L' inganno (DVD)

The Beguiled

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Titolo originale: The Beguiled
Regia: Sofia Coppola
Paese: Stati Uniti
Anno: 2017
Supporto: DVD
Salvato in 46 liste dei desideri

€ 9,99

Punti Premium: 10

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (5 offerte da 8,87 €)

Innocenti, prima di essere tradite

Un uomo viene ferito e curato dalle donne di un collegio femminile. Tre di loro si innamorano di lui

Virginia, 1864. Negli Stati Uniti infuria la Guerra di Secessione, ma le ragazze della Miss Martha Farnsworth Seminary for Young Ladies vive protetta dal mondo esterno. Tutto cambia quando un soldato dell'Unione ferito viene trovato nei paraggi e condotto al riparo. Mentre gli offrono rifugio e curano le sue ferite, la casa viene invasa dalla tensione sessuale e da pericolose rivalità, e i tabù vengono infranti in un'imprevista serie di eventi.

Remake del film "La notte brava del soldato Jonathan" di Don Siegel

3,33
di 5
Totale 15
5
2
4
6
3
3
2
3
1
1
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    fra.belsi

    16/05/2020 14:20:48

    Pellicola ambientata a metà Ottocento negli Stati Uniti nel corso della Guerra di Secessione, le protagoniste sono un gruppo di ragazze che convivono in un colleggio diretto da una splendida Nicole Kidman. A guastare la tranquilla vita di queste donne arriva un soldato nemico, gravemente ferito, che, per spirito cristiano viene curato e nutrito. Tutto quello che ci si potrebbe aspettare da un film che parte da una simile premessa... alla fine non succederà. Il soldato di Colin Farrell riesce a portare un tale scompiglio all'interno del collegio da scatenare una escalation di eventi fino al finale. Lo stile della pellicola è caratteristico della regista, Sofia Coppola, tutto giocato sulle suggestioni e sullo snodarsi lento e inesorabile degli accadimenti. Se siete amanti della regista, questa pellicola fa per voi, sebbene non sia uno dei suoi lavori migliori. Se, al contrario, non amate le storie lente che si prendono tutto il loro tempo, forse resterete un po' smarriti da quello che vedrete.

  • User Icon

    Pamato99

    14/05/2020 08:18:57

    Premetto di non aver visto 'La notte brava del Soldato Johnatan' di Don Siegel, tratto dallo stesso romanzo da cui è tratto il film della Coppola. La cineasta mette in scena incredibilmente una serie di paesaggi e di interni, che ricordano palesemente uno dei capolavori di Peter Weir, 'Picnic a Hanging Rock', per bellezza della fotografia e sobrietà della messa in scena. Il cast è in grande forma e la prima parte del film funziona alla grande. La mezz'ora finale è invece un po' affrettata e ci sono alcune incongruenze che saltano all'occhio. Tralasciando i difetti rimane comunque una pellicola godibile già solo per le splendide ambientazioni e per come la Coppola decide di mostrarle allo spettatore.

  • User Icon

    Yokopoko Mayoko

    13/05/2020 22:50:25

    Nel contesto della Virginia di metà Ottocento, nel bel mezzo della guerra di secessione americana, il soldato McBurney (Colin Farrell) viene ritrovato ferito da una ragazzina ospite di un collegio femminile. La ragazzina (Angourie Rice) porta con sè il soldato al collegio per farlo curare e nutrire, e qui entrerà nelle grazie di Miss Marta Fansworth (Nicole Kidman) ma non solo: infatti il bel militare farà innamorare anche la timida Edwina (Kirsten Dunst) e la giovane procace Alicia (Elle Fanning). A quel punto, l'invidia tra le donne provocherà un epilogo agghiacciante.

  • User Icon

    elide

    11/05/2020 20:50:21

    Questo film mi ha lasciato un po' turbata. Ero partita con un'idea ma poi durante la visione del film sono rimasta senza parole. Non mi aspettavo l'evolversi della vicenda. La recitazione dei protagonisti, Nicole Kidman e Colin Farrell, mi è molto piaciuta. Anche i dialoghi e le scene sono ben scritti e girati.

  • User Icon

    santo

    31/03/2020 16:25:00

    bellissimo film,consiglio di vederlo!

  • User Icon

    n.d.

    17/02/2020 21:38:10

    Ricostruzione dei costumi molto accurata!

