Categorie

Christopher Lasch

Traduttore: L. Cornalba
Editore: Feltrinelli
Edizione: 2
Anno edizione: 2004
Formato: Tascabile
Pagine: 213 p. , Brossura

4 ° nella classifica Bestseller di IBS Libri - Psicologia - Sociale, di gruppo o collettiva

  • EAN: 9788807813870

(scheda pubblicata per l'edizione del 1985)
scheda di Testa, E., L'Indice 1985, n. 9

Istituendo un confronto con i principali temi del dibattito sulla crisi della cultura, Lasch prosegue l'analisi della società contemporanea iniziata con "La cultura del narcisismo" e affronta il tema delle modificazioni intervenute nell'attuale costituzione strutturale della personalità e dell'io psichico. La mentalità della sopravvivenza definisce l'atteggiamento dell'uomo postindustriale nei confronti del mondo mercificato, così privo di solidità da essere inadeguato a sostenere i confini tra io e ambiente e incapace di rendere significativa la definizione di realtà e illusione. Armato di una vasta conoscenza psicanalitica, Lasch traccia il profilo della nuova soggettività che domina la vita quotidiana, le arti e il pensiero. Il generale ripiegamento della psiche su se stessa, la diffusa tendenza ad accettare la retorica della crisi, alimentano l'immagine di un mondo fuori dalla portata del nostro controllo e sviluppano una risposta psicologicamente regressiva. La contrazione dell'io in un io minimo sta a significare infatti la disposizione a concentrarsi sulla sopravvivenza pura e semplice, all'abbandono di scopi a lunga scadenza in favore dell'assopimento nel qui e ora e dell'inibizione della partecipazione sociale.