Recensioni Invidia il prossimo tuo

  • User Icon
    22/06/2020 14:22:26

    Io l'ho trovato carino e lo consiglio. E' Niven....leggero, ironico...alla fine vuoi bene a tutti i suoi personaggi.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    23/05/2020 09:30:54

    carino, ottimo per passare il tempo

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    15/05/2020 08:49:54

    È uno dei romanzi - a parer mio - meno riusciti di Niven. Sicuramente tratta temi molto attuali, quali l’amicizia, il successo, il matrimonio e soprattutto l’invidia. L’invidia che un amico può, inevitabilmente, provare per quel vecchio compagno di scuola che sembrava uno sfigato e invece ha avuto un gran successo. Quella stessa invidia che può portare a compiere azioni spiacevoli e crudeli. In questo romanzo manca quell’ironia tagliente presente negli altri romanzi, di certo non si ride come nelle solite sospette, dove rifletti ma almeno ti fai una bella risata. Ho fatto difficoltà a portare a termine la lettura, per cui io consiglio di gran lunga altri romanzi dello stesso autore.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    Fa'
    11/05/2020 14:21:38

    Non all' altezza di "a volte ritorno", è un libro che non consiglio a chi vuole avvicinarsi a questo autore, che secondo me ha comunque un bel modo di scrivere e una cinica ironia divertente. Come sempre in tutti i suoi libri, il finale mi pare affrettato, come se dovesse chiudere rapidamente.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    11/05/2020 13:57:36

    Niven ha uno stile originale, dissacrante e trascina il lettore in una storia che però è già starà oggetto di trasposizioni letterarie e cinematografiche: l'amico talentuoso caduto in disgrazia che si vendica contro l'amico normale e fortunato. Lettura leggera, utile per stemperare tensioni da covid 19.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    18/10/2019 13:18:45

    Un insulso festival delle banalità e dei luoghi comuni. Inadatto a chi legga più di un libro l’anno.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    17/09/2019 13:48:35

    Qui esce tutto il cinismo che contraddistingue il protagonista di ogni romanzo di Niven. Già meglio di "Maschio bianco etero", ma ancora non all'altezza di "A volte ritorno" e "Le solite sospette". Continuo a leggere i suoi romanzi nell'attesa, e nella speranza, di ritrovare l'ironia e l'ilarità dei primi due romanzi ma ancora niente da fare. Da leggere ma eventualmente come terza scelta non come prima o seconda per quanto riguarda Niven.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    08/08/2019 22:58:30

    Non mi ha fatto impazzire,l'ho trovato scontato,banale e poco coinvolgente. Tutto già visto,mi aspettavo di più.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    15/06/2019 06:46:20

    Bello. Un pochino prolissa la parte del reality show, ma nel complesso e’ un bel romanzo sull’ invidia. Non e’ divertente come le solite sospette, perché probabilmente penalizzato dalla traduzione in italiano, ma comunque ironico e cinico.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    03/06/2019 12:42:58

    Corteggiavo questo libro da qualche mese, invitata dal misterioso occhio della copertina, e Niven si è rivelato un simpaticissimo e sagace outsider. Lettura divertente e molto piacevole, con qualche passaggio un pò più frizzante. Consigliato

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    11/03/2019 15:46:01

    Niven nei momenti migliori sembra un Nick Hornby più cattivo. Purtroppo la scrittura , a tratti, risulta divertente, più spesso troppo leggera facendo perdere mordente alla storia e ai suoi personaggi. Un peccato perché l’intreccio funziona. Nel complesso un buon romanzo d’evasione e nulla più.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    26/12/2018 15:47:59

    Ho finito questo libro da poco. La trama è abbastanza semplice ma ti cattura fin dai primi istanti. Ho trovato altri titoli dell’autore (“a volte ritorno” e “ maschio bianco etero”) più sagaci è un po’ più fluidi nella lettura. Di questo libro mi è piaciuta la storia per nulla banale e le considerazioni che l’autore fa sul rapporto di amicizia. Lo consiglio

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    30/10/2018 14:12:33

    Puro humour inglese e del migliore. Un libro che si legge che è un piacere: brioso, intelligente, ironico. E molto meno superficiale di quello che può sembrare. Consigliato.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    18/09/2018 03:53:52

    Amo John Niven, è uno dei miei autori preferiti. Sagace, caustico, irresistibile nel suo saper scrivere perfettamente di pulsioni vergognose e di uomini senza morale. “Invidia il prossimo tuo” è un romanzo che ti avviluppa e non ti lascia andare finché non hai letto l’ultima pagina, non semplicemente un divertissement ma un interessante spunto di riflessione sulla dualità dei rapporti d’amicizia. Consigliato.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    11/05/2018 14:09:19

    Un buon libro che fa anche riflettere,consigliato

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    10/05/2018 14:43:02

    Alan Grainger è un uomo di successo. Ha un lavoro piacevole e ben retribuito, è critico gastronomico. Inoltre, ha sposato Katie, che tra l'altro è ricca di famiglia, e si amano. Hanno tre bei figli e conducono una vita agiata e gradevole. Un giorno d'invero, nel freddo di Londra, si sente chiamare "Come butta vecchio mio?" E non crede ai suoi occhi quando si rende conto che il barbone rannicchiato in un sottopassaggio è Craig, il suo migliore amico di gioventù perso di vista da moltissimi anni. Era stato un ragazzo di successo, un musicista e un tipo brillante. Ad Alan sembra inverosimile trovarlo ridotto ad accattonare, senza casa e senza soldi. Così decide impulsivamente di aiutarlo e lo porta a casa sua dove rimarrà per un po'. Dopo la sorpresa iniziale e l'inevitabile perplessità, i familiari di Craig accettano questa presenza e lui si ambienta, tanto più che Alan riesce anche a fargli recuperare una somma abbastanza ingente che gli era dovuta. Così, le cose sembrano avviarsi per il meglio, in qualche modo l'incontro con il vecchio amico ha fatto cambiare il destino di Craig. Ma le sorprese non sono finite ... La tranquilla vita di Alan è destinata a doversi misurare con diversi sconvolgimenti... Un libro decisamente piacevole. Credo che perda qualcosa nella traduzione, dato che i due amici sono scozzesi ed il modo di parlare di Craig (ma talvolta anche di Alan) è piuttosto inconsueto per la Londra altoborghese dove si svolge il romanzo. Ovviamente, in italiano, non è stato possibile rendere al meglio questo particolare.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    08/05/2018 14:47:07

    Concordo con entrambe le recensioni precedenti: copertina stupenda e scrittura semplice, ma nel complesso un buon libro

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    27/04/2018 12:47:09

    Libro discreto, trama coinvolgente ma scrittura fin troppo semplice, quasi banale

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    15/03/2018 14:54:15

    Subito preso e portato a casa! 5 stelle per la copertina!

    Leggi di più Riduci