Editore: Elèuthera
Anno edizione: 2008
In commercio dal: 22 luglio 2008
Pagine: 159 p., ill. , Brossura
  • EAN: 9788889490624
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Usato su Libraccio.it - € 5,34
Descrizione
Marco Castoldi è anche il suo alter ego Morgan. In queste imprevedibili "conversazioni a tre" il musicista attento, incalzato dal giornalista tenace, spoglia il personaggio e veste l'uomo: dai primi passi musicali, compiuti con l'impronunciabile pseudonimo di Kevin Mourmeough, all'esperienza dei Bluvertigo e alla musica d'autore, passando per i grandi musicisti, la poesia come scelta rivoluzionaria, l'anarchia delle piccole cose. Ma Marco-Morgan è anche una creazione della media-macchina che, come i diavoli di Bulgakov, entra nei sistemi per scompaginarli. La "video star" conosce il potere condizionante dei media, eppure sceglie lo stesso di calcare i palchi, sempre pronto a sovvertire standard e scalette. Un libro dallo stile asciutto, che mette a nudo le riflessioni, i desideri e i progetti di uno degli artisti più interessanti dell'attuale scena musicale e culturale italiana.

€ 8,42

€ 9,90

Risparmi € 1,48 (15%)

Venduto e spedito da IBS

8 punti Premium

Disponibile in 3 gg lavorativi

Quantità:

Altri venditori

Mostra tutti (2 offerte da 9,90 €)

 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    linda

    18/06/2009 10:25:24

    Concordo con l’elogiare la cultura musicale e non solo di Morgan. A volte penso se il suo essere anarchico sia più un credo dalla durata eterna o una via solo per andare semplicemente controcorrente perché tipico di un carattere polemico come il suo, esaltando il suo personaggio e facendosi piacere al pubblico, riuscendo così a vendersi bene come l’idea del suo libro e successivi lavori musicali a cui si sta adoperando, un pretesto di forma pubblicitaria alla sua immagine insomma. Non ho apprezzato nel capitolo finale quando negativizza la tv, RAI compresa sputando sul piatto dove da bravo artista anarchico per l’appunto mangia, ma del resto come lui stesso si definisce.. è un ribelle-adattatore!

  • User Icon

    Stefania

    05/04/2009 00:43:59

    Ho scoperto che il genere 'due chiacchiere con..' non mi piace. Troppo 'intrusiva' la presenza di chi intervista. Ho apprezzato il contenuto, ma non la forma. L'ho riletto senza le parti del giornalista per fare un po' di ... ordine. Ci sono dentro tante e troppo cose proprio come una sorta di 'delirio' notturno. Le conversazioni notturne sono sempre un po' strane e sono piuttosto difficili da capire di giorno.

  • User Icon

    Arianna

    20/03/2009 12:08:32

    Libro interessante perchè va oltre la figura di Morgan personaggio televisivo, la conversazione è a tre tra Mauro Garofano, Morgan e Marco. Alcune risposte troppo ostentate. In altri momenti la lettura è coinvolgente e chiarisce le sfumature di questo personaggio.

  • User Icon

    Valeria

    30/01/2009 22:24:02

    Non vorrei essere troppo dura, ma questo libro mi è sembrato un' autoproclamazione di un ragazzino che rimane aggrappato ai quei sogni che non è mai riuscito a realizzare, quasi fosse terrorizzato di lasciarserli scappare dalle dita e perdere, quindi, quel poco di SE' rimasto intatto nel corso del suo cammino adolescenziale. Chi è Marco? Cosa voleva essere? Cosa voleva diventare? La sua storia sembra già interrotta e lui lì, disincantato, a guardare solo indietro.

  • User Icon

    simone

    30/01/2009 19:07:52

    Libro affascinante e interessante per tutti i fan di Morgan e dei Bluvertigo. Nel testo viene mostrata e dimostrata la cultura musicale di Morgan, raccontandone, tramite un'intervista, l'evoluzione artistica e personale partendo dai suoi primi anni di vita fino alla reimpatriata con i bluvertigo targata 2008. Un opera meno illuminata rispetto "tecnica mista su tappeto" di Battiato, ma altrettanto interessante.

Vedi tutte le 5 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione