incantesimi

Trama
Nella Vienna di inizio secolo un illusionista di nome Eisenheim si innamora di una donna appartenente a un rango sociale più elevato del suo. Nonostante lei sia già impegnata con un altro uomo, ricambia il sentimento. Una volta scoperti vengono separati con la forza e Eisenheim sarà costretto a ricorrere a tutti i suoi poteri se vorrà rivedere la donna amata.

  • Produzione: Eagle Pictures, 2007
  • Distribuzione: Eagle Pictures
  • Durata: 110 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital EX 5.1);Inglese (Dolby Digital 5.1)
  • Lingua sottotitoli: Italiano; Italiano per non udenti
  • Formato Schermo: 1,85:1
  • Area2
  • Contenuti: commenti tecnici: commento audio del regista; dietro le quinte (making of); interviste; trailers