Indietro Savoia! Storia controcorrente del Risorgimento italiano

Lorenzo Del Boca

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Editore: Piemme
Collana: Piemme pocket
Edizione: 2
Anno edizione: 2004
Formato: Tascabile
In commercio dal: 15 maggio 2004
Pagine: 281 p., Brossura
  • EAN: 9788838482694
Salvato in 4 liste dei desideri

€ 6,72

€ 7,90
(-15%)

Punti Premium: 7

Venduto e spedito da IBS

Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile
spinner

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto sarà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

PRENOTA E RITIRA
* Servizio momentaneamente attivo solo nella Regione Lazio. Scopri il servizio

Indietro Savoia! Storia controcorrente del Risorgimento ital...

Lorenzo Del Boca

Caro cliente IBS, grazie alla nuova collaborazione con laFeltrinelli oggi puoi ritirare il tuo prodotto presso la libreria Feltrinelli a te più vicina.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: {{item.Store.Phone}}

Fax: {{item.Store.Fax}}

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


Indietro Savoia! Storia controcorrente del Risorgimento italiano

Lorenzo Del Boca

€ 7,90

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: {{shop.Store.Phone}} / Fax: {{shop.Store.Fax}} E-mail: {{shop.Store.Email}}


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

Indietro Savoia! Storia controcorrente del Risorgimento italiano

Lorenzo Del Boca

€ 7,90

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

{{shop.Store.Phone}}


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

Scrivi cosa pensi di questo articolo
5€ IN REGALO PER TE
Bastano solo 5 recensioni. Promo valida fino al 25/09/2019

Scopri di più

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Una storia irriverente, controcorrente, ricca di rivelazioni scomode e perfino sconvolgenti, che non lasciano scampo ai membri della Casa Sabauda. A cominciare da Carlo Alberto, fiero reazionario che solo controvoglia giunse a concedere la Costituzione. Ma il suo è solo il primo nome di una lunga carrelata che, fra conflitti di interessi e intrallazzi, tradimenti e meschinerie, nefandezze e autentiche atrocità, non risparmia nessuno.
3,5
di 5
Totale 6
5
3
4
0
3
1
2
1
1
1
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Fabrizio

    28/05/2010 17:51:47

    Il libro di Del Boca può avere la funzione di una utile "pulce nell'orecchio" per chi è rimasto fermo all'interpretazione ufficiale e retorica del Risorgimento. Però è scritto in una prosa troppo sbracata. La serietà dell'argomento richiederebbe anche a un giornalista un maggior impegno di elaborazione e di stile. Rimangono senza risposta le domande: "Da dove viene l'Italia di oggi? La corruzione e l'inettitudine di politici e amministratori? L'insulsaggine, la maleducazione e l'egoismo delle categorie?" Sì, il Piemonte dei Savoia, gretto e senza scrupoli, non ha fatto del bene al resto d'Italia, ma lo Stato Pontificio era quello descritto da Gioachino Belli con sarcasmo amarissimo nei suoi sonetti, e il Regno delle Due Sicilie (come racconta Del Boca) aveva una classe politica e una alta burocrazia incapace e pronta a tradire. Bisogna cercare ancora.

  • User Icon

    beniamino.z

    03/04/2010 17:42:38

    Interessante lettura che ripercorre con scrupolo e capacità di analisi il percorso della dinastia Savoia per 85 anni, dal 1861 al 1946. Sottolineandone, da un profilo storiografico, le posizioni assunte nelle diverse vicende nazionali, l'intelligenza dei protagonisti, la loro sensibilità, l'attaccamento al senso di patria e nazione, fino al tradimento del popolo italiano con la fuga di Vittorio Emanuale III ad Alessandria d'Egitto. Veramente durante la lettura vi sono troppe ragioni di cui vergognarsi di questa dinastia e dei suoi rappresentanti sotto l'aspetto istituzionale e militare. Finalmente un autore che non fa sconti a nessuno nel solco doveroso di un processo di revisione storica che troppo esageratamente ed in modo inveritiero aveva esaltato, a cominciare dai libri scolastici, le gesta e l'operato dei discendenti di casa Savoia, in funzione di una liturgia finto-unitaria ma realisticamente falsa che aveva ampiamente tradito da verità degli accadimenti ed il ruolo reale dei protagonisti dal c.d. Risorgimento italiano fino alla caduta del fascismo e la fuga dall'Italia. Ottima lettura. Per riflettere e per capire.

  • User Icon

    Massimo

    16/09/2008 22:51:30

    Credo che il libro di Lorenzo del Boca è un altro passo avanti della Verità Storica, su quella stupida e atroce commedia che fu il risorgimento, una guerra civile voluta dalla massoneria internazionale, dagli inglesi e dall'ambizione di Cavour e dei Savoia. Al signor Sasso, così critico, consiglio di andarsi a ricercare una buona bibliografia sull'argomento, ma non degli storici e scrittori prezzolati, figli del regime, che continuano a perpetuare i miti risorgimentli e savoiardi, pur di conservare poltrona, denaro e potere. Ne abbiamo ormai piene le tasche del risorgimento e dei savoia. I grandi eroi del risorgimento, figure abiette, Garibaldi, Bixio, Cialdini, la Marmora,ed i loro eserciti, altro non fecero che saccheggiare, stuprare, distruggere, uccidere, migliaia e migliaia di meridionali. Un genocidio. E che i piemontesi fossero le SS per il meridione, lo disse anche il grande Alianello, uno scrittore che aveva senz'altro sentito con le sue orecchie testimonianze vere sulle barbarie piemontesi. Bravo del Boca e avanti.... è vicina la riscossa del Sud.

