Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Un indovino mi disse - Tiziano Terzani - copertina

Un indovino mi disse

Tiziano Terzani

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Editore: TEA
Anno edizione: 2018
Formato: Tascabile
In commercio dal: 5 luglio 2018
Pagine: 428 p., Brossura
  • EAN: 9788850251018

nella classifica Bestseller di IBS Libri Guide turistiche e viaggi - Letteratura di viaggio

Salvato in 149 liste dei desideri

€ 9,50

€ 10,00
(-5%)

Punti Premium: 10

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
spinner
PRENOTA E RITIRA Verifica disponibilità in Negozio

Un indovino mi disse

Tiziano Terzani

Caro cliente IBS, da oggi puoi ritirare il tuo prodotto nella libreria Feltrinelli più vicina a te.

Verifica la disponibilità e ritira il tuo prodotto nel Negozio più vicino.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: 02 91435230

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


Un indovino mi disse

Tiziano Terzani

€ 10,00

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l'elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio ufirst.
4
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
5
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

Un indovino mi disse

Tiziano Terzani

€ 10,00

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l'elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio ufirst.
4 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
5 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

Altri venditori

Mostra tutti (7 offerte da 9,00 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Autobiografia, libro di viaggio, reportage, romanzo d'avventura: il più grande successo di uno degli autori più amati

«Terzani ha vissuto e raccontato con quella generosità che è forse la principale chiave del successo ancora vivo e crescente.» - la Repubblica

"Fu una splendida decisione e l'anno 1993 è finito per essere uno dei più straordinari che io abbia passato: avrei dovuto morire e sono rinato."

Nel 1976 un indovino cinese avverte Tiziano Terzani, corrispondente dello «Spiegel» dall'Asia: «Attento. Nel 1993 corri un gran rischio di morire. In quell'anno non volare mai». Nel 1992 Terzani si sente stanco, dubbioso sul senso del suo lavoro. Gli torna in mente quella profezia e la vede come un'occasione per guardare il mondo con occhi nuovi. Decide di non prendere aerei per un anno, senza rinunciare al suo mestiere. Il risultato di quell'esperienza è un libro che è insieme romanzo d'avventura, autobiografia, racconto di viaggio e reportage.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4,79
di 5
Totale 38
5
28
4
9
3
1
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Antonio

    01/02/2021 13:46:16

    Libro sensazionale, non si finisce mai di leggerlo, ti apre veramente una porta verso l'oriente, consigliatissimo

  • User Icon

    Samantha

    04/01/2021 19:17:17

    Non avevo letto ancora nulla di Terzani, lacuna ora colmata e con il desiderio di continuare a scoprirlo. Un racconto di viaggio tra paesi, tradizioni, culture e credenze che credevo lontane dai miei interessi. Terzani ti conquista. Un racconto di un viaggio anche interiore alla ricerca di sè, che porta a interrogarsi e a spingersi oltre le nostre convinzioni.

  • User Icon

    francesco

    16/09/2020 11:56:17

    Quella di Terzani è una voce sincera, genuina e commovente. E' la voce di un uomo, un saggio, che tanto ci ha regalato. Di Terzani ti puoi fidare. Leggendo i suoi libri ti ci affezioni, arrivi a chiamarlo per nome, e con lui condividi tutto; dalle sue esperienze alle sue profondissime e sempre attuali riflessioni su vita, società, spiritualità, politica. Come non partire assieme a Terzani in questo bellissimo viaggio lungo un intero anno a giro per la sua Asia? Certi passaggi di questo capolavoro di libro sono talmente attuali da suscitare vero stupore nel lettore. Non posso nascondere di aver provato anche una certa tristezza nel leggere quanto l'Asia (già nel '93) fosse tanto inquinata nella terra e nello spirito come di dice Terzani, ma le riflessioni e i pensieri a cui egli giunge mi hanno commosso e mi ci sono trovato tantissimo in essi. Grazie Tiziano!

  • User Icon

    Roberto

    19/08/2020 18:06:36

    Il mio libro preferito, penso che tutti dovrebbero leggerlo. Per sentirsi in viaggio, conoscere luoghi, usanze, fatti storici, credenze e cibi lontani. Permette di conoscere tradizioni e persone totalmente diverse dalla nostra visione occidentale delle cose. Le studia, analizza aiutando così il lettore non a giudicare ma a comprendere e capire. Un arricchimento culturale enorme.

  • User Icon

    Michela

    30/07/2020 08:03:29

    Sono appassionata di viaggi e di letteratura di viaggio. Innamorata di Rumiz, non sapevo se e quanto avrei apprezzato Terzani avendo i due degli stili diversi. Invece ho assolutamente amato questo libro, ricco di informazioni su popoli e Paesi di cui sapevo davvero poco. Sto acquistando tutti i suoi lavori più importanti, impaziente di leggere storie di Paesi che oggi purtroppo non esistono quasi più a causa della globalizzazione che ci vuole tutti noiosamente uguali. Pezzi di storia da tenere in libreria e tramandare.

