Io, Lui e altri effetti collaterali - Giorgia Würth - ebook

Io, Lui e altri effetti collaterali

Giorgia Würth

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Editore: StreetLib
Formato: EPUB
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 920,14 KB
  • EAN: 9788832590517
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Nella lista dei desideri di 5 persone

€ 3,99

Punti Premium: 4

Venduto e spedito da IBS

EBOOK
Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

"Femmine e maschi sono due universi profondamente differenti, complementari a volte, ma di solito incompatibili. Noi diciamo "no", loro capiscono "sì". E spesso hanno ragione. Noi pensiamo e facciamo venti cose contemporaneamente, senza concludere nulla, loro non pensano e ne fanno al massimo una, ma la portano a termine. Noi giochiamo in singolo, loro fanno squadra. Noi mangiamo quello che non ci fa ingrassare, loro quello che gli piace. Noi ricordiamo le cose anche dopo anni, loro dopo un minuto hanno già dimenticato tutto. Noi fingiamo l'orgasmo, loro fingono l'amore. Noi puliamo, loro sporcano. Noi stiriamo, loro stropicciano. Noi partoriamo sangue, loro ne sono terrorizzati. E poi c'è Lui."
  • Giorgia Würth Cover

    Nasce a Genova da mamma ligure e papà svizzero. Laureata in Scienze della Comunicazione, inizia presto la sua carriera di attrice spaziando dal teatro (Antigone, Cecità, Xanax) al cinema (Ex, Maschi contro femmine, Sinestesia) alla televisione ("Un medico in famiglia", "Moana", "Le tre rose di Eva"). Nel 2010 pubblica per Fazi il suo primo romanzo, "Tutta da rifare", storia di una ragazzina che si ammala di dipendenza da chirurgia estetica.Il secondo romanzo appare nel 2014 e s'intitola "L'accarezzatrice".  Approfondisci
| Vedi di più >
Note legali