L' incantesimo della spada - Amy Harmon - copertina

L' incantesimo della spada

Amy Harmon

Scrivi una recensione
Traduttore: C. Nubile
Editore: Newton Compton
Collana: Vertigo
Anno edizione: 2018
In commercio dal: 5 luglio 2018
Pagine: 384 p., Rilegato
  • EAN: 9788822721808

Età di lettura: Young Adult

pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

€ 10,20

€ 12,00
(-15%)

Venduto e spedito da IBS

10 punti Premium

Quantità:
LIBRO
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

In un regno in cui gli incantesimi sono banditi, l'unica magia rimasta è l'amore.

«Le sue storie sono sempre emozionanti e commoventi e i suoi libri sono romanzi da non perdere»USA Today

"Deglutisci, figlia. Ingoia le parole, bloccale nel profondo della tua anima. Nascondile, chiudi la bocca sul tuo potere. Non maledire, non curare. Non parlerai, ma imparerai. Silenzio, figlia. Rimani viva."

Il giorno in cui mia madre è stata uccisa, ha detto a mio padre che non avrei mai più pronunciato una sola parola e che se fossi morta, lui sarebbe morto con me. Predisse anche che il re avrebbe venduto la sua anima e avrebbe ceduto suo figlio al cielo. Da allora mio padre attende di poter avanzare la sua pretesa al trono e aspetta nell'ombra che tutte le parole di mia madre si avverino. Desidera disperatamente diventare re. Io voglio solo essere finalmente libera. Ma la mia libertà richiede una fuga e io sono prigioniera della maledizione di mia madre tanto quanto dell'avidità di mio padre. Non posso parlare o emettere suoni. Non posso impugnare una spada o ingannare un re. In un regno in cui gli incantesimi sono stati banditi, l'unica magia rimasta potrebbe essere l'amore. Ma chi potrebbe mai amare... Un uccellino?
4,14
di 5
Totale 7
5
3
4
2
3
2
2
0
1
0
  • User Icon

    chiara

    07/03/2019 08:58:23

    Ci troviamo in un regno nel quale è presente la magia ovvero alcuni individui posseggono dei doni. Troviamo infatti quattro figure: i mutanti che hanno la capacità di mutare forma, i tessitori che hanno la capacità di trasformare gli oggetti, i guaritori che hanno la capacità di guarire e gli indovini che hanno capacità divinatorie, nessun dono però è identico ad un’altro. Lark è la nostra protagonista, la quale è un’indovina e nel suo caso il suo dono le permette di controllare le parole. La magia però è proibita in questo regno e chiunque venga scoperto ad usarla viene giustiziato come successe alla madre di Lark che in punto di morte, per proteggere la figlia le toglie l’uso della parola e lega la sua vita a quella del padre. Da quel momento Lark viene tenuta sotto stretta osservazione dal padre, isolandola in modo da evitare che si metta in pericolo. Nonostante ciò lei esce spesso di nascosto, l’ultima volta però si imbatte nel Re che decide di prenderla in ostaggio per ricattare il padre. Da quel momento si ritrova a vivere nel castello del Re, dove imparerà a leggere e scrivere, ma soprattutto imparerà ad usare il suo dono. Scoprirà inoltre piano piano che il suo destino è legato a quello del Re e dovrà scoprire come e perché. Nel complesso la storia mi è piaciuta molto, è ben scritta e molto dettagliata, a tratti forse un po’ lenta e confusionaria, soprattutto all’inizio ma poi si riprende e ti “cattura” fino alla fine perché il mistero di fondo ti spinge ad andare avanti. La storia d’amore che viene trattata procede lentamente e in maniera sofferta e questo l’ho apprezzato perché non troviamo il colpo di fulmine come spesso accade. Una cosa che avrei trovato utile sarebbe stata una mappa per seguire gli spostamenti, soprattutto durante le battaglie, ma a parte questo è un libro che vi consiglio. Spero di avervi incuriosito.

  • User Icon

    lorella

    23/09/2018 10:18:55

    Non sono un’appassionata di libri fantasy ma ho preso ugualmente questo titolo di Amy Harmon principalmente perché amo l’autrice e poi perché era in super offerta per tutto il fine settimana. L’ho trovato poco coinvolgente, di solito la Harmon riesce a catturarmi con le sue storie spesso dure e dalle tematiche importanti , con i suoi personaggi mai banali e indimenticabili ma qui ha messo in campo una protagonista femminile così debole, paurosa e senza spessore che proprio non l’ho digerita, l’ho trovata deprimente e poi non sopporto le nobili fanciulle che hanno sempre bisogno del principe o re di turno per essere salvate così come non sopporto quelle che ignorano i problemi nella speranza che si risolvano da soli. Tiras mi è piaciuto così come il fratellastro Kjell (protagonista del titolo successivo) e Boojohni il troll, mi sono piaciuti i cattivi, anche i combattimenti non sono male, tutto ciò che riguarda la magia è affascinante però in generale manca quel guizzo di originalità che rende un libro apprezzabile. La parte romantica è piuttosto debole, tutte le paturnie mentali di Lark rovinano l’atmosfera, l’innamoramento tra lei e Tiras avviene in modo così repentino da lasciare un po’ perplessi, non si capisce su quali basi poggia. In tutta sincerità poche ore dopo averlo finito avevo già un ricordo piuttosto rarefatto degli avvenimenti raccontati questo per farvi capire quanto il mio interessa sia stato minimo. La Harmon nel New Adult mi ha sempre regalato emozioni forti, in questo libro mi ha semplicemente intrattenuta per qualche ora ma senza rendermi mai entusiasta o partecipe di ciò che leggevo. Peccato.

