In the Gardens of Pharao - Aguirre - CD Audio di Popol Vuh

In the Gardens of Pharao - Aguirre

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Artisti: Popol Vuh
Supporto: CD Audio
Numero supporti: 1
Etichetta: Celestial Harmonies
Data di pubblicazione: 28 aprile 2005
  • EAN: 0013711300826
Salvato in 4 liste dei desideri

€ 21,33

Venduto e spedito da Shop Mio

Solo 1 prodotto disponibile

+ 2,98 € Spese di spedizione

Quantità:
CD
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Una storica emissione di casa Celestial Harmonies che propone due dei capolavori dei mitici Popol Vuh, "In the Gardens of Pharao" e "Aguirre", in un unico cd che lascia davvero senza fiato. Registrato all'interno della cattedrale di Baumberg in Bavaria, "In the Gardens of Pharao" illustra magnificamente le molteplici atmosfere che il pianoforte e le tastiere della formazione tedesca riuscivano ad esprimere; ugualmente "Aguirre", colonna sonora dell'omonimo film di Werner Herzog, propone le splendide melodie composte da Florian Fricke, leader e creatore del gruppo. Il cd contiene anche la bonus track "Spirit of Peace", una performance di piano solo interpretata da Florian Fricke registrata nel 1980. I Popol Vuh traggono il loro nome dal libro sacro dei maya Quiche, dimostrando il loro profondo interesse nella spiritualità maya e negli aspetti devozionali della musica. Nati nel 1969, sono considerati una delle più influenti formazioni della scena progressive degli anni '70: nonostante i loro pionieristico uso di una ricca varietà di strumenti acustici tradizionali di varia provenienza etnica, i Popol Vuh crearono immediatamente grande scalpore come una delle primissime band ad utilizzare il moog. Con più di 20 album che anche includono le colonne sonore di una serie di celebri film di Werner Herzog (tra cui "Nosferatu"), i Popol Vuh hanno influenzato varie generazioni di musicisti dedicati alla contemplazione ed all'elettronica lasciando un segno indelebile nella storia della musica.
Disco 1
1
Aguirre
2
In The Gardens Of Pharao
3
Vuh
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

  • Popol Vuh Cover

    titolo di una delle pochissime opere rimasteci della letteratura maya. In dialetto quiché ma in caratteri latini, il manoscritto fu scoperto a Chichicastenango, in Guatemala. Ricopiato e tradotto in spagnolo nei primi anni del sec. XVIII dal padre F. Ximénez, continuò a restare sconosciuto fino alla metà del sec. XIX, quando venne riedito, con la traduzione francese, da Brasseur de Bourbourg (1861). Di autore anonimo e composto probabilmente tra il 1554 e il 1558, ma costituito di materiali assai più antichi, il P.V. (o «Raccolta delle foglie scritte») è un’opera cosmogonica, e contiene elementi storici, leggendari, rituali e mitologici di grande interesse: la narrazione fa risalire l’origine dell’umanità alla necessità avvertita dagli dei di creare qualcuno che pronunci i loro nomi e fornisca... Approfondisci
Note legali