  • User Icon

    Bruce Ketta

    23/09/2019 22:26:15

    Nella Virginia del 1864, nel pieno della guerra di secessione americana, un soldato ferito (John McBurny, interpretato da Colin Farrell) trova rifugio in un collegio femminile gestito dalla rigida ma fascinosa Miss Martha Farnsworth (Nicole Kidman). Qui le donne lo cureranno e lo proteggeranno da soldati avversari intenti a catturarlo. Il tempo passa e McBurny entra sempre più in sintonia con tutte le donne del collegio, giovani e meno giovani, facendone innamorare tre. Tra le donne si scatena quindi una reciproca gelosia e contemporaneamente una voglia di vendetta verso il soldato che ha ingannato tutte. Film del 2017, regia della figlia d'arte Sofia Coppola, ha un'ambientazione cupa, con luci soffuse, ha anche tempi e lunghi e pause ma a me è piaciuto per lo sviluppo della trama e il sorprendente finale.

  • User Icon

    Antonino

    19/09/2019 18:55:34

    un film molto particolare, molto “vittoriano”, bravissimi gli attori, peccato per il finale, mi aspettavo molto di più! 

  • User Icon

    Roberto

    20/08/2019 14:25:43

    Il film è bello, il cast ottimo. Non mi ha convinto però fino in fondo perché la trama prende a correre, all'improvviso, troppo frettolosamente

  • User Icon

    Benny

    08/12/2018 21:36:53

    È un no gigante per me! Sconsigliato noioso e inconcludente

  • User Icon

    Matilde Iacopino

    08/11/2018 19:07:00

    Bel thriller

  • User Icon

    Guglielmo

    21/09/2018 13:37:26

    L' inganno è uno dei miei film preferiti che ho visto degli ultimi anni, la storia parla di un collegio femminile costruito nel mezzo di un bosco, Nicole Kidman è la direttrice di questa scuola e il racconto si svolge durante la guerra di secessione americana. Una delle bambine, che era in giro nel bosco trova un soldato nordista ferito viene accolto e curato nella casa. Questo è l' inizio della trama, è un film molto interessante e coinvolgente che ha come sfondo la guerra.

  • User Icon

    marta

    16/01/2018 20:50:00

    Andrò contro corrente, ma a me è piaciuto molto, anche perché si attiene parecchio al libro. Bella, anzi bellissima, l'ambientazione sudista, che vale già di per se il film.

  • User Icon

    mara

    12/01/2018 11:55:54

    noioso...come le lunghe sequenze esterne della tenuta sudista....

  • User Icon

    tommaso

    02/11/2017 15:14:23

    film insipido come la faccia da beone di colin farrell

Vedi tutte le 15 recensioni cliente

Sofia Coppola veste di rosa Clint Eastwood con l'inganno

Era il 1971, quando un Clint Eastwood senza maglietta recitò la parte di un soldato yankee ferito che trova rifugio dalla Guerra Civile nei campi di una giovane studentessa sudista nel film La notte brava del soldato Jonathan. Allora, senza ombra di dubbio, il gallo nel pollaio era lui.
Ora la sceneggiatrice e regista Sofia Coppola ha ridato vita alla pellicola, basata su un romanzo del 1966 di Thomas Cullinan, trasformandola in un Southern Gothic che ribolle sotto la superficie e sa sfoderare un umorismo nero e sovversivo. Risate? Ci potete giurare, sebbene un paio vi rimarranno soffocate in gola. Coppola, che quest’anno è stata premiata come migliore regista a Cannes, ha sostituito il fiero sguardo maschile della versione originale, febbrilmente diretta da Don Siegel, con la sua potente prospettiva femminista.
Le eroine del film, su tutte Nicole Kidman e Kirsten Dunst, non hanno i superpoteri, ma avere a che fare con loro è una sfida per ogni uomo. Il “lui” tra sette “lei” è John McBurney, un seduttore irlandese che viene trovato in un bosco da Amy, una studentessa della Virginia che lo accompagna, ferito, alla sua scuola. Una volta tornato in piedi, John cerca di prendere il controllo della struttura, con tutti i benefici del caso. Le ragazze hanno altre idee, che Coppola espone con astuta malizia in un crescendo di suspense. La direttrice Martha è una donna capace di sfilare la pistola dalla giarrettiera e darti una bella ripassata – in tutti i sensi. Edwina, una ragazza della scuola, ha progetti più romantici, mentre l’impulsiva teenager Alicia vuole solo baciare un uomo. A modo suo.
Coppola dà il meglio di sé, creando un melodramma vibrante che al tempo stesso conferma la sua bravura e aggiunge nuovi colori alla sua tavolozza. La regista e il suo talentuoso direttore della fotografia Philippe Le Sourd creano una torrida atmosfera di bellezza un po’ artefatta, amalgamata con sangue e lussuria, e con il suono della battaglia in lontananza.
Ma la battaglia più grande è quella interiore. Kidman e Farrell ingaggiano un incantevole duello di umorismo. Ma è Dunst, con una performance di grande auto-repressione, che colpisce al cuore. Coppola è una virtuosa dell’immagine e del suono, ma non si deve scambiare la sua delicatezza per debolezza. L’inganno è un giardino che coglie impreparati per la bellezza e l’intimità dei suoi fiori. Non riuscirete a togliervelo di dosso.

