Intrighi al Grand Hotel (DVD)

HOTEL

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Titolo originale: HOTEL
Regia: Richard Quine
Paese: Stati Uniti
Anno: 1967
Supporto: DVD
Salvato in 2 liste dei desideri

€ 9,74

€ 12,99
(-25%)

Punti Premium: 10

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (3 offerte da 12,88 €)

Lo scenario è New Orleans. Un antico e prestigioso albergo è costretto a chiudere. L’anziano e romantico padrone, vorrebbe che il compratore mantenesse quella linea tradizionale. Ma c’è un antagonista minaccioso che ha altre idee. Nel frattempo, in perfetta tradizione col genere “grand hotel”, si alternano vari personaggi e vicende: il topo d’albergo, la mondana di alto bordo, l’avventuriero senza scrupoli.
  • Produzione: A & R Productions, 2017
  • Distribuzione: A & R Productions
  • Durata: 124 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 2.0);Inglese (Dolby Digital 2.0)
  • Lingua sottotitoli: Italiano
  • Formato Schermo: 1,77:1
  • Richard Quine Cover

    Regista e attore statunitense. Figlio di attori, debutta bambino in piccoli ruoli e dopo una parentesi teatrale e radiofonica torna al cinema per interpretazioni musicali (I ragazzi di Broadway, 1941, di B. Berkeley). Nel dopoguerra alterna il genere bellico (Suprema decisione, 1948, di S. Wood) al dramma a basso costo (Bersaglio umano, 1949, di R. Fleischer), terminando l'anno successivo la carriera d'attore. Esordisce intanto nella regia (Leather Gloves, Guanti di pelle, 1948), conservando l'affinità con il musical (Marinai a terra, 1953), tra imitazioni della coppia G. Kelly-S. Donen (Tre americani a Parigi, 1954) e punte di brio autentico (Mia sorella Evelina, 1955), da cui vira felicemente verso il poliziesco (Criminale di turno, 1954). Regista ispirato della commedia, sulla scorta di... Approfondisci
  • Merle Oberon Cover

    Nome d'arte di Estelle M. O'Brien, attrice inglese. Nasce in Tasmania a causa degli spostamenti del padre ufficiale e studia a Calcutta, dove inizia a recitare in una compagnia teatrale. Tornata in Gran Bretagna, studia danza e debutta sul grande schermo nel 1931 con Service for Ladies (Servizio per signore) diretto dal regista e futuro produttore di successo A. Korda, che sposerà poco dopo. Il matrimonio le apre le porte di set prestigiosi fino a Hollywood, dandole la possibilità di dimostrare una buona adesione a ruoli soprattutto romantici, tormentati e passionali. Le sue migliori interpretazioni sono in Le sei mogli di Enrico VIII (1933), sempre di Korda, e in La voce nella tempesta (1939) di W. Wyler dal romanzo di E. Brontë. Dalla fine degli anni '50 interrompe la sua attività riapparendo... Approfondisci
  • Melvyn Douglas Cover

    "Attore statunitense. Di origini russo-tedesche, inizia la carriera di attore a Broadway e ben presto si trasferisce a Hollywood, dove esordisce sullo schermo in Tonight or Never (Stanotte o mai, 1931) di M. LeRoy. Recita poi in innumerevoli film, passando attraverso i generi più disparati, rivelando una particolare disposizione per la commedia brillante e per le tonalità ironiche dei suoi personaggi. Tra i suoi film più riusciti, Come tu mi vuoi (1932) di G. Fitzmaurice, con G. Garbo, Voglio essere amata (1935) di G. La Cava, con C. Colbert, Incontro a Parigi (1937) di W. Ruggles, Angelo (1937) e Ninotchka (1939) di E. Lubitsch, Volto di donna (1941) e Non tradirmi con me (1941, il film d'addio di G. Garbo) entrambi di G. Cukor. Verso la fine degli anni '40 lascia un segno particolarmente... Approfondisci
  • Catherine Spaak Cover

    Attrice francese. Non ancora quindicenne esordisce sul grande schermo in una parte di sfondo nel cupo dramma carcerario Il buco (1960) di J. Becker, che le spalanca le porte del cinema. Nello stesso anno è chiamata da A. Lattuada, amico del padre (lo sceneggiatore Charles S.), per interpretare l’adolescente romantica protagonista dello «scandaloso» I dolci inganni (1960). Seguono pellicole che evidenziano il suo fascino acerbo e provocante grazie a ruoli a lei ben congeniali: è la ragazza sbarazzina che fa perdere la testa a un maturo U. Tognazzi nel satirico La voglia matta (1961) di L. Salce, la sedicenne fidanzata di un industriale attempato nel cinico Il sorpasso (1962) di D. Risi, la spregiudicata protagonista delusa dagli uomini nell’amaro La parmigiana (1963) di A. Pietrangeli, una... Approfondisci
Note legali