Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Io so chi sei - Astrid Scaffo - ebook

Io so chi sei

Astrid Scaffo

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Editore: 0111edizioni
Formato: EPUB
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 837 KB
Pagine della versione a stampa: 100 p.
  • EAN: 9788893704038

€ 2,99

Punti Premium: 3

Venduto e spedito da IBS

spinner

Scaricabile subito

EBOOK

Compatibile con tutti i dispositivi, eccetto Kindle

Cloud: Sì Scopri di più

Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Anna, un'adolescente, scompare all'improvviso di notte. Tutti la cercano, soprattutto sua madre che non riesce a credere e ad accettare che possa esserle successo qualcosa di terribile. Così, mentre il mondo intorno a lei a mano a mano perde ogni giorno le speranze di rivedere la ragazza, lei continua a credere che sua figlia sia ancora viva. A uccidere la famiglia di Anna, oltre alla perdita della propria bambina, è ciò che sembra essere stata la sua vita, che emerge dalle indagini: alcol, droghe, stili di vita che non le appartengono e ai quali la madre non può credere. Così, inizia a domandarsi quanto sua figlia possa essersi spinta in là. Ma la verità di quella notte è molto più vicina di quanto la donna immagini. Scritto in prima persona dal punto di vista della madre, come se fosse una lettera indirizzata alla propria figlia, questo è un romanzo molto avvincente, che fa della brevità la sua forza.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4,33
di 5
Totale 2
5
1
4
0
3
1
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Rinaldo

    18/12/2020 05:00:26

    "Non guardare giù in cantina" il film anni 70 che incollava al video pur volendo venir via. "Io so chi sei" mi ha ricordato quel film. Una trappola da cui vorresti uscire, invece rimani sulle pagine, sei tu che vuoi continuare. Per sapere. Cosa è successo ad Anna? Cosa è successo quella notte che colorerà il resto della vita? Lette le prime righe, la trappola è scattata ci sei dentro e sai che si riaprirà solo all'ultima parola. In casa è rimasto "l'odore dell'estate, della gioia, della fanciullezza". Stile ora rallentato, ora veloce, ti ritrovi alla fine. Hai guardato giù in cantina, ora sai.

  • User Icon

    Laura Vargiu

    21/09/2020 16:56:26

    Forse al mondo non esiste dolore più atroce di quello provato da un genitore che perde il proprio figlio, sia che si tratti di morte accertata che di presunta scomparsa. Lo sperimenta, a poco a poco, la voce narrante di questo breve romanzo: una madre che si ritrova a far fronte alla sparizione della figlia ventenne, della quale si perde all'improvviso ogni traccia. Un mistero che resterà tale per un periodo di circa due anni, durante i quali la donna, com'è ovvio, non si rassegna all'idea della morte cercando di appigliarsi alla flebile speranza offerta di volta in volta da presunte piste che finiscono per insinuare dubbi su chi fosse veramente la ragazza scomparsa e la vita che lei conducesse. “Io so chi sei” diventa così un monologo, doloroso, lucido, a tratti colmo di rimpianto, che nessuna madre vorrebbe mai pronunciare tra sé e sé. Lo stile dell'autrice sa catturare il lettore dalla prima all'ultima pagina, fino al colpo di scena finale che irrompe nella narrazione lasciando per davvero l'amaro in bocca. Un noir che offre una lettura scorrevole e abbastanza coinvolgente, non privo inoltre di una certa originalità, considerate la trama e l'impostazione seguita; ben delineato il personaggio della madre che racconta, così come quello della figlia il cui tragico destino finisce per suscitare serie riflessioni. Voto complessivo: tre stelle e ½.

Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali
Chiudi