Intervista col vampiro. Le cronache dei vampiri

Anne Rice

Traduttore: M. Bignardi
Editore: TEA
Collana: Best TEA
Anno edizione: 2014
Formato: Tascabile
In commercio dal: 10 luglio 2014
Pagine: 361 p., Brossura
  • EAN: 9788850236350
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Descrizione
Una stanza buia. Un registratore acceso. Un giornalista. E un vampiro. Da quasi due secoli, ormai, Louis de Pointe du Lac non è più un uomo: è una creatura della notte, e ha tutta la notte a disposizione per convincere Daniel, il giornalista, che la storia che gli sta raccontando è vera. Così come è vero il suo volto, tanto pallido ed esangue da sembrare trasparente, di una bellezza soprannaturale e per sempre cristallizzata. Louis racconta di come abbia ricevuto il dono (o forse la maledizione?) della vita eterna proprio quando non desiderava altro che la morte. È il 1791, è un'altra New Orleans, e Louis, in seguito al suicidio dell'amatissimo fratello, vorrebbe soltanto seguirne il destino. Ma la seduzione del dono oscuro è potente, specialmente se ha i modi, la voce e l'aspetto di Lestat. Sensuale e affascinante, crudele e allo stesso tempo capace di profonda commozione, Lestat ha bisogno di Louis tanto quanto Louis ha bisogno di lui. Quando infine, dopo anni di scorribande notturne, Louis sta per decidersi ad abbandonare Lestat, questi gli fa il regalo più grande: Claudia. Una bambina di appena cinque anni, in fin di vita, che solo il dono oscuro può salvare. L'unico peccato che il sacrilego e irriverente Lestat non si può permettere: creare una vampira di soli cinque anni. Una vampira bambina, che non crescerà mai. E sarà l'inizio della fine.

€ 5,86

€ 6,90

Risparmi € 1,04 (15%)

Venduto e spedito da IBS

6 punti Premium

Disponibile in 3 gg lavorativi

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Tania

    27/10/2018 05:10:23

    Il più bel libro sui vampiri che io abbia mai letto. Un passo avanti rispetto alle storie moderne. Molto inquietante, a mio parere. La scrittrice è bravissina a farti entrare nella storia e a farti sentire le emozioni dei personaggi. Non ho parole per questo libro. Lo consiglio

  • User Icon

    Joey

    22/09/2018 00:05:21

    Assolutamente stupendo. Dopo la Rice vi renderete conto che ormai quasi nessuno é in grado di scrivere di vampiri. Ha creato un mondo nel quale si viene letteralmente trascinati senza volerne più uscite. Personalmente faticavo a chiudere il libro e non vedevo l'ora di ricominciare a leggere. Questo é uno do quei romanzi che ho letto più volte, la storia del vampiro Louis e del suo legame con Lestat ha un sapore romantico, nostalgico, in più la ricostruzione storica è da manuale. Sembra sul serio di ritrovarsi in quello che Louis chiama "Il vecchio mondo". I personaggi sono a tutto tondo, c'è un introspezione psicologica di alto livello, non ci troviamo do fronte a protagonisti piatti ma ad essere delle tenebre che provano sentimenti, che hanno vissuto in modo travolgente, vivo. Consigliatissimo.

Scrivi una recensione