  • User Icon

    Anna

    19/09/2018 09:28:39

    "L'incantesimo della spada" è un fantasy vecchio stampo in linea con le opere di Amy Harmon. L'autrice in genere scrive romanzi d'amore e questo fantasy non fa eccezione. Pur trattandosi di un fantasy la storia d'amore non manca e fa da filo conduttore a tutta la narrazione. Il libro può essere apprezzato come opera unica anche se è stato annunciato un secondo volume. Posso dire che sono felice di averlo letto e che la trama è molto originale.

  • User Icon

    Cheserie

    18/09/2018 15:34:39

    L'incantesimo della spada è stata sicuramente una lettura piacevole ma che non mi ha fatto impazzire. La premessa che viene fatta nei primi capitoli mi ha attirato come una calamita, perché sono argomenti che conosco e che mi incuriosiscono. Tuttavia non sono stati approfonditi dall'autrice come mi aspettavo, ma solo quanto basta per non esporsi troppo. Ho amato il messaggio di fondo che la Harmon vuole trasmettere. Credo anche io che ciò che diciamo abbia potere. Credo anche io che la parola crei e credo nell'importanza dei nomi. Nonostante queste ottime premesse, L'incantesimo della spada mi ha lasciata perplessa in alcuni punti della storia. Lark dà l'impressione di essere un personaggio ribelle, determinato e coraggioso, ma per la maggior parte del libro dimostra di essere un uccellino allo sbaraglio.

  • User Icon

    Eleonora

    18/09/2018 08:54:17

    Ho letto questo libro con poche aspettative, avendo letto parecchie recensioni su Goodreads di persone che non erano rimaste pienamente soddisfatte. Pensavo fosse la solita storia d’amore condita con un po’ di magica... invece ho dovuto ricredermi. In appena due giorni avevo già divorato tutte le pagine perdendomi completamente nella trama e innamorandomi dei personaggi. Consiglio questo libro a tutti gli amanti del genere fantasy. Non rimarrete delusi!

  • User Icon

    Lisa C.

    17/09/2018 19:25:27

    Questa è una dolce storia d’amore che vi farà sognare ad occhi aperti, una di quelle che tutte noi abbiamo desiderato vivere almeno una volta nella vita. Il principe, il cavallo, il castello… Se poi tutto è ambientato nella meravigliosa cornice che solo un fantasy ci può regalare, con l’infinita battaglia tra bene e male e la presenza di elementi, che a mio avviso, sono quasi fiabeschi, almeno per me, è il TOP. Colpi di scena, verità e segreti svelati, la componente sessuale volutamente non marcata, intrighi, complotti, creature fantastiche e molto altro. In più anche un ottimo e valido spunto di riflessione: le parole e il loro potere. Dobbiamo sempre ricordare che le parole possono curare ed alleviare, ma anche ferire e distruggere, risultando persino terribili quando le verità sono scomode. La parola è davvero un dono, facciamone tesoro. Sapete, credo che anche la Harmon abbia un dono: eccellere in ogni sua opera, seppur con stili, storie ed ambientazioni diversi, riuscendo sempre a catturare l’attenzione del lettore, incatenandolo alla storia. Più che incatenata, con il suo stile fluido e impeccabile, così preciso, dettagliato e ricercato, mi sono trovata, letteralmente, incantata. Volete la ricetta perfetta? Preparate una dose di fantasy, unite la penna della Harmon, aggiungete qualche parolina magica e… et voilà! Il cocktail è pronto: Amy Harmon. Un nome. Una garanzia.

  • User Icon

    Book Aholic

    16/08/2018 09:05:28

    Questo libro è stata una piacevole scoperta. Una storia semplice, coinvolgente, emozionante e mai banale. Ti conquista fin dalla prima pagina e ti trascina nella storia fino alla fine. Consigliatissimo!

Vedi tutte le 7 recensioni cliente
  • Amy Harmon Cover

    Amy Harmon è una scrittrice di romanzi rosa. È autrice di I cento colori del blu, Sei il mio sole anche di notte, Infinito + 1, pubblicati in Italia dalla Newton Compton. Approfondisci
Note legali