Industria, agricoltura e credito nello sviluppo economico della Svizzera (1800-1940)

Mario De Lucia

Anno edizione: 2005
In commercio dal: 4 novembre 2005
Pagine: 248 p., Brossura
  • EAN: 9788849510638
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:

€ 21,00

Venduto e spedito da IBS

21 punti Premium

Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email
ti avviseremo quando sarà disponibile
 
 
 

Il testo ripercorre l'andamento dell'economia svizzera per oltre un secolo, cioè dagli inizi della rivoluzione industriale dei primi decenni dell'Ottocento, fino alla vigilia della Seconda guerra mondiale. Durante tale periodo la produzione industriale svizzera aumentò notevolmente ed attivò importanti flussi di scambio con l'Europa ed il resto del mondo. Le tradizionali manifatture del settore tessile, di quello metallurgico e meccanico, di quello dell'orologeria si andarono sviluppando grazie alla buona disponibilità di capitale, alla qualificazione della mano d'opera ed all'innovazione tecnologica. A tale tipo di sviluppo si unì quello del settore lattiero-caseario, con l'esportazione del latte, del burro, dei formaggi e dei prodotti cioccolatieri. Durante il periodo considerato, inoltre, la diffusione e poi la più organica distribuzione delle nuove fonti di energia come il gas, i derivati del petrolio e naturalmente l'energia elettrica si estese a quasi tutti i settori produttivi e riuscì a garantire un più alto grado di sviluppo, sia nelle lavorazioni tradizionali che in quelle maggiormente innovative. La forte dinamica delle vie di comunicazione terrestri, ferroviarie, lacustri ed aeronautiche permise poi ai Cantoni svizzeri di mantenere in vita e sviluppare le vie del traffico e del commercio interno ed estero. L'ammodernamento poi dei mezzi di trasporto diede forte impulso al movimento dei viaggiatori e alla promozione delle attività turistiche, contribuendo così al generale miglioramento delle condizioni di vita e del benessere della popolazione.