  • User Icon

    angelo

    29/06/2020 11:40:08

    Ingredienti: la profezia di un indovino del 1976 come causa di un viaggio e di un romanzo, un nuovo stile di vita nel 1993 come conseguenza della profezia, un anno di spostamenti in Asia tra navi, auto e treni, l’incontro con tanti nuovi indovini per la curiosità di scoprire il lato più nascosto di sé e di ogni paese. Consigliato: a chi sa far combaciare il piacere del viaggiare col gusto di vivere, a chi sa “trovare la rima” tra il proprio destino e le previsioni altrui.

  • User Icon

    Khalil

    15/05/2020 16:07:17

    è un vero viaggio.. Terzani si è riuscito a farci accompagnarlo in ogni tappa del suo viaggio.. molto intenso.. è uno dei libri che ti aprono la mente e arricchiscono il cuore.. era il mio primo viaggio con Terzani e non sarà l'ultimo.

  • User Icon

    Giuggi4

    14/05/2020 22:08:20

    Bel Libro “ documentario”, attraverso il suo vissuto riesce a raccontare aneddoti di alcuni paesi del sud est asiatico. Ancora più interessante se quei paesi li hai visitati , riuscendo così ad immedesimarti nei racconti di Terzani. Lo consiglio per chi ama il genere.

  • User Icon

    Govinda

    14/05/2020 07:17:55

    Un indovino mi disse è forse il libro più conosciuto della letteratura di viaggio. Siamo negli anni 70 e la Cina è un muro invalicabile, un mondo chiuso e inaccessibile dall’esterno. Tiziano Terzani si trova lì perché fa l’inviato giornalista dello Spiegel tedesco ma con il passare del tempo il suo lavoro perde d’importanza rispetto alle persone che incontra, alle cose che fanno, alle loro passioni, ai loro doveri, alla loro filosofia di vita… si trova di fronte così di fronte ad una straordinaria cultura millenaria di cui vuole entrare a far parte. La visione di indovino fu lo splendido pretesto per aprire quella porta proibita che gli costò a distanza di qualche anno l’arresto e l’espulsione dal Paese.

  • User Icon

    Angelina

    12/05/2020 10:34:02

    Una biografia davvero affascinante! l'autore riscopre il fascino di viaggiare con altri mezzi che non siano l'aereo e vivere l'ansia dell'attesa. Nel contempo ritrovare luoghi con tutti i loro cambiamenti sia anche negativi a volte. Alla ricerca costante di un riscontro della predizione che il suo indovino iniziale le aveva riferito sul suo futuro, divertirsi nell'apprendere tutte le varianti. E' capace di portarci in posti che descrive dettagliatamente, in tutto il loro fascino più che alla loro bruttezza. Nella lettura di questo libro, certe volte vien voglia di partire!

  • User Icon

    Lib(e)randoci

    23/09/2019 11:03:11

    Capita, a volte, di cominciare un libro e, per vari motivi, di lasciarlo a metà, come a volerlo far maturare, perché prenda nuovo sapore. E’ il caso di questa splendida opera di Tiziano Terzani, iniziata più di dieci anni fa e ripresa per istinto solo ora. “Un indovino mi disse” racconta di un viaggio intrapreso per caso dal giornalista toscano: nel 1976 un indovino gli aveva raccomandato di non prendere aerei per tutto il 1993. Un po’ per gioco, un po’ per scaramanzia, Terzani decide di seguire il consiglio del mago e inizia un percorso inimmaginabile, d’altri tempi, nel quale gli spostamenti in nave, auto, treno, moto e a piedi gli permettono di (ri)scoprire un mondo in pieno cambiamento e di cogliere le origini dell’Asia odierna, di cui Terzani intravede pregi e difetti. In ogni luogo visitato, va alla ricerca del mago o dell’indovino locale, per comprendere la natura e la modalità della divinazione. Ne viene fuori un mosaico di volti, di profezie diverse e uguali, specchio di un mondo davvero unico. Un libro davvero bello, che fa immergere il lettore nei luoghi raccontati. Un testo che viaggia nell’animo dell’uomo.

  • User Icon

    Alessandro

    24/11/2018 11:59:50

    Libro meraviglioso in cui Terzani, a partire da una profezia, ci porta alla scoperta del mondo orientale, delle sue tradizioni e della sua evoluzione con l'avvento dell'Occidentalismo. Un libro da leggere per viaggiare stando fermi in una stanza, pregno della vitalità e ironia del compianto Tiziano.

  • User Icon

    Francesca

    23/09/2018 17:39:51

    Un libro meraviglioso che vi porterà in giro per gli stati dell'Asia a scoprire le tradizioni e i costumi di questo continente millenario. Tiziano Terzani si interroga, durante un viaggio lungo un anno, sul senso della vita, sul destino e sulla trasformazione che la nostra epoca, con la tecnologia e il globalismo, hanno portato in Asia e nel mondo. Grazie a questo libro avrete la possibilità di viaggiare stando comodamente seduti sul divano e il vostro cicerone sarà un uomo di grande cultura come Tiziano Terzani. Consigliatissimo