Recensione di Peter Travers

Sofia Coppola rivede un grande classico passando da un genere all'altro con acutezza e con una leggerezza accattivante

Trama
In piena Guerra di Secessione, nel profondo Sud, le donne di diverse età che sono rimaste in un internato per ragazze di buona famiglia danno ricovero ad un soldato ferito. Dopo averlo curato e rifocillato costui resta confinato nella sua camera attraendo però, in vario modo e misura, l'attenzione di tutte. La tensione aumenterà mutando profondamente i rapporti tra loro e l'ospite.

2017 - Festival di Cannes - Miglior regista

  • Produzione: Universal Pictures, 2018
  • Distribuzione: Universal Pictures
  • Durata: 90 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 5.1);Inglese (Dolby Digital 5.1);Francese (Dolby Digital 5.1)
  • Lingua sottotitoli: Italiano; Inglese per non udenti; Francese; Olandese
  • Formato Schermo: 1,66:1 16:9
  • Area2
  • Contenuti: Un cambio di prospettiva - Stile del Sud
  • Sofia Coppola Cover

    Propr. S. Carmina C., attrice e regista statunitense. Figlia di Francis Ford C., nasce e cresce sui set cinematografici (a solo un anno di vita compare nel capolavoro Il Padrino, 1972). Accreditata come attrice in molti film del padre (spesso con lo pseudonimo «Domino»), nel prequel della saga di Guerre Stellari: Star Wars - Episodio I: La minaccia fantasma (1999) di G. Lucas e in alcuni video musicali («Deeper and Deeper» di Madonna ed «Electrobank» dei Chemical Brothers, diretto da S. Jonze), a soli diciotto anni è cosceneggiatrice dell'episodio coppoliano di New York Stories, mentre nel 1998 fa il suo esordio nella regia con il cortometraggio Lick the Star. Nel 1999 presenta al Festival di Cannes il suo primo lungometraggio, Il giardino delle vergini suicide, dramma «raggelato» sul suicidio... Approfondisci
  • Colin Farrell Cover

    "Propr. C. James F., attore irlandese. Dopo aver studiato recitazione a Dublino, inizia a guadagnare notorietà in patria con alcune interpretazioni per la televisione. Aria da macho e sguardo spesso sospeso fra l’ironia e la provocazione, raggiunge il successo sul grande schermo con il ruolo del ribelle e indisciplinato soldato Bozz in Tigerland (2000) di J. Schumacher. Tra le sue successive interpretazioni si ricordano l’ispettore del Dipartimento di Giustizia che in Minority Report (2002) di S. Spielberg apre un’indagine per verificare l’efficacia dello speciale corpo di polizia «Pre-Crimine», l’avversario dell’eroe in Daredevil (2003) di M.S. Johnson, e soprattutto il controverso Alessandro Magno nel kolossal Alexander (2004) di O. Stone. Nel 2005 è il conquistatore John Smith nel poema... Approfondisci
  • Kirsten Dunst Cover

    Propr. K. Caroline D., attrice statunitense. Inizia la carriera all'età di tre anni come baby-modella per l'agenzia Ford. Con all'attivo più di settanta spot pubblicitari e diversi videoclip, appare al cinema per la prima volta (non accreditata) nell'episodio di F.F. Coppola di New York Stories (1989). La sua filmografia è composta da una lunga serie di ruoli da bambina prodigio hollywoodiana (da Jumanji, 1995, di J. Johnston a Small Soldiers, 1998, di J. Dante) e da alcune prove di sorprendente maturità recitativa (dalla bambina-vampiro in Intervista col vampiro, 1994 di N. Jordan, all'adolescente Lux Lisbon in Il giardino delle vergini suicide, 2000, di S. Coppola). Raggiunge la popolarità internazionale interpretando la ragazza dell'uomo-ragno in Spider-Man (2002), Spider-Man 2 (2004) e... Approfondisci
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali