Intentio auctoris. Segni di continuità tra giurisprudenza oracolare e giustizia razionale

Francesco Cammisa

Editore: Giappichelli
Anno edizione: 2001
In commercio dal: 1 gennaio 2002
Tipo: Libro tecnico professionale
Pagine: X-222 p.
  • EAN: 9788834813034
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:

€ 13,18

€ 15,50

Risparmi € 2,32 (15%)

Venduto e spedito da IBS

13 punti Premium

Disponibile in 10 gg

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Massimo

    25/05/2006 21:34:03

    Quest'uomo è un genio. Non esistono altre parole per descriverlo. E chi come me, oltre che leggere e rileggere il testo, ha potuto seguire le sue splendide lezioni di Storia del Diritto Medievale e Moderno presso la Facoltà di Giurisprudenza della Seconda Università degli Studi di Napoli non può fare a meno di sottolineare la sua grande erudizione, l'incredibile capacità dialettica, l'acutezza delle argomentazioni addotte, la grande umanità di quello che è uno dei docenti di diritto più originali che ci siano nel nostro Paese.

  • User Icon

    Gabriele

    17/06/2005 18:39:28

    Secondo me è un ottimo libro libro ed illustra in maniera completa, l'evoluzione della giurisprudenza nel mondo occidentale. Pone in particolare molta attenzione nei rapporti spesso conflittuali fra i giudici e il mondo politico (governanti. Coglie molto bene l'attuale situazione e lo sviluppo che la magistratura ha avuto, specialmente nel procurarsi quell'autotutela utile per amministrare la "giustizia" senza rendere conto a coloro che li pagano, cioè i cittadini.

Scrivi una recensione