  • User Icon

    Lorenzo

    23/09/2018 13:05:05

    Un cambio di prospettiva. Come se un giorno percorressimo a piedi il tragitto da casa a lavoro che abitualmente facciamo in auto, sicuramente noteremo cose nuove, mai viste prima. Allo stesso modo viaggiare oggi giorno vuol dire farlo velocemente. Decollare da un aeroporto ed atterrare in un altro identico aeroporto, fatto di negozi, vetrine e cartelloni pubblicitari. Invece andare dall'Europa verso l'Asia via terra o via mare permette una dilazione del tempo, osservare il cambiamento graduale dei luoghi e dei volti delle persone. Questo "viaggio" di Tiziano Terzani inizia con la profezia di un indovino "non volare nel 1993". La decisione di seguire il consiglio comporta un cambiamento radicale. All'inizio non è facile, deve prendere accordi per il lavoro e deve convivere con il disagio di sentirsi un po' matto. Però la sua decisione gli permette di compiere una esperienza unica. Un doppio viaggio. Il Primo alla scoperta di un Asia in costante cambiamento, valutarne la sua occidentalizzazione. La sua corsa verso una modernità che sacrifica usi e costumi che la rendevano unica. Il benessere che soppianta la serenità dell'essere libero. Parallelamente la sua ricerca di un altro parere sulla profezia lo porta a prendere appuntamenti con gli indovini di tutte le città dove si ferma. Colloqui a volte scontati altre sorprendenti. Così cambia il modo di vedere il soprannaturale e fa riflettere, perché da secoli e secoli ed in tutte le culture l'uomo ha comunque bisogno chi chiedersi, chi è, dove sta andando e perché.

  • User Icon

    Katia

    22/09/2018 14:04:57

    Un libro che scorre lento e che ti permette di assorbire tutto quanto Tiziano voglia condividere con noi lettori della sua grande passione per l'Indonesia. Lascia un senso di tristezza per la occidentalizzazione di un mondo la cui antica magia sta rapidamente consumandosi.

  • User Icon

    Alessandro

    22/09/2018 00:06:58

    Terzani è stupendo, in ogni sua sfumatura. Qui usa un piccolo espediente (il responso di un indovino), per stravolgere la sua vita e portarci con lui in giro per l'Asia, sognando e parlando con tutti quelli che incontra. Ci spinge a riflettere, a viaggiare, a uscire dalla comfort zone in maniera spontanea, ironica. 4 stelle perché verso la fine la trama dimostra un po' di fiacchezza, ma vale tutto il tempo speso!

  • User Icon

    mariangeli

    20/09/2018 21:13:18

    Nel 1993 Tiziano Terzani decise di non prendere aerei seguendo i consigli di un indovino, così descrive i propri viaggi attraverso pullman e treni. Il libro è autobiografico, diverso dagli altri di Terzani. Lo consiglio.

  • User Icon

    mariangela

    20/09/2018 20:47:28

    Questo libro gira attorno a una profezia che viene fatta a Terzani da un indovino, l’indovino gli disse di non prendere assolutamente aerei nel 1993 per salvarsi. Terzani quindi decide di viaggiare in Asia utilizzando solo treni, bus e navi. La riflessione che più mi ha fatto pensare è quella sulla globalizzazione.

  • User Icon

    sonia

    19/09/2018 20:04:27

    Il primo libro di Terzani che ho letto e che mi ha fatto venir voglia di leggere tutti gli altri e ... voglia di viaggiare. Un libro che è un'ispirazione, un inno alla vita, alla curiosità e alla scoperta di se e dell'altro.

  • User Icon

    cincinnatikid@hotmail.it

    20/08/2018 20:18:42

    Il mio primo Terzani che leggo e sinceramente mi aspettavo di meglio; non discuto sulla bravura dell'autore nel descrivere i posti da lui visitati, ne tantomeno sull'aspetto filosofico che cerca di trasmetterti, ma a parte questo il testo l'ho trovato un pochino lento, sicuramente perché non sono riuscito a trovare quella calamita che pagina dopo pagina ti fa arrivare alla fine di un libro con leggerezza. Insomma non vedevo l'ora di finirlo solamente per dire ok letto cominciamone un altro!! intendiamoci il mio commento non è assolutamente una stroncatura dico solo che a differenza di altri libri da me letti, questo non è riuscito a lasciarmi quella traccia di piacere che ricerco nelle letture.

Vedi tutte le 38 recensioni cliente
  • Tiziano Terzani Cover

    Scrittore e giornalista italiano. Corrispondente per trent’anni dall’Asia per il settimanale tedesco «Der Spiegel», grazie al proprio stile diretto e divulgativo ha fatto conoscere a un vasto pubblico l’universo variegato e in continua evoluzione del continente asiatico. I suoi libri nascono dalle sue esperienze sui fronti «scomodi»: dei due anni trascorsi nel Vietnam in guerra raccontano Pelle di leopardo (1973) e Giai Phong! La liberazione di Saigon (1976); La porta proibita (1984) raccoglie l’esperienza cinese, durata cinque anni e conclusasi con l’arresto e l’espulsione per attività controrivoluzionarie; il lungo viaggio nell’Unione Sovietica (1991-92) è restituito in Buonanotte, Signor Lenin!, testimonianza... Approfondisci
Note legali