  • User Icon

    sasso

    23/03/2008 20:52:53

    "Indietro Savoia!" è uno dei peggiori libri che io abbia mai letto. Lorenzo Del Boca si lascia andare ad un'interpretazione del Risorgimento che, più che controcorrente, risulta pettegola: un capitolo s'intitola addirittura "La diplomazia nelle mutande". La cosa più fastidiosa è, però, il sospetto che l'autore di questo libro voglia utilizzare la materia per squallidi scopi di polemica politica legati all'Italia d'oggidì, come farebbero pensare le accuse al governo D'Alema per la "Missione Arcobaleno" (ditemi voi cosa c'entra con il Risorgimento), le critiche alla tassa di successione (cavallo di battaglia berlusconiano nella campagna elettorale del 2001), o altre frasi che rappresentano vere e proprie perle di comicità involontaria, per chi sappia apprezzarle, sulla presunta sinistra parlamentare che gridava "morte al Papa", mentre il centro si schierava a difesa del Santo Padre. In questo senso, il libro di Del Boca, oltre a contenere passi che possono far arrabbiare, come il paragone tra Cavour (per la scelta cinica di mandare a morire i Bersaglieri in Crimea) e Mussolini che, scendendo in guerra al fianco di Hitler (dice niente questo nome?), attaccò proditoriamente la Francia nel giugno del 1940, quando i tedeschi erano già a Parigi, o l'affermazione secondo la quale "Le SS dell'Ottocento indossavano la divisa dell'esercito del Piemonte" (p. 232), proporne anche ipotesi fantasiose, come quella secondo cui la scelta di Roma capitale passò attraverso una specie di bega regionale che vide come candidata anche Napoli, poiché "i piemontesi, scontenti di aver perduto il ruolo di prima città [si noti l'anacoluto, n.d.r.] per togliere quel privilegio ai fiorentini, con i quali non avevano mai simpatizzato, avrebbero potuto accordarsi con i meridionali e scendere più a sud" (p. 244), che riescono a mettere, nonostante la rabbia per i soldi spesi inutilmente, di buonumore.

  • User Icon

    gonzalo

    12/09/2007 17:59:48

    Interessante lettura degli eventi che hanno caratterizzato il nostro risorgimento: se solo il 20% di quanto scritto (e documentato scrupolosamente) corrispondesse a verità (e sono in molti oramai gli studiosi che si trovano sulla stessa linea del Del Boca), ci sarebbe da riscrivere la storia in maniera totalmente diversa. Da non perdere.

  • User Icon

    maurizio codogno

    08/02/2005 16:18:04

    Che il Glorioso Risorgimento Italiano non fosse andato esattamente come ci è stato propinato a scuola, magari qualcuno l'aveva anche subodorato. In ogni caso, questo libro scopre con dovizia di particolari gli altarini dietro a quel periodo. La lettura è sicuramente molto interessante, soprattutto quando Del Boca comincia a fare vedere come i re Savoia non fossero esattamente così coraggiosi e intelligenti come sembrerebbe da certi testi. Devo però dire che spesso tende a cascare sul pettegolezzo, magari ben noto (si dice che Vittorio Emanuele II fosse in realtà il figlio di un macellaio, che venne scambiato all'età di due anni quando il vero erede al trono morì in un incendio. Probabilmente è così, ma venire a dire lombrosianamente che è quella la ragione dei suoi modi plebei mi pare azzardato) e altre volte non entra sufficientemente nel dettaglio (che la spedizione dei Mille avesse dietro di sé degli addentellati politici - inglesi e mafia - belli forti è presumibile. Ma se si afferma che il regno delle Due Sicilie era molto più avanzato della Sardegna di allora, bisognerebbe chiedersi come mai la piccola borghesia e l'esercito meridionale abbiano deciso di cambiare campo senza pensarci su due volte). Detto tutto questo, penso comunque che valga la pena di leggere il libro, che è anche scritto piacevolmente.

Vedi tutte le 6 recensioni cliente
  • Lorenzo Del Boca Cover

    Laureato in filosofia e scienze politiche, è giornalista professionista dal 1980. È stato presidente dell’Ordine nazionale dei giornalisti dal 2001 al 2010, primo ad essere eletto per tre mandati consecutivi. La sua carriera comincia presso «la Stampa» nella redazione di Novara e nel 1989 passa nella redazione di cronaca di «Stampa Sera». Qui ha modo di incentrare il lavoro sugli eventi legati al terrorismo. Nel 1996 è presidente della Federazione Nazionale della Stampa Italiana (FNSI) fino all'elezione a presidente del Consiglio nazionale dell'Ordine dei giornalisti nel 2001.La sua occupazione di storico e scrittore si concentra in particolar modo attorno al periodo risorgimentale, con la pubblicazione dei saggi Maledetti Savoia (1998),... Approfondisci
Note legali