Categorie

John Grisham

Traduttore: A. Biavasco
Editore: Mondadori
Anno edizione: 2011
Formato: Tascabile
Pagine: 332 p. , Brossura
  • EAN: 9788804605041

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Anna

    05/11/2015 11.25.49

    Bellissimo.Letto tutto d'un fiato.

  • User Icon

    Eleonora

    24/03/2014 11.52.14

    Ho scoperto questo autore solo di recente e questo è stato il suo primo libro che ho letto. La parte iniziale è un pò lenta, ma necessaria per capire i risvolti psicologici che certi eventi hanno sul povero Ron. Basta fare uno sforzo in più per poi entrare nel vivo della videnda. Personalmente mi è piaciuto davvero tanto! In alcuni punti a momenti tremavo di rabbia per l'ingiustizia e le angherie subite dal protagonista e non solo.

  • User Icon

    diego

    05/06/2013 17.01.47

    Molto deludente rispetto agli altri romanzi di Grisham. Abbandonato subito dopo le prime pagine.

  • User Icon

    Sarah

    19/11/2012 13.52.26

    Non è un romanzo, è una storia vera, scritta molto molto bene, si capisce subito come andrà a finire la vicenda giudiziaria, anche se nulla è scontato evidentemente, si capiscono meno bene da subito i risvolti umani che si scoprono pagina dopo pagina, mi è piaciuto e si legge benissimo.

  • User Icon

    monica

    23/02/2012 17.50.20

    Un buon libro per raccontare gli orrori della giustizia fasulla, fatta di testimonianze dirottate estorte in vari modi, prove falsificate o nascoste, testimoni pagati per ottenere condanne, per chiudere un porcesso al quale non si viene a capo per errori fatali commessi dall'inefficienza e per trascuratezza degli addetti ai lavori. Innocenti condannati ingiustamente che si trovano nel braccio della morte solo perche' chi commise questi errori non vorrebbe essere smascherato, oppure processi farsa conclusi in breve tempo con condanne assurde solo perche' l'imputato si trova in stato di indigenza. Una mala giustizia, anni di ingiusta carcerazione in attesa dell'esecuzione capitale per reati mai commessi mentre i veri colpevoli se ne vanno tranquillamente in giro. Devo dire che per fortuna a volte la giustizia trionfa.

  • User Icon

    Cuore Viola

    11/07/2011 15.24.57

    Cronistoria di un'ingiusta condanna a morte. Scritto bene, come al solito, ma con pochissima suspance...

Vedi tutte le 6 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione