Inganno - Ken McClure,Paola Vitale - ebook

Inganno

Ken McClure

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Traduttore: Paola Vitale
Editore: Bibi Book
Formato: EPUB con DRM
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 2,33 MB
Pagine della versione a stampa: 332 p.
  • EAN: 9788899895365
Salvato in 3 liste dei desideri

€ 3,99

Punti Premium: 1

Venduto e spedito da IBS

EBOOK

Compatibile con tutti i dispositivi, eccetto Kindle

Cloud: Sì Scopri di più

Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Nel West Lothian tre ragazzi, durante una gita in bicicletta, decidono di fare il bagno nel canale. Dopo qualche minuto, uno di loro, Ian Ferguson, si dibatte nell’acqua e urla: qualcosa lo sta mordendo. Un enorme ratto si è aggrappato al suo piede, tranciandogli i tendini. Morirà per aver contratto la malattia di Weil. Non è la prima volta che si segnala uno strano comportamento dei ratti in quella zona. L’azienda Agrigene, nel villaggio, sta coltivando campi di colza geneticamente modificata, suscitando le reazioni della popolazione, contraria a queste colture e convinta che siano nocive per le coltivazioni biologiche. L’Ispettorato Sci-Med incarica il dottor Dunbar di verificare le autorizzazioni dell’Agrigene e di far luce su questa insolita aggressività dei ratti. Il giovane Ferguson non sarà infatti l’unica vittima delle aggressioni dei topi e i sospetti cadono sulle colture OGM. Stanno forse in qualche modo influenzando il comportamento dei ratti? “McNish aveva il respiro corto; era carponi sull’alzaia a fissare i topi. Indietreggiò ancora, ma dovette fermarsi di botto a causa di un dolore lancinante che gli saettava lungo la gamba. Un ratto gli aveva affondato i denti nel polpaccio destro